Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

L’ALIMENTAZIONE PER IL COLON IRRITABILE

La sindrome del colon irritabile peggiora la qualità della vita. Correggere l'alimentazione è la prima misura da prendere per stare meglio; non è semplice, però, individuare gli alimenti che scatenano i sintomi in quanto esistono molte variabili individuali. È comunque sempre importante bere molta acqua

La sindrome del colon irritabile, detta anche sindrome dell’intestino irritabile, rientra in quei disturbi cosiddetti funzionali, che comportano, cioè, problemi a carico di specifici organi e apparati (in questo caso l’intestino), ma per i quali non si riscontrano alterazioni negli esami diagnostici strumentali e di laboratorio.

In realtà, nel caso del colon irritabile, sono state messe a punto alcune metodiche diagnostiche in grado di evidenziare specifiche alterazioni, ma sono ancora poco utilizzate nella pratica medica.

I sintomi più comuni della sindrome del colon irritabile sono

  • Dolore addominale;
  • Alterazione della frequenza, della consistenza e del transito delle feci; spesso con alternanza tra stitichezza e diarrea;
  • Meteorismo.

Questi sintomi sono spesso persistenti e influiscono negativamente sulla qualità della vita di chi ne soffre.

 

Contro l'intestino irritabile prova lo yoga

 

L’alimentazione per il colon irritabile

Non esistono consigli sull’alimentazione per il colon irritabile universalmente validi. Ci sono, infatti, diverse variabili soggettive che rendono complicato dare indicazioni di massima. È comunque importante:

  • bere molta acqua: nei casi di diarrea per reintregrare i liquidi persi e in quelli di stitichezza per facilitare il transito intestinale; possono essere d'aiuto, anche per l'azione calmante, tisane con erbe specifiche per il colon infiammato;
  • imparare ad ascoltare le esigenze del proprio corpo: spesso è il soggetto stesso ad individuare i cibi che gli danno più fastidio e che quindi preferisce eliminare dalla propria alimentazione;
  • non esagerare con le limitazioni: prima di escludere completamente dalla dieta alimenti importanti dal punto di vista nutrizionale è importante parlarne con uno specialista; si rischia di sottoporre l’organismo a limitazioni improprie. L’alimentazione per il colon irritabile deve sempre e comunque restare varia e seguire le regole di una dieta corretta.

Nei pazienti con diarrea, frutta e verdura sono in genere meglio tollerati sotto forma in forma tritata e centrifugata.

 

Curare il colon irritabile con i fermenti lattici

 

Per approfondire:

> Intestino, disturbi e cure naturali

> Intestino irritabile: sintomi, cause, cure e rimedi

La corretta alimentazione in caso di infezioni intestinali

> Rimedi omeopatici per il colon irritabile

 

 

Immagine | Public Domain Images


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: