Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

RIMEDI CONTRO LA RITENZIONE IDRICA

La ritenzione idrica interessa circa il 30% delle donne. Per combatterla bisogna prima di tutto seguire uno stile di vita sano e rinunciare ad alcune cattive abitudini

La ritenzione idrica è piuttosto comune e colpisce prevalentemente le donne. Chi soffre di questo disturbo tende a trattenere liquidi nell’organismo, che si accumulano soprattutto in alcune zone predisposte: cosce, glutei e addome.

Sebbene la causa della ritenzione idrica possa essere anche patologica, nella maggior parte dei casi il disturbo è dovuto a uno stile di vita e ad abitudini non corretti, come il fumo di sigaretta, il consumo eccessivo di caffé e alcolici, l’abitudine a indossare indumenti troppo stretti o tacchi eccessivamente alti, un’alimentazione troppo ricca di sale e cibi grassi, il sovrappeso.

Spesso, le persone con qualche chilo di troppo che soffrono di ritenzione idrica ritengono che siano i fluidi trattenuti dal corpo i responsabili del proprio peso.

In realtà, però, la ritenzione idrica contribuisce all’aumento di peso molto meno di quanto comunemente si pensi; è piuttosto vero il contrario e cioè che l’eccessivo peso corporeo favorisce la ritenzione di liquidi, in quanto rallenta la diuresi.

 

Scopri i benefici del massaggio linfodrenante

 

Rimedi contro la ritenzione idrica

I rimedi contro la ritenzione idrica dipendono dalla causa. Occorre, cioè, prima di tutto capire cosa ha scatenato il disturbo.

In assenza di patologie importanti, spesso basta correggere alcune abitudini scorrette per limitare, se non abolire del tutto, la ritenzione idrica.

Innanzitutto, quindi, è importante:

  • Non fumare
  • Non fare un uso eccessivo di alcol, caffé o altre bevande stimolanti; anche le bevande zuccherate contribuiscono alla ritenzione idrica
  • Bere almeno due litri di acqua al giorno
  • Non eccedere nel consumo di sale, zuccheri e condimenti grassi
  • Evitare i tacchi eccessivamente alti
  • Non indossare indumenti troppo stretti
  • Porre attenzione al proprio peso corporeo
  • Se si soffre di stitichezza, adottare un’alimentazione ricca di fibra alimentare. La stitichezza contribuisce alla ritenzione idrica e non si può risolvere questo disturbo senza affrontare il primo.
  • Consumare molti alimenti ricchi di vitamina C, che aiuta a proteggere i capillari sanguigni.
  • Impegnarsi in una corretta e costante attività fisica. L’esercizio più indicato per chi soffre di questo disturbo consiste nelle lunghe passeggiate o nel nuoto. Le attività che prevedono sollevamento pesi, salti e frequenti impatti con il terreno possono, invece, essere controindicati. In ogni caso, è sempre bene farsi seguire da una persona competente.

 

Le erbe contro la ritenzione idrica

Una volta che si saranno abolite le cattive abitudini e si sarà intrapreso uno stile di vita sano, è possibile ricorrere ad altri rimedi contro la ritenzione idrica.

Per esempio, il tarassaco è utile per migliorare la circolazione sanguigna ed agire quindi su una delle cause di ritenzione idrica, come anche la centella asiatica e l’hortosiphon per uso interno; si trovano in erboristeria sotto forma di gocce o capsule, da assumere tutti i giorni.

Esistono anche rimedi per uso esterno: gel rinfrescanti a base di tè verde, di tè bianco o ippocastano, per esempio, possono aiutare contro gonfiore e senso di stanchezza e di pesantezza.

Questi rimedi, però, senza la correzione dello stile di vita e dell’alimentazione, sono meno efficaci e non risolvono il problema.

 

Leggi di più sulle cause e i trattamenti contro la ritenzione idrica

 

Immagine | Lauren Close

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: