Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

L'ALIMENTAZIONE, IL NOSTRO ALLEATO NELLA LOTTA AI TUMORI

Come può influire l'alimentazione sui tumori? Moltissimo!La qualità del cibo che introduciamo nel nostro corpo è fondamentale: determina l'andamento della nostra salute. Può sembrare strano ma è così, vediamo perchè

Il cibo che introduciamo tutti i giorni va a costruire le nostre cellule, i tessuti, gli organi: per questo l'alimentazione è il primo passo nella lotta ai tumori.

 

Cosa sono i tumori

I tumori nascono da cellule che “perdono il controllo” e si moltiplicano a dismisura senza prendere una forma definita e col solo scopo di invadere i tessuti circostanti e propagarsi (proliferazione) per tutto il corpo. In ognuno di noi ci sono le capacità di interrompere sul nascere questa catena maligna, e tutti i giorni vengono messe in atto. Si tratta di quelli che definiamo “meccanismi di riparazione”, grazie ai quali il codice genetico viene riportato alla sua situazione originaria e vengono eliminate quelle parti fuori controllo, dette mutazioni, che porterebbero ai tumori.


Leggi anche Come prevenire i tumori secondo l'Aiom >>

 

Come l'alimentazione influenza i tumori

Accreditati studi scientifici sui tumori lo confermano: un terzo dei tumori sono legati all'alimentazione. Come può essere possibile? Le singole componenti dei cibi e dei prodotti presenti negli alimenti conservati/insaccati/precotti, all'interno del nostro organismo possono influire sullo stato di infiammazione generale, sulla proliferazione cellulare e sui meccanismi di riparazione che prevengono le mutazioni nocive del codice genetico cellulare. Eccessivi livelli di insulina nel sangue sono causati da un consumo non equilibrato di carboidrati raffinati e di dolci. L'insulina gioca un ruolo fondamentale in tutti i meccanismi infiammatori..Temperature di cottura troppo alte (la griglia, il forno) generano, nella carne soprattutto, molecole chimiche tossiche per il nostro organismo e in grado di produrre tumori al seno, al colon e alla prostata nei roditori. 

D'altro canto, invece, si riscontra l'effetto benefico di frutta e verdura, legato al loro elevato contenuto in fibre e in sostanze antiossidanti. Le fibre vegetali facilitano il transito intestinale, stimolando quindi l'eliminazione di tossine, mentre gli antiossidanti distruggono i radicali liberi, molecole in grado di provocare danni irreparabili al DNA.

 

Leggi anche Carne rossa e incidenza dei tumori >>

 

Consigli per un'alimentazione contro i tumori

Dato il ruolo cruciale dell'alimentazione nella lotta ai tumori, vediamo una rassegna di consigli per la vostra lista della spesa:

  • Cibi freschi, da agricoltura biologica e di stagione.

  • Verdure verdi a volontà (soprattutto broccoli, cavoli, cavolfiori, aglio)

  • Frutta, senza eccedere, soprattutto frutti rossi (ricchi in antiossidanti)

  • Cereali integrali, non raffinati

  • Grassi di elevata qualità: olio extravergine d'oliva, moderate quantità di frutta secca e semi

  • Pochi latticini per gli adulti

  • Preferire le proteine vegetali: soja, lupini, legumi

  • Pesce azzurro

  • Carne (senza ecccedere) bianca.

Eliminate il fumo e riducete l'alcool a un bicchiere di vino rosso al giornoe buon appetito!

 

Leggi anche

Food Bank in Oncology: il legame tra oncologia e cibo

> I cibi antitumorali da preferire in inverno

 

Puoi approfondire il rapporto tra alimentazioni e salute: scopri tutte le guide scritte dai nostri professionisti

 

Immagine | Moonstarsandpaper

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: