Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

IN CUCINA CON AVANZI E FANTASIA

Avete ancora del panettone o del pandoro che vi avanzano dalle feste, pane secco, lenticchie, un compagno o dei figli dal palato esigente e poca voglia di buttare via le cose? Ecco a seguire qualche rapido consiglio per recuperare gli avanzi della cucina, come facevano le nostre nonne

L’Epifania si porta via tutte le feste, questo si sa, ma spesso in cucina restano ancora avanzi di cibo che osserviamo incartati tra gli scoparti del frigorifero e non sappiamo come riutilizzare. Niente sprechi, in questi momenti crisi, basta solo ingegnarsi un po’, proprio come facevano le nostre nonne. Vediamo a seguire qualche semplice proposta: in cucina con gli avanzi del pane, delle lenticchie e del panettone.

 

In cucina con gli avanzi: il pane

Il pane è diventato secco o raffermo? Alt, il pane non si butta davvero mai! Ecco a seguire una ricetta che lo vede protagonista. In cucina gli avanzi del pane si riciclano facendo i canederli o knodel, alla tedesca. Si procede ammollando il pane raffermo (circa 400grammi per 4 persone) tagliato a dadini nel latte tiepido per tre ore circa. Dopodiché si strizza. In una padella si fa rosolare l'olio, una cipolla e, se non siete vegetariani, anche qualche cubetto di speck.

 

Mettere in una bacinella il pane,  il soffritto, un paio di cucchiai di farina, due uova e prezzemolo tritato. Salare e pepare, mescolare con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un impasto omogeneo, lasciare riposare mezz’ora circa in frigorifero. Una volta che gli ingrediente si sono ben amalgamati, siete pronti a fare le palle di pane: con le mani formatene quante ve ne vengono, delle dimensioni di una piccola mela. Cuocere i canederli in un brodo leggero per 15 minuti circa, serviteli in brodo oppure con burro fuso, salvia e formaggio grattugiato.

 

In cucina con gli avanzi: le lenticchie

Ecco tra gli avanzi della cucina le lenticchie: niente paura, semplici e sfiziose, oggi si propongono le cialdine di grana con mousse di lenticchie. Per fare le cialdine, si prende un padellino antiaderente si fa scaldare. Senza nessun condimento, versarvi il grana grattuggiato formando una specie di cerchio pieno e, una volta che si scioglie il formaggio e diventa dorato, si toglie con una spatola appoggiandolo su una tazzina o un fondo di bicchiere, dandogli la forma desiderata.

 

Si lasciano raffreddare e indurire. Nel frattempo prendere le lenticchie avanzate e farle saltare in un tegame con poco olio, della cipolla tagliata sottile e una fesa d’aglio schiacciata e poi tolta. Aggiungere il rosmarino tritato e lasciar cuocere ancora qualche minuto, insaporendo con sale e pepe se necessario. Passare il tutto al mixer. Versare la mousse tiepida di lenticchie sulle cialde e decorare con rosmarino fresco.

 

In cucina con gli avanzi: i dolci delle feste

Se il panettone e il pandoro sono degli avanzi in cucina, fate dei mini tiramisù light, senza uova nè mascarpone. Mettete ciò che vi resta del pandoro e panettone a inzupparsi nel caffè precedentemente preparato. Montare a crema 250g di ricotta con un paio di cucchiai di zucchero e un pizzico di cannella, unirvi 250g di panna fresca montata.

Prendete delle scodelline di carta o dei bicchierini piccoli e fate la base con pezzetti di pandoro o panettone, versare la crema ottenuta, fare raffreddare in frigorifero un paio d'ore circa e, al momento di servire, spolverizzate con cacao amaro. Questi deliziosi piccoli tiramisù rischiano di diventare un delizioso piato di culto post natalizio!

Curiosità: ecco quando la cucina si fa a Ecocucina a spreco Zero!

 

Leggi anche Come fare delle barrette coi cereali avanzati >>

 

Immagine | Tauconsulting

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: