Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

ROSACEA: RIMEDI NATURALI

La rosacea è un vera e propria patologia a carico della pelle del viso e come tale deve essere curata da uno specialista. La naturopatia può intervenire in maniera sinergica con alcuni rimedi sia per uso topico, sia per uso interno.

La rosacea è davvero un “brutto affare”! Non si conoscono le cause e sicuramente sono di natura diversa o addirittura multifattoriali. Sta di fatto che sviluppare la rosacea non è prevedibile e nemmeno prevenibile.

Colpisce soggetti adulti tra i 30 e 60 anni, è progressiva e generalmente ne risentono coloro che hanno pelle e occhi chiari. Le donne, che è risaputo si curano di più, riescono a limitarne i danni, gli uomini spesso percorrono tutte le fasi di questa forma di acne.

La rosacea si presenta inizialmente come un arrossamento su guance e naso, che si manifesta quando si passa da ambienti freddi ad ambienti riscaldati. Una vasodilatazione che affiora sul volto e si manifesta come couperose.

In fase peggiorativa avvengono vere e proprie dilatazioni dei vasi sulle guance e sul naso, tecnicamente definito teleangestasia, dove sono evidenti quelle venuzze rosse o violacee. In condizione più avanzata possono manifestarsi papule o pustole come accade in caso di acne e poi l’ispessimento della pelle, con rigonfiamenti delle ghiandole sebacee, con deformazione del tessuto del naso, soprattutto in soggetti maschili.

Insomma, niente di piacevole!

E’ fondamentale, ai primi sentori, rivolgersi ad un dermatologo per intervenire in modo appropriato e limitare i danni. In natura esistono alcuni rimedi che possono aiutare a correggere la microcircolazione e tonificare i vasi, sia per uso interno sia topico.

 

Rosacea e aloe vera

Lo sappiamo, per problematiche dermatologiche l’aloe vera da gel fogliare è un toccasana lenitivo per la pelle. Applicato regolarmente idrata, calma e rinfresca. In caso di couperose o rosacea è un rimedio da “pronto intervento”, perché placa il fuoco che emerge in superficie e contiene i danni dell’estremo calore che invade il microcircolo. Purtroppo l’aloe non è la risolutrice del problema, ma ne limita i danni e decongestione la parte.

 

Leggi anche I rimedi omeopatici per l'acne >>

 

Rosacea ed elicriso, avena, liquirizia, ginkgo biloba e zenzero

Se conosciamo qualche farmacista con laboratorio galenico o se abbiamo la pazienza di cercare in rete un’azienda di fitocosmesi, possiamo richiedere una crema con questi componenti lenitivi e restitutivi:

> Elicriso, dalle proprietà lenitive, restitutive, decongestionanti, l'elicriso è indicato per pelli sensibili che si arrossano facilmente.

> Avena, dalle proprietà antinfiammatorie, adatto anche alle pelli più giovani, l'avena è idratante e riequilibra il pH della cute, adatta anche in caso di eczema.

> Liquirizia, dalle proprietà a ntinfiammatorie sui vasi sanguigni che provocano rossore, grazie all’acido glicirretico è un valido aiuta in preparati topici. Possiamo anche creare un tonico fai da te facendo bollire la liquirizia in taglio tisana da applicare poi a freddo sul viso dopo la detersione.

> Ginkgo Biloba, dalle proprietà antiossidanti, stimola microcircolazione cutanea, idrata, stimola il ricambio cellulare, elasticizza i tessuti.

> Zenzero, dalle proprietà depurative, antinfiammatorie, esplica anche un’azione riattivante ed ossigenante dell’epidermide. Ne aumenta la resistenza agli agenti esterni, è rimpolpante e illuminante.

 

Rosacea e OPC

Gli OPC, ovvero le proantocianidine oligomeriche, sono estratti dai semi d’uva rossa, dalla corteccia del pino marittimo, dai semi di ippocastano, e svolgono un’azione antiossidante e protettiva dei vasi sanguigni in tempi quasi immediati dall’assunzione perché subito biodisponibili.

Preservano collagene ed elastina nei tessuti, e anzi favoriscono la formazione delle microfibrille di collagene. Potenziano il microcircolo, tonificando le pareti dei vasi. Svolgono azione antinfiammatoria e sono utili in caso di flogosi ed edemi degli arti inferiori. Possiamo trovare gli OPC in erboristeria in estratto secco e la dose giornaliera è di 180 mg.

 

Rosacea e rusco

Il rusco è il rimedio protettore per eccellenza del microcircolo e delle vene. Contiene saponine, resine e oli essenziali che svolgono azione vasoprotettrice, antinfiammatoria, astringente e venotonica. Possiamo trovare dei preparati con fitocomplessi sinergici a base di rusco, vite rossa, centella, sia in estratto idroalcolico sia in estratto secco da assumere quotidianamente.

 

Rosacea e... Shiatsu

Shiatsu? Si, può sembrare strano ma lo shiatsu può aiutare anche in caso di problematiche come la rosacea se legata a problematiche del microcircolo.

La stimolazione del meridiano di Milza per riattivare la tonicità, la “forma” dei vasi venosi, la dispersione di quello di Cuore per l’eccesso di calore possono essere i trattamenti base per affrontare la problematica.

Naturalmente il trattamento Shiatsu è sartoriale quindi sarà l’operatore a verificare quali meridiani riequilibrare e quale condizione affrontare, poiché questo fuoco manifestato sulla pelle potrebbe essere legato a cause molto diverse e quindi affrontato coinvolgendo l’energia di organi come il fegato.

 

Leggi anche Orticaria da stress, rimedi naturali >>

 

Foto: artmim / 123RF Archivio Fotografico

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: