Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

RIDURRE I FIANCHI: COSA FARE A TAVOLA?

Chi pensa di dimagrire sui fianchi mettendosi a dieta, spesso non ottiene grandi risultati, soprattutto a lungo termine, poichè la restrizione nel tempo toglie carburante alla tiroide. La soluzione?

Per iniziare bene

Quando si decide di iniziare una dieta, meglio scegliere una riduzione graduale delle calorie, «Se la dieta è drastica da subito, il corpo mette in atto un meccanismo di difesa e brucia sempre meno quindi, paradossalmente, il risultato potrebbe essere l'opposto di quello desiderato. Inoltre dimagrire in modo troppo rapido intacca inizialmente la massa magra più che il grasso, che invece viene smaltito successivamente. Il consiglio, dunque, è di non esagerare con la riduzione delle calorie sin dall'inizio, ma eventualmente di diminuirle ancora un po' in seguito.

 

 

Cinque  pasti al giorno

E' meglio imparare a distribuire i pasti (non meno di cinque nell'arco della giornata, così la tiroide resta attiva) e mangiare meglio e di più. La colazione deve essere il pasto più ricco, ritagliati 15 minuti di tempo e mangia una tazza di latte di riso tiepido con orzo in polvere, uno yogurt con frutta e cereali, una fetta di pane nero con un velo di miele e un cucchiaino di semi di lino: così stimoli, oltre alla tiroide, anche l'intestino. E' importante, invece di non esagerare a cena, poichè di sera il metabolismo rallenta.

 

Fianchi abbondanti

In caso di fianchi abbondanti, bisogna  al tempo stesso smuovere i depositi (soprattutto di liquidi) e conservare il tono dei tessuti. Un ottimo trattamento fai-da-te è rappresentato dallo scrub abbinato all'automassaggio e dal bagno.Ogni sera, dopo una doccia rapida, amalgama 2 cucchiaia di zucchero grezzo con un cucchiaino di miele di castagno e passalo con movimenti vigorosi su pancia e fianchi: apre i pori e riattiva il circolo. poi immergiti per 15 minuti in un bagno arricchito con un misurino di macerato glicerico di betulla, uno di ippocastano e uno di fucus vesciculosus, per riattivare drenaggio e metabolismo. Infine per rassodare, diluisci 10 gocce di macerato glicerico di castagno in un cucchiaino di olio di jojoba e massaggia sulle zone critiche fino a completo assorbimento.

 

Cena  leggera


Per lui: passa da 700 a 600 kcal
Al posto di bistecca di manzo in padella (150 gr), patate lesse, pane (100 gr), 1 frutto, 1 dolce, 1 calice di vino
Prova pesce al forno (150 gr), verdura al vapore, pane (60 gr), 1 frutto, 1 sorbetto di frutta, 1 calice di vino

Per lei: passa da 600 a 500 kcal
Al posto di bistecca di manzo in padella (100 gr), insalata, pane (80 gr), 1 frutto, 1 dolce, 1 calice di vino
Prova pesce al vapore (100 gr), insalata, pane (40 gr), 1 frutto, 1 calice di vino

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: