Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

COLITE, GLI ALIMENTI CHE LA CURANO

La colite è un disturbo dell'intestino e in particolare del colon che colpisce più del 15% della popolazione. Sapere quale alimentazione è corretta in caso di colite è il primo essenziale passo per aiutare la risoluzione di questo disturbo. Andiamo a conoscere i cibi sì in caso di colite.

La colite è un disturbo che comprende disfunzioni del intestino che provocano solitamente dolore e fastidio nella zona del addome.

Anche la formazione di gas intestinale e il gonfiore addominale sono tipici di questo disturbo. Inoltre le feci cambiano di forma e consistenza alternando momenti di stipsi e diarrea molto difficili da risolvere più il tempo passa e la situazione tende a cronicizzare. In ultimo possono essere presenti sintomi di malessere come mal di testa, depressione e ansia sempre legati a questo disturbo del colon.

Popolarmente il temine colite è utilizzato proprio per descrivere questo disturbo anche se scentificamente è più appropriatamente chiamato Sindrome del colon irritabile. La colite è comunque l'infiammazione di una parte del colon o del colon per intero che viene causata da diversi fattori come presenza di virus, batteri ma anche altre malattie o fattori di stress.

Questa infiammazione porta comunque dolori addominali, crampi e una situazione di evaquazione irregolare alternata di scariche diarroiche e stitichezza.

Le donne soffrono maggiormente di questo disturbo e nel mondo più del 15% della popolazione è colpita dalla colite.

Per aiutare la diagnosi possiamo prendere il esame il numero di evacuazioni in una settimana che in caso di colite sono inferiori a 3 volte a settimana o più volte al giorno nei momenti di diarroici, inoltre se è presente difficoltà e dolore durante l'evacuazione o viene percepito uno svuotameno incompleto sono altri fattori che indicano prossibile presenza di infiammazione e colite.

Infine se le feci sono molli o liquide oppure sono troppo dure o vi è presenza di muco anche in questo caso è possibile che sia insorta la colite.

 

Leggi anche Tisane contro il mal di pancia >>

 

Alimentazione e colite

Sicuramente seguire una corretta alimentazione quando si presenta la colite o sindrome del colon irritabile è il primo essenziale passo per ripristinare lo stato di salute.

Una dieta naturale deve evitare tutti quei cibi preparati industrialmente con l'aggiunta di additivi, conservanti, coloranti, edulcoranti, addensanti e altre sostanze che non hanno valore nutrizionale ma più un valore rivolto al rendere gradevole e più durevole il prodotto alimentare che stiamo acquistando.

Lo zucchero bianco raffinato è un'altra sostanza da evitare in una dieta naturale e sopratutto in caso di infiammazione e colite. Ogni cibo che contiene zucchero raffinato è un potenziale alimento che peggiora e acuisce la situazione in atto del colon infiammato.

Quindi sono da sospendere i dolci, le torte, i pasticcini, i gelati ma anche cibi che solitamente non pensiamo siano zuccherati come alcuni prodotti in scatola che anche se salati hanno un aggiunta di zucchero per conservarli meglio o dare un miglior sapore.

Sono anche da tenere sotto controllo il latte e i sui derivati come i formaggi che possono anche essi aggravare la situazione di colon irritato sopratutto nei momenti in cui vi sono scariche diarroiche.

Meglio anche evitare i cibi piccanti, pepati, ricchi di grassi e gli intingoli troppo elaborati. Nelle bevande invece sono sconsigliate quelle con le bollicine sopratutto la cocacola e l'aranciata e anche il caffè e il thè nero che sono bevande con azione nervina quando invece abbiamo più necessità di distensione e calma a livello nervoso.

 

Verdura e frutta ok

Tra le verdure vi sono molti alimenti che sono consigliati per sfiammare la colite tra questi vi sono la carota, le patate e i vari cavoli come anche broccoli, cavolfiore e cavoletti di Bruxel.

Inoltre sono indicati il cetriolo, il finocchio e il carciofo per aiutare la purificazione e la detossificazione del corpo.

Le piante che contengono oli essenziali come il finocchio, la menta piperita, la melissa e la camomilla sono indicati per calmare i crampi addominali e rilassare la muscolatura dal interno.

Un fattore essenziale per aiutare la guarigione della colite è la presenza di fibra che si trova ovviamente nella verdura e nella frutta. Sono necessari almeno 30 grammi al giorno di fibra per ripristinare una corretta evaquazione intestinale.

Nuovamente per questo la carota, il finocchio, i carciofi e i cavoli sono ottimi per aumentare la parte di fibre solubili e insolubili.

Anche i cereali integrali, i legumi e i semi oleaginosi hanno una buona parte di queste fibre.

Tra la frutta le mele sono sicuramente le prime nella lista per aiutare in questo momento insieme anche ai mirtilli e ai kiwi. Comunque seguire la stagionalità sarà un ottimo consiglio perché la natura ogni mese dona quello di cui il corpo ha bisogno in quel preciso momento del anno.

La frutta è consigliata fresca ma anche cotta o fatta come purea è un ottima alternativa come ad esempio le semplici e deliziose mele o pere cotte al forno.

Tra le verdure e la frutta da tenere invece sottocontrollo vi sono l'aglio e la cipolla oltre al peperoncino che possono essere troppo riscaldanti in questo momento di infiammafione al colon.

 

Come cucinare

In cucina inoltre sono indicati i minestroni di verdure con anche l'aggiunta di cereali meglio se integrali dato che hanno più fibra nel chicco intero. Tra questi ricordiamo anche le minestre di avena, riso, tapioca e orza oltre che di farro e miglio.

I metodi di cottura in caso di colite sono essenziali per ridurre tale problema e quindi cucinare al vapore, lessare e bollire i cibi sono le migliori scelte in caso di colite. Invece la cottura alla brace e la frittura sono assolutamente da escludersi in questo periodo di infiammazione al colon.

Brodo di verdure, centrifugati di frutta e verdura, lo yogurt e i passati possono aiutare a sfiammare e a decongestionare l'irritazione al colon.

Una cucina semplice e leggera è sicuramente il miglior aiuto in questo momento e in caso di scariche diarroiche servono cibi più astringenti come il riso al limone mentre quando vi sono i momenti di stipsi è meglio scegliere alimenti che ammorbidiscono e aiutano il transito intestinale come quelli ricchi di mucillagini tra cui malva, lino, zucchine e okra.

 

Leggi anche Mal di pancia nei bambini, quali rimedi >>

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: