Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LA GARCINIA CAMBOGIA FA DAVVERO DIMAGRIRE?

La Garcinia cambogia negli ultimi anni sta avendo un boom di richieste per la sua azione dimagrante. Una domanda che sorge spontanea, però, è: funziona veramente? Andiamo a scoprire come la garcinia agisce nel processo della perdita di peso.

La Garcinia cambogia è una pianta originaria dell'India meridionale, Indocina, Cambogia e Filippine ed è conosciuta anche con il nome di tamarindo del Malabar.

La parte utilizzata è la buccia dei frutti. Nella scorza, infatti, sono contenuti principi attivi quali: acido idrossicitrico, vitamine, carotenoidi, flavoinoidi e polisaccaridi. Ha proprietà anticellulite, dimagranti, anticolesterolo e antitrigliceridi.

Gli estratti di garcinia sono usati tradizionalmente come dimagranti e coadiuvanti nei trattamenti anticellulite.

Negli ultimi anni si è vista un'enorme pubblicizzazione degli integratori di garcinia cambogia, perché rappresentano effettivamente un rimedio naturale per perdere peso senza fare enormi sacrifici alimentari in quanto riduce lo stimolo della fame e permette, nel contempo, di ridurre il grasso corporeo grazie al processo di lipolisi (brucia grasso).

L'effetto dimagrante della garcinia è dovuto alla presenza di una sostanza contenuta nella buccia del frutto, chiamata acido idrossicitrico (HCA). Questa sostanza ha la proprietà di bloccare l'enzima che trasforma lo zucchero in grasso.

Stimola l'organismo ad attivare il metabolismo dei grassi, grazie alla capacità dell'acido idrossicitrico di bloccare l'enzima del fegato che si occupa di convertire zuccheri e carboidrati in grassi.

Grazie a questa funzione si brucia il grasso in eccesso impedendone l'accumulo nei tessuti, mediante un meccanismo che impedisce alle cellule adipose di accrescere il loro volume e trasforma gli zuccheri in energia da utilizzare per bruciare i grassi.

L'organismo in questo modo fatica meno durante la trasformazione dei grassi. Diminuisce lo stress e si abbassa il livello di cortisolo che è l'ormone responsabile dell'accumulo di grasso. Con questo processo la Garcinia cambogia aiuta anche a mantenere sotto controllo il colesterolo e i trigliceridi.

Oltre a bloccare l'enzima del fegato, la Garcinia cambogia stimola il cervello ad aumentare la produzione della serotonina (ormone del benessere). Aumentando i livelli di serotonina si elimina la fame compulsiva verso alimenti ingrassanti come cibi salati, carboidrati e zuccheri in genere, donando un senso di sazietà che aiuta a diminuire l'apporto di cibi in eccesso e quindi di calorie.

La Garcinia cambogia è priva di effetti collaterali. A differenza di altri integratori dimagranti, che contengono caffeina per stimolare il metabolismo, non provoca nausea.

Nell'assumere la garcinia tuttavia occorre prestare le seguenti precauzioni:

> Non assumere integratori di garcinia in gravidanza o in presenza di diabete.

> Non assumere integratori di garcinia in concomitanza con altri integratori dimagranti che contengono sostanze come caffeina ed efedrina, che hanno l'effetto di accelerare il metabolismo e bruciare i grassi.

> Non assumere integratori di garcinia di dubbia provenienza.

Gli integratori di Garcinia cambogia si presentano in capsule. Il migliore effetto dimagrante si osserva se si assumono 2 capsule al giorno (bevendo un bicchiere d'acqua) 30 minuti prima dei pasti principali, per 2 mesi. Sospendere per 1 mese e poi procedere con un altro ciclo.

Per ottenere il risultato desiderato, occorre che sulla confezione sia specificata la percentuale di concentrazione dell'acido idrossicitrico (HCP) che non deve essere inferiore al 50%. L'eventuale inefficacia della garcinia dipende dalla non biodisponibilità dell'acido idrossicitrico.

E' comunque sempre bene condurre una dieta sana ed equilibrata fatta di verdure, frutta, carne e pesce magri, grassi sani.

 

Leggi anche Gli integratori per dimagrire >>

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: