Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

MEDICINA NATURALE E DISCIPLINE OLISTICHE

Sali di Schüssler

I sali di Schüssler sali Tissutali sono dodici preparati a base di sali minerali diluiti, utilizzati a scopo terapeutico in medicina naturale e complementare, ideati nella seconda metà dell’ottocento dal medico tedesco Wilhelm Schüssler. Scopriamoli meglio.

>  Che cosa sono i sali di Schüssler

>  Come funziona?

>  Quali disturbi curano i sali di Schüssler

>  Per chi sono pensati i sali di Schüssler

>  La legge in Italia e all'estero

>  Associazioni e organi di riferimento

Sali di Schussler

 

Cosa sono i sali di Schüssler?

Il dott. Schüssler dichiarava che le cellule ammalano i tessuti quando non contengono più i minerali nelle quantità di cui necessitano per il mantenimento di un buono stato di salute.

I sali di Schüssler sono ricavati da fonti inorganiche, ma possono anche essere derivati da piante. Vengono diluiti e dinamizzati omeopaticamente, segue poi un processo di succussione, ma non sono da considerarsi preparati omeopatici, in quanto non seguono la regola del simillimum; la diluizione permette semplicemente di entrare meglio nel sangue e agire con maggiore rapidità.

L'azione non è il compensare una carenza quantitativa, ma compensare a una carenza che si può definire "informativa", nel senso che assumendo questi preparati si invia l’informazione affinché l'organismo utilizzi le sostanze minerali di quel sale specifico, che sono già presenti in esso, e assorba meglio i sali minerali degli alimenti.

L’organismo e le cellule vengono così spronate ad “imparare” ad assorbire i sali minerali dall’alimentazione in quantità sufficiente e in modo bilanciato, in modo da ricostituire anche le riserve. Questo è in sostanza il meccanismo che sta alla base della biochimica moderna.

Questi sali sono disponibili sotto forma di compresse da sciogliere sotto la lingua, polvere o pomata e sono vendibili senza ricetta medica, in quanto considerati integratori alimentari.

Se abbinati ad una corretta nutrizione, promuovono sia il benessere fisico e biologico che quello psico-fisico.

La scelta del sale più appropriato non è legata solamente al sintomo che si manifesta, ma la diagnosi per il riconoscimento delle carenze di sali minerali può avvenire secondo il metodo visivo del dottor Hickethier oppure attraverso la kinesiologia o la radioestesia.

 

Leggi anche l'intervista a Claudia Boni sui Sali di Schüssler

 

Come funzionano?

I dodici sali vengono scelti per la cura di determinati disturbi, per periodi lunghi o piuttosto lunghi. Essi possono venire prescritti anche per ripristinare lo stato generale di salute di una persona, senza alcuna prevalente malattia specifica.

Si assumono generalmente per via orale, prima o dopo i pasti, facendoli sciogliere molto lentamente sotto la lingua, senza bere. Ecco i 12 sali alla base delle teorie di Schüssler:

  • Calcium fluoratum (Fluoruro di calcio). Funziona per tutti quei disturbi in cui si rileva una perdita di elasticità, sia ossee che venose, dentali, ghiandolari o di altri organi. Indicato anche per combattere il catarro. Si tratta di un rimedio lento, da assumere per lunghi periodi.
  • Calcium phosphoricum (Fosfato acido di calcio). E’ un sale abbondante in tutto l’organismo, importante per l’apparato scheletrico, per la crescita e per la costituzione dell'organismo. Si tratta di un fosfato indispensabile anche per i processi digestivi e di assimilazione delle sostanze. Favorisce la formazione dei globuli rossi, è ricostituente e indicato in casi di anemia e poca tonicità. Indicato anche in periodi di convalescenza, dopo malattie.
  • Calcium sulfuricum (Solfato di calcio). E’ un rimedio eccellente per guarire le infezione, poichè facilita la formazione e l’evacuazione di pus.
  • Ferrum phosphoricum (Fosfato di ferro). Si tratta di un ottimo rimedio delle sindromi febbrili e di molte affezioni infiammatorie (sinusiti, bronchiti, cistiti, etc.) acute. E’ ottimo in caso di traumatismi e dopo gli interventi chirurgici.
  • Kalium muriaticum o chloratum (Cloruro di potassio). Questo è un sale efficace negli stati catarrali cronici delle alte e basse vie respiratorie (in particolare nel catarro tubarico).
  • Kalium phosphoricum (Fosfato di potassio). E’ il sale specifico del sistema nervoso, si assume in caso di patologie neurologiche, come depressione, esaurimento nervoso; è anche indicato nella predisposizione dei bambini ad avere il sangue dal naso, nell’asma, nell’incontinenza urinaria, nell’insonnia e nella gastropatia nervosa.
  • Kalium sulfuricum (Solfato di potassio). Indicato per tutte le infiammazioni croniche. In generale, aiuta la disintossicazione dell'organismo; è indicato nelle bronchiti croniche, nella pertosse, in alcune affezioni della pelle, nei disturbi digestivi, nel catarro intestinale, nelle perdite vaginali e nelle congiuntiviti, ciclo mestruale irregolare.
  • Magnesium phosphoricum (Fosfato acido di magnesio). Tra i Sali di Schüssler, è il rimedio antispastico per eccellenza, e agisce anche in molti disturbi dei nervi. E’ particolarmente indicato nei soggetti molto nervosi dall’aspetto magro, asciutto e, a volte, emaciato.
  • Natrium muriaticum o chloratum (Cloruro di sodio). E’ un sale assolutamente essenziale per la vita, circa la metà del sodio totale si trova nel liquido extracellulare. La sua funzione è quella di regolare il grado di idratazione delle cellule e assumere Natrum mur significa ristabilire l’equilibrio idrico dell'organismo. Agisce sul sistema linfatico, sul sangue, sul fegato, sulla milza e sulle mucose del tratto gastrointestinale.
  • Natrium phosphoricum (Solfato biacido di sodio). Natrium ph ha il potere di ridurre gli eccessi di zuccheri nel sangue o gli eccessi di acido lattico. Agisce anche a livello intestinale, ghiandolare e polmonare.
  • Natrium sulfuricum (Solfato sodico anidro). Questo sale agisce principalmente a livello epato-biliare e renale. È considerato un rimedio eccellente nell’influenza.

 

Quali disturbi curano i sali di Schüssler

La Sali di Schüssler intervengono per alleviare, prevenire coadiuvare nella cura di vari disturbi. Tra questi vi sono: disfunzioni del sistema scheletrico o del sistema nervoso, come fragilità ossea, contratture, patologie della colonna vertebrale, nevralgie varie tra cui sciatalgia, o affezioni reumatiche delle articolazioni e fratture; spasmi e convulsioni, palpitazioni nervose; poblemi dell'apparato respiratorio, come catarro, asma, pertosse, bronchite, sinusite o raffreddore.

Modificazioni dei tessuti, come infiammazioni di vario tipo (carie, varici, emorroidi, fistole, ferite, ematomi), idurimenti di organi, ipertrofia del fegato, renella, gotta. Servono anche a ripristinare l'equilibrio della pelle, in casi di edemi, dermatiti, vesciche, verruche.

Aiutano il sistema digestivo, anche nei bambini, intervenendo in caso di rigurgiti, eruttazioni, vomiti acidi, flatulenza, diarrea. Sono utili anche nei casi di perdite vaginali, cistiti, disfunzioni della tiroide e in gravidanza.

 

Per chi sono pensati i sali di Schüssler?

Sono sali indicati per tutte quelle persone, aziani, adulti, bambini, che desiderano considerare una cura naturale e allopatica, dolce a disturbi solitamente cronici. Sono buoni anche per gli sportivi, soprattutto per la prevenzione di crampi o contratture.

Si possono tenere in casa e sono comodi da portare in viaggio, facili da usare. Come visto, sono indicati per svariati disturbi, sia acuti e cronici.

Numerose malattie non gravi possono essere curate esclusivamente con i sali; nelle patologie che richiedono un trattamento medico convenzionale si sono rivelati un valido supporto. Si assumono in compresse, in globuli, in gocce oppure sotto forma di pomata.

 

La legge in Italia e all'estero

I sali di Schüssler rappresentano un metodo terapeutico non-convenzionale e non essendo riconosciuto dalla medicina ufficiale; per i piccoli disturbi, affidatevi pure al farmacista-omeopata.

Nel caso di malattie croniche o episodi acuti ricorrenti, è bene rivolgersi a un medico esperto, che potrà indicarvi i sali che fanno al caso vostro.

La Germania è il paese dove vengono maggiormente impiegati, costano anche molto meno rispetto all'Italia.

 

Associazioni e organi di riferimento

Ci sono varie associazioni di naturopatia che sostengono questo tipo di cura e organizzano corsi, per esempio sui sali e la diagnosi visuale secondo gli insegnamenti del dr. Hickethier; i sali per i più comuni disturbi femminili; i sali per i bambini attraverso la lettura del viso; o anche laboratori di autopreparazione di creme con l’utilizzo delle creme di Schussler, i fiori di Bach e gli oli essenziali.

Tra i siti che si possono suggerire per ulteriori approfondimenti, si ricorda Sali di Schussler.com.

 

Diagnosi visuale del dottor Hickethier: cos'è?

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy