Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

DIETISTA: LEGGE E REQUISITI PROFESSIONALI

Chi può definirsi dietista, cosa può fare il dietista, come si pronuncia il Legislatore in Italia. Comprendiamo meglio questa figura professionale

Chi può definirsi dietista 

In Italia la professione del dietista è una professione sanitaria vera e propria nell'ambito della salute correlata alla dieta. Dietista in Italia è chiunque abbia conseguito una laurea di I livello nella classe delle lauree L-SNT/03 il cui accesso è a numero programmato nazionale. Il percorso di studi si può poi integrare con il II livello o con Master qualificanti. Di fatto, non si tratta di un medico, ma di uno specialista dell'alimentazione che può anche collaborare a stretto contatto con il medico.

L'ANDID, fondato nel 1985, è l'Associazione di dietisti censita dal CNEL (Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro) in rappresentanza dei dietisti insieme alle altre Associazioni Professionali dell'Area Tecnica e della Riabilitazione; ha al suo attivo una rivista ufficiale, un comitato scientifico e la possibilità di ricercare i professionisti sul territorio direttamente dal motore di ricerca del portale.

 

Cosa può fare il dietista 

Le competenze del dietista spaziano attraverso tutte le attività finalizzate alla corretta applicazione dell'alimentazione e della nutrizione. Il suo ambito d'azione copre anche gli aspetti educativi e di collaborazione all'attuazione delle politiche alimentari nel rispetto della normativa vigente. 

Il dietista non può prescrivere farmaci. Si occupa piuttosto di elaborare piani nutrizionali equilibrati per soggetti a rischio cardiovascolare, con diabete mellito, con ipercolesterolemia, con ipertrigliceridemia, con insufficienza renale cronica, con patologie epatiche, con ipertensione arteriosa e in caso di sindromi da carenza vitaminica e minerale (su prescrizione medica). 

Il dietista redige diete e piani alimentari, armonizza squilibri nutrizionali, è in grado di pianificare trattamenti nutrizionali del sovrappeso e sottopeso.; si occupa di rieducazione in caso di disturbi del comportamento alimentare, progetta piani specifici per soggetti sportivi. Allo stesso modo, può seguire donne in stato di gravidanza o in menopausa.

Può collaborare con strutture dedicate al movimento e all'allenamento del corpo come palestre, centri fitness o centri di bellezza o organizzare incontri di educazione alimentare nelle scuole (primaria e secondaria).

 

 

LEGGI ANCHE METTERSI A DIETA

 

 

La Legge in Italia 

La Legge distingue chiaramente questa figura professionale da quella del nutrizionista, in quanto quest'ultimo non riveste a pieno titolo una figura riconosciuta come appartenente all'ambito strettamente sanitario. Per tale ragione, a differenza del nutrizionista, il dietista ha la possibilità, volendolo, di trovare impiego anche nelle strutture sanitarie del Servizio Sanitario Nazionale

Le competenze del dietista sono definite dalle normative vigenti riferite al profilo professionale D.M. 744 del 1994.

Il dietista, oggi, in Italia è una figura professionale conforme alle direttive della CEE e alla definizione dell'EFAD grazie all'impegno dell'ANDID con le Istituzioni italiane e gli Organismi rappresentativi della professione a livello Europeo ed Extraeuropeo. 

In Italia il dietista è una figura professionale relativamente recente. Nel 1985, quando venne istituita l’ANDID, la professione era già svolta da parecchi anni, ma mancava una legislazione adatta. C'era una certa immobilità per quanto riguardava il riconoscimento giuridico della figura.  

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: