Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

5 RIMEDI NATURALI PER DEPURARSI DOPO LE FESTE

Da un articolo di Cure Naturali apparso su Il Tempo, 5 rimedi naturali per rimediare agli squilibri alimentari delle feste, rimuovere il senso di pesantezza, depurare gli organi "filtro"

Reduci dall’ennesima grande bouffe a base di combinazioni alimentari sbagliate, brindisi, assaggi multipli tra un punto di cottura e l’altro, dopo le feste capita di accusare tensione addominale, acidità di stomaco, sovrappeso. Si può ricorrere a rimedi naturali che depurano gli organi “filtro” e rimuovono il senso di pesantezza.

 

Spezie per risvegliare il metabolismo

Una delle strategie possibili per riprendere il peso forma è aumentare l’apporto di complementi nutrizionali che accelerano il metabolismo, come le spezie. I semi di coriandolo, ad esempio, ottimi su insalata, carne e pesce, o usati per insaporire pane, pasta e torte, riscaldano l’intestino senza irritare le mucose, favorendo la distensione della muscolatura addominale. Molto prezioso è anche lo zenzero, che stimola il metabolismo e attiva gli enzimi della digestione; si può bere sottoforma di tè o se ne assume uno spicchio senza la buccia prima dei pasti.

 

Dimagrire con le piante medicinali

Per quanto riguarda i rimedi fitoterapici, va menzionata la quercia marina (Ficus vesiculosus), alga bruna della famiglia delle Fucacee. A battezzarla fu Plinio il Vecchio, mentre, nel 1862, il medico Duchesne-Duparc ne descrisse l’azione catalizzatrice sul metabolismo generale. La posologia media è di 50 gocce di tintura madre, una volta al giorno al risveglio. Per preparare un infuso, versare 2-3 cucchiaini da tè e lasciar riposare in acqua bollente per 10 minuti (al massimo 3 tazze al giorno). L’azione della quercia marina è potenziata dall’uso congiunto della pilosella (Pilosella hieracium).

 

Bagni di Moor per eliminare le scorie

L’idroterapia casalinga è ottima per sciogliere i ristagni e le adiposità. In parafarmacia e nelle erboristerie si può trovare il Moor, agglomerato di muschi, foglie e radici decomposte, ricco di silice, zinco, ferro, resine. Se ne versano 250 ml nella vasca riempita di acqua calda (una temperatura tra i 36,7 e i 40°C: il calore drena le impurità, aiuta a espellere il muco) e ci si concede 20 minuti di immersione prima dell’arrivo di Morfeo.

 

Tisane, infusi

Se il fegato è stato messo a dura prova durante le feste, l’ideale è una tisana depurativa: mescolate 40 g di rosmarino, 40 di tarassaco, 30 di menta. Portate a ebollizione l’acqua e versatela sulle erbe. Fate riposare per 10-15 minuti, filtrate e bevete. Altrimenti, il classico canarino: tagliate la parte gialla della buccia di limone e fatela bollire in acqua per qualche minuto. Se avete foglie d'alloro, aggiungetele, lo stomaco si calmerà subito.

 

Portare a tavola le rape

Le rape disintossicano l’organismo perché riattivano reni e intestino. Si possono consumare crude, in insalata, oppure cotte, in umido o sbollentate a vapore. A fronte di uno scarso apporto calorico, la rapa ha un elevato contenuto di acqua e fibre ad azione diuretica, è un serbatoio naturale di sali minerali e contiene selenio e vitamine, utili a ripulire il sangue.

 

Articolo pubblicato da Il Tempo in data 30/XII/2010

 

Immagini | John Morgan 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: