Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

COME SI ESTRAGGONO I LATTI VEGETALI

Ecco come preparare una serie di latti vegetali, da soia, orzo, miglio, avena, mandorle, nocciole, sesamo e riso: quando estrarre il latte è un gioco da ragazzi!

Sempre più latti vegetali sono consumati dalle persone, per questione di intolleranze, ma non solo.

Cresce sempre più anche il numero di chi il latte vegetale prova a produrselo a casa propria, scoprendo modi semplici e salutari, con pochi e semplici attrezzi, per realizzare bevande nutrienti e gustose a basso costo.

Ecco a seguire brevi ricette di come si possono estrarre alcuni latti vegetali, per sostituire il latte vaccino.

 

Come estrarre il latte di soia

Tra i latti vegetali più diffusi c’è senza dubbio il latte di soia, uno dei primi ad essere conosciuti e commercializzati sul mercato italiano insieme al latte di riso, che si può preparare anche da soli.

Riassumendo si può dire che si prepara mettendo a bagno, frullando e poi facendo bollire i fagiolini di soia gialla essicati (circa 100grammi per un litro di acqua), filtrando poi il tutto nella fase finale dell'operazione.

 

Latte di riso home made

Anche il latte di riso si può preparare a casa, ecco il procedimento e le dosi.

Ingredienti:
> 50 grammi di riso bianco,
> un litro d'acqua.

Preparazione: bollire il riso nell'acqua per un tempo superiore alla cottura, in modo che i chicchi si ammorbidiscano, frullare il tutto con un mini pimer, fino a quando sarà tutto ben amalgamato. Filtrare con un colino a maglie fitte e imbottigliare. Volendo si può aggiungere ancora un po' d'acqua per renderlo più liquido, un pizzico di sale fino e un cucchiaio circa di malto di riso o zucchero di canna integrale se si vuole dolcificare.

 

Scopri anche come fare il latte di cocco

 

Il gustoso latte di avena

Uno tra i più apprezzati in quanto a gusto dei latti vegetali, il latte d'avena è ricco di acido folico che lo rende un alimento indispensabile per il ricambio cellulare e adatto alle donne in gravidanza. Ecco in breve come si fa.

Ingredienti:
> 50 grammi di fiocchi d'avena,
> 300ml di acqua calda.

Preparazione: mettere in ammollo i fiocchi nell'acqua calda per circa mezz'ora; passarli al frullatore, aggiungendo ancora 500ml di acqua fredda. A piacere aggiungere vaniglia o cannella, un cucchiaino di zucchero o miele e un pizzico di sale. Si filtra con un colino in una bottiglia di vetro a chiusura ermetica.

 

Ricco come il latte di sesamo

Molto ricco di minerali, come calcio, fosforo, mangnesio e ferro, questo latte preparato a crudo è perfetto per chi segue strette diete vegetariane o vegane. Ecco come si fa.

Ingredienti:
> 50 grammi di semi di sesamo,
> un litro di acqua.

Preparazione: lasciare a macerare i semi di sesamo per una notte, frullare il tutto il giorno dopo e filtrare. Si può addolcire a piacere, aggiungendo miele, cannella o mettendo qualche uvetta sultanina secca insieme ai semi, così da togliere quel tipico retrogusto amarognolo.

 

Dolce come il latte di mandorle

Ottimo per le granite, i dolci, ma anche bevuto al naturale, l'energetico latte di mandorla è ricco di vitamine e sali minerali, antiossidanti e grassi buoni, per cui molto nutriente

Ingredienti:
> 150 grammi di mandorle biologiche senza la buccia,
> un litro di acqua.

Preparazione: mettete le mandorle in ammollo in un recipiente con acqua a temperatura ambiente per circa un’ora in modo da farle ammorbidire per bene; scolare quindi le mandorle, senza buttare l'acqua, metterle nel frullatore e aggiungervi l'acqua di ammollo più altra acqua fino ad arrivare a un litro.

Tritate bene, filtrate e imbottigliate, passando al setaccio la bevanda. Anche il latte di nocciole si ottiene così, ma l'ammollo deve durare una notte intera.

 

Latte d'orzo anticolesterolo

Ottimo per chi soffre di diabete e colesterolo, si tratta di una bevanda molto rinfrescante.

Ingredienti:
> 40 grammi di orzo perlato,
> un litro di acqua.

Preparazione: mettere a bagno l'orzo per circa un paio di ore, scolare l'acqua e farlo bollire in un litro di acqua per circa 45 minuti (se si usa la pentola a pressione la metà del tempo). Togliere dal fuoco e, una volta tiepido, frullare il tutto. Filtrare con un colino a maglie fitte o una garza di cotone, dolcificare a piacere con malto o altri aromi.

 

Latte di miglio questo sconosciuto

ll latte di miglio, ancora poco diffuso, possiede molte proprietà: è rivitalizzante, povero di grassi, ricco di vitamine del gruppo B, minerali e proteine.

Ingredienti:
> 40 grammi di semi di miglio,
> 1 litro d'acqua.

 

Preparazione: risciacquare i semi e metterli in una pentola con un litro di acqua, facendo bollire per circa 20 minuti. Frullare con un frullatore a immersione, Aggiungere ancora circa mezzo litro di acqua bollente e frullare di nuovo. Filtrare, dolcificare e aggiungere aromi a piacere e imbottigliare.


Importante: questi latti vegetali sono considerati freschi, quindi vanno conservati in frigorifero in una bottiglia o contenitore di vetro chiusi ermeticamente per 3 giorni al massimo.

Non buttare mai quello che rimane dal filtraggio: può essere impiegato per farci polpette, torte di verdure, gallette o biscotti e anche il pane. Al posto del sale marino si può usare il sale rosa dell'Himalaya, ricco di nutrienti e più delicato. Più ci si impratichisce col tempo, meglio si dosano sapori, densità e aromi, a seconda dei gusti personali.


Latte di nocciola, proprietà e benefici

Scopri anche i benefici dei succhi estratti a freddo


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: