Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

MENOPAUSA: UNA DIETA CORRETTA AIUTA

Durante la menopausa si verificano sensibili cambiamenti a livello ormonale con tutta una serie di conseguenze e di disturbi che possono peggiorare la qualità di vita della donna. Una dieta corretta ed adeguata alle nuove necessità fisiologiche può contribuire ad alleviare i sintomi tipici della menopausa

La menopausa è caratterizzata da uno squilibrio ormonale e metabolico che può causare sintomi spiacevoli quali vampate e disturbi dell’umore e del sonno, ma anche patologie vere e proprie. Con la mancanza degli estrogeni, infatti, si riduce la protezione del cuore e dei vasi e aumenta dunque il rischio di aterosclerosi. Durante la menopausa, inoltre, si verifica sia un aumento della perdita di calcio, che va a sfavore delle ossa, sia una riduzione del fabbisogno calorico.

Di contro, la cessazione del flusso comporta una riduzione della necessità di ferro. Per affrontare tutti questi cambiamenti la donna ha bisogno di seguire un regime alimentare e dunque una dieta idonea per la nuova condizione che la donna si trova a vivere. È inoltre importante svolgere un’attività fisica regolare e adeguata alla propria età al proprio stato di salute.

Ma esiste una precisa dieta da seguire in menopausa? Vediamo insieme alcuni accorgimenti che le donne in menopausa possono adottare per entrare al meglio e in serenità dentro questa nuova fase della vita.

 

La dieta da seguire in menopausa

La corretta dieta della donna in menopausa non è molto dissimile da quella della donna adulta in età fertile, sono però necessarie alcune correzioni dovute alla nuova condizione ormonale. Occorre, prima di tutto, ridurre il consumo di grassi e, in particolare, di quelli saturi che sono più dannosi e, di conseguenza, l’introito di calorie. È inoltre importare aumentare il consumo di alimenti ricchi di calcio e di vitamina D ed eventualmente discutere con il proprio medico curante la possibilità di assumere integratori di questi elementi.

 

Quali sono i disturbi del sonno in menopausa?

 

Cosa mangiare

Esiste una specifica dieta per la menopausa? In generale, studi scientifici evidenziano quanto sia  importante seguire una dieta ricca di cereali, pesce e carne (soprattutto delle qualità più magre), frutta e verdura fresche. I latticini non vanno esclusi, ma non bisogna esagerare a causa del loro contenuto di acidi grassi; il latte è un alimento importante nella dieta della donna in menopausa, ma è meglio scegliere quello parzialmente scremato. È bene, inoltre, evitare l’eccesso di condimenti grassi e preferire l’olio extravergine di oliva a burro, margarina o altri oli.

 

E il vino?

Le donne in menopausa non hanno alcun motivo di eliminare il vino dalla propria dieta a meno che non ci siano controindicazioni per altre condizioni specifiche. Il vino rosso contiene resveratrolo, un antiossidante le cui proprietà riducono il rischio di malattie coronariche e agiscono positivamente su conseguenze tipiche della menopausa, come sbalzi d'umore, nervosismo e vampate.

Occorre, però, fare attenzione alla quantità che deve essere sempre moderata. La dieta per le donne in menopausa in genere non contempla il consumo dei superalcolici; l’alcool ha un effetto tossico diretto sulla formazione della massa ossea e va considerato che i superalcolici sono bevande che contengono una quantità di alcool etilico superiore al 21% in volume per effetto della fermentazione degli zuccheri.


Leggi anche:

 

Come affrontare i disturbi della menopausa con la fitoterapia

> Oli essenziali per i disagi della menopausa

 

Foto: mangostar / 123RF Archivio Fotografico

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: