20601
Rimedi Naturali

Oli essenziali, piante officinali, tisane naturali: sono solo una piccola parte della lunga lista di rimedi che la natura mette a disposizione per curare l’organismo e la mente. I rimedi naturali, come suggerisce la parola stessa, sono, infatti, quelli che si trovano tal quali in natura e che si utilizzano puri o lavorati, per prendersi cura del proprio corpo e del proprio benessere psico-fisico. Il loro uso permette di evitare le controindicazioni dovute ai farmaci, di agire sulla causa del malessere, non solo sulla cura dei sintomi, e di rispettare i ritmi biologici del proprio organismo.

Le tisane ideali per la sera sono quelle emollienti, rilassanti, che aiutano il corpo nel processo digestivo e lo accompagnano con dolcezza tra le braccia di Morfeo. Sono tisane dolci e delicate, a base di erbe quali malva, tiglio, camomilla, melissa; ma possono avere anche un gusto più deciso e proprietà ancora più specifiche, in questo caso troviamo tra gli ingredienti erbe come la passiflora, la valeriana, il biancospino, la verbena, la lavanda o l'escolzia. State quin... »

Di Valeria Gatti

Il Nocciolo (Corylus avellana L.) appartiene alla famiglia delle Corylaceae, è un arbusto cespuglio che può raggiungere le dimensioni di un piccolo albero. Il suo nome deriva dal greco “coryos” che significa casco e “avellana” che significa di Avella (città della Campania). È una pianta comune e spontanea nei boschi italiani fino ai 1.200-1.300 metri di altezza. Le sue foglie hanno un picciolo corto e peloso, possono essere rotonde, ova... »

di Roberta Celata Naturopata Erborista

L'olio di semi di camelia è un olio vegetale naturale, prodotto dai semi del fiore della Camellia oleifera, pianta orientale appartenente alla famiglia delle Theaceae. La pianta, dai fiori che vanno dal bianco o bianco screziato, al rosa intenso e rosso, si estende dal Giappone meridionale fino alla Corea e in Cina del sud. Dal 1700 circa l'Europa conosce questo arbusto, diffusosi anche in America, Australia e Sud Africa. L’estrazione del prezioso olio avviene attraverso la sprem... »

Di Valeria Gatti

Rooibos, comunemente definito tè rosso, non ha nulla a che vedere con il tè. Non proviene infatti dalla Camelia Sinensis, ma da un arbusto africano l’Aspalathus Linearis. È in realtà un infuso e a differenza dei tè non contiene caffeina, non presenta quelle controindicazioni legate all’assunzione di sostanze nervine, per cui può essere bevuto sia da bambini sia da persone anziane; non provoca eccitabilità, non incide sulla qualit&ag... »

Di Elisabetta Milani

Larrea tridentata o larrea messicana, questa pianta dai simpatici fiorellini gialli si conosce anche con il nome originale "chaparral", chaparro o cespuglio di creosoto, in connessione con l'odore emanato. Si tratta di un'erba potenzialmente medicinale che cresce soprattutto in aree del Messico e nel versante occidentale degli Stati Uniti. Potenzialmente perché in realtà vi sono anche effetti nocivi annessi al suo uso. Cerchiamo di capire di cosa si tratta.   Chaparral boc... »

Di Valeria Gatti

Arriva la primavera, anche se quest’anno non si capisce bene se stia facendo delle prove con l’inverno e con l’estate. Ci sono giornate miti, poi cali repentini delle temperature, poi picchi anomali e intanto il nostro organismo impazzisce e non capisce più come adattarsi. In effetti è difficile strutturare il sistema immunitario in maniera da essere pronti a questo altalenarsi e il risultato è che, malgrado il risveglio della natura, noi andremmo in let... »

Di Elisabetta Milani

La primavera, una stagione tanto attesa perché si esce dal grigiore e dal freddo invernale, ma che con sé non porta solo giornate miti, fiori colorati, sole, profumi floreali, ma anche pollini, allergeni di ogni tipo e chi soffre di febbre da fieno, rinite allergica e asma allergica inizia a penare pesantemente. Lacrimazione degli occhi, difficoltà respiratorie, naso che cola, starnuti ripetuti, gola secca ed infiammata, mal di testa, stanchezza, sonno irregolare sono i s... »

Di Elisabetta Milani

L’echinacea è una pianta erbacea della famiglia delle asteraceae e viene ricordata per la sua infiorescenza a capolino di un forte colore viola. Esistono molte varietà di echinacea e quelle utilizzate più a scopo erboristico sono la purpurea, la pallida e l’angustifoglia. La parte dell’echinacea che viene utilizzata come droga è la radice che infatti contiene i principi attivi che conferiscono le proprietà terapeutiche e benefiche di questa... »

Di Mira Tonioni

  Stanchezza stagionale, mancanza di sprint, poca voglia di fare, tanta di dormire? Serve un aiuto per darsi un brio e ritrovare quell’energia psicofisica che serve ad affrontare le lunghe giornate verso la bella stagione. In natura a tal proposito ce n’è per tutti i gusti.   Erbe energizzanti: i tè In particolare il tè nero e il tè bianco sono delle ottime bevande che possono accompagnare le nostre giornate e aiutarci a ritrovare vigore, leg... »

Di Elisabetta Milani

Il rooibos si ricava dalla Aspalathus Linearis, pianta nota con il nome locale africano rooibos, deformazione dell'inglese "red bush", cespuglio rosso. Appartiene alla famiglia delle Fabaceae, per cui anche chiamarlo tè non è poi così corretto, molto meglio definirlo "infuso", perché on deriva, come tutti gli altri tè, dalla Camellia Sinensis. In Europa ne consumano tantissimo i tedeschi, mentre oltre continente sono i giapponesi quelli più appassiona... »

Di Valeria Gatti

1 di 55

Scarica flash player