Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

CISTITE: COME RICONOSCERE I SINTOMI

Mai sottovalutare o ignorare i sintomi. La cistite è una infezione fastidiosa e riconoscere i primi segnali del suo manifestarsi è il primo passo verso la cura.

In medicina, tutti i nomi che finiscono in “ite” indicano qualcosa che non va: un organo infiammato, un’infezione in corso o simili. Insomma, fa male e spesso, qualunque male sia, brucia. Idem per la cistite, in cui a provocare dolore sono le parti più intime.

I bruciori durante la minzione possono essere molto forti, per donne e uomini, nessuno escluso. Ci sono altri sintomi? Ecco come riconoscere i sintomi della cistite.

 

Cistite: come riconoscere i sintomi

Possiamo avere la cistite e non accorgercene? Forse sì, se trascuriamo piccoli sintomi iniziali, che nel tempo rimangono e si possono acutizzare. Non spaventiamoci senza motivo, però facciamo attenzione a queste situazioni, potrebbero essere sintomi di cistite:

  1. Aumento delle minzioni: si sente spesso l’esigenza di "andare in bagno", ma in realtà l’urina è sempre scarsa
  2. Difficoltà a urinare: sforzo eccessivo, muscoli contratti
  3. Bruciore, anche molto forte durante la minzione
  4. Urine torbide e maleodoranti, a volte scure e addirittura con perdita di sangue o pus
  5. Contemporaneamente ad altri sintomi, può comparire la febbre, anche alta e con brividi
  6. Dolore alla palpazione dell’addome
  7. Crampi al basso addome

In presenza di uno o più di questi sintomi, o in caso di dubbi, meglio chiedere consiglio al proprio medico curante.

 

Cistite, cos’è?

La cistite è una condizione di infiammazione della vescica urinaria, spesso causata da infezione batterica, da parte di Escherichia Coli, che risalirebbe dall’uretra o dai genitali esterni. Data la conformazione degli organi interni, la cistite è più comune nelle donne.

Condizioni di calcolosi, problemi alla prostata (ipertrofia con prostatite batterica) e diabete possono essere condizioni favorevoli allo sviluppo della cistite. Anche farmaci (antibiotici), creme spermicide possono alterare la flora batterica vaginale, aumentando la predisposizione all’infezione.

Vi sono parecchi rimedi naturali per difendere il nostro organismo dalla cistite: mantenere sana la propria flora batterica intestinale aiuta sicuramente, ma anche utilizzare piante quali mirtillo rosso o i semi di pompelmo giovano alla prevenzione e possono supportare le cure.

La terapia antibiotica è il rimedio della medicina ufficiale. In ogni caso, bere molti liquidi è sempre consigliato, per eliminare le tossine, idratare le mucosa e facilitare il processo di guarigione.

 

Le tisane contro la cistite

 

Per approfondire:

> Cistite curata con la fitoterapia

> Curare la cistite, i 10 rimedi più efficaci

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: