Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

TEA TREE OIL, ANTIBIOTICO NATURALE

L'olio essenziale di tea tree è un rimedio antisettico ad ampio spettro che non deve mai mancare nel nostro armadietto del pronto soccorso domestico!

L’Olio essenziale di Melaleuca Alternifolia, nome davvero troppo lungo da ricordare, soppiantato dall’anglofilo Tea Tree Oil è un potente aiuto che la natura ci offre. E chi non lo conosce? Ormai risulta essere uno dei rimedi naturali più venduti da noi erboristerie.

Il Tea tree Oil viene definito “antibiotico naturale”, ma vediamo di capire meglio come esplica questa attività.

 

Tea Tree Oil, mai più senza

Credo che tutti noi teniamo in casa un boccettino di Tea Tree Oil. E’ tra i pochissimi olii essenziali di facile gestione e maneggevolezza, poiché non manifesta particolari tossicità ed è ben tollerato su cute e mucose.

Le proprietà del Tea Tree Oil permettono di collocare questa essenza tra gli antisettici ad ampio spettro, quindi antibatterico, antimicotico e antivirale, ma è anche un antiinfiammatorio, cicatrizzante, immunostimolante, analgesico, espettorante, balsamico e tonico venoso e nervoso!

Per tutte queste sue virtù si presta al trattamento di molti disturbi in cui sia necessario un intervento “antibiotico” disinfettante, anche se spesso per casi che coinvolgono virus e non a batteri.

> Herpes simplex: un virus molto diffuso (soprattutto l'herpes labiale), con la formazione di vescicole sierose pruriginose e la morte delle cellule epiteliali. Si trasmette con contatto ravvicinato, e poi può rimanere inerte nei gangli nervosi per lungo tempo e riapparire in condizione di stanchezza e febbre, quando le difese immunitarie si abbassano.

 

Leggi anche Gli olii essenziali per l'orzaiolo >>

 

Possiamo utilizzare il tea tree oil sia direttamente sulla lesione, sia diluito per effettuare degli sciacqui del cavo orale. Se siamo tempestivi, alle prime avvisaglie, quando la sensazione che l’herpes stia per fare la sua apparizione sul labbro, una goccia di tea tree può essere in grado di prevenirne la comparsa.

> Verruche: sono la risultanza di un altro virus, un ceppo del papilloma e si manifestano con un ispessimento dello strato corneo, spesso su mani e piedi.

Il contagio avviene generalmente in piscina, per contatto diretto su superfici comuni. Non è facile eliminarle ma possiamo intervenire con il tea tree oil per bloccarne la diffusione anche da autoinoculazione, con alcune gocce direttamente sulla verruca e poi creando una serie di prodotti ad uso personale a base di tea tree: qualche goccia nel detergente neutro per lavarsi, qualche goccia nella crema che utilizziamo per il corpo, potrà garantire una copertura protettiva.

> Micosi delle unghie e della pelle: l’onicomicosi e i cosiddetti funghi della pelle possono essere contratti facilmente d’estate o se s’indossano scarpe di gomma che non lasciano traspirare il piede. Il Tea Tree oil è un ottimo rimedio funghicida, anche se l’effetto non sarà immediato.

Molti consigliano l’applicazione dell’olio essenziale puro sull’unghia. Per esperienza preferisco diluirlo in una pomata, magari di calendula per una più semplice gestione dell’applicazione e soprattutto per evitare che l’unghia si ingiallisca e sfaldi.

In questo caso svolge un’azione antimicotica più che antibiotica, ma come abbiamo detto il tea tree oil riporta un’azione antibatterica ad ampio spettro e, anche sulle micosi se manipolato nel modo giusto, è un efficace coadiuvante.

> Candidosi: un altro fungo che teme il tea tree oil è quello della candida, che può colpire le mucose, quelle vaginali, quelle orali. E’ possibile intervenire con delle lavande per uso topico a base di infuso di calendula e 3 gocce di olio essenziale di tea tree, degli sciacqui per bocca con la stessa formula. Per uso vaginale esistono in commercio degli ovuli con un mix efficace di tea tree, estratto di semi di pompelmo e calendula.

> Forfora: questa antipatica desquamazione del cuoio capelluto è spesso dovuta a un fungo, in altri casi è confusa con forme di dermatite, in ogni caso amalgamare 3 gocce di tea tree nella dose di shampoo per il lavaggio e anche in un decotto di ortica per le frizioni è un’ottima soluzione per contrastare la forfora.

> Acne: questo problema dermatologico può essere di natura batterica. L’olio di tea tree può essere integrato a moltissime pratiche detergenti, emollienti ed idratanti per la cura del viso e contro i brufoli. Un rimedio molto efficace è una crema a base di propoli a cui aggiungere 3 gocce di tea tree oil per l’uso quotidiano. Entrambi i rimedi svolgono un’azione antibatterica e batteriostatica.

> Punture d’insetti: zanzare, tafani, ma anche vespe possono essere incontri non piacevoli che lasciano il segno. Una goccia di tea tree oil sulla puntura toglie prurito, bruciore ed eventuale infezione.

> Infiammazioni della bocca e del cavo orale, come afte, gengiviti, placche possono essere trattate con il teatree oil in vari modi: una goccia nel dentifricio per lavare i denti, 2 gocce nell’acqua e infuso di menta che possiamo utilizzare come colluttorio e in caso afte, direttamente sulla lesione.

 

Tea tree oil, la Melaleuca Alternifolia

Questa pianta è originaria dell’Australia e appartiene alla specie delle Mirtacee. Per ottenere l’olio essenziale vengono utilizzate le foglie aghiformi e i suoi rametti, con distillazione in corrente di vapore.

Il profumo del Tea Tree Oil è pungente, erbaceo, non particolarmente gradevole. Malgrado la traduzione significhi albero del tè, la Melaleuca non ha nulla a che fare con la pianta del tè vera e propria, ma deve il suo nome al capitano James Cook che quando alla fine del 1700 giunse in Australia trovò nelle foglie di questa pianta un ingrediente per prepararsi un tè speziato e contribuì così a portarlo all’attenzione di studi successivi più approfonditi per scoprirne le virtù.

 

Leggi anche Miele e curcuma, antibiotico naturale contro i malanni di stagione >>

 

Foto: amylv

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: