Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

PREVENIRE IL RAFFREDDORE CON I RIMEDI NATURALI

La prevenzione è la miglior cura: se si tratta di raffreddore poi, vi sono cibi, accortezze e rimedi naturali che possono aiutare il nostro organismo ad aumentare le sue difese.

Prima o poi uno starnuto lo facciamo tutti: il virus a del raffreddore (rhinovirus) infatti è - purtroppo- un organismo tenace, sempre presente sulle nostre mucose nasali.

Appena siamo un po' "scarsi" con le difese immunitarie, ecco che il virus del raffreddore prende il sopravvento.

Tra i migliori rimedi naturali per prevenire il raffreddore troveremo tutti quelli che potenziano le naturali difese immunitarie del nostro corpo. Ve ne sono altri, che cercheremo di scoprire insieme.

 

Prevenire il raffreddore coi rimedi naturali: perché

Un'antica pubblicità ora diventata quasi un consiglio medico recitando: "prevenire è meglio che curare" e i medici di corte dell'imperatore cinese venivano licenziati quando l'imperatore si ammalava.

Perché il modo migliore e più efficace per sconfiggere la malattia è evitare la sua insorgenza. Vale anche - e soprattutto - per il raffreddore, malattia frequente che si dà quasi per scontata nei mesi freddi.

Una buona prevenzione con i giusti rimedi naturali potrebbe ridurre fino al 95% la possibilità di incorrere nelle malattie da raffreddamento, le affezioni alle vie respiratorie in genere ma anche l'influenza.

I rimedi naturali non si impongono al nostro organismo ma sono in grado di stimolare le sue innate capacità di difesa dagli attacchi esterni, incluso quelli del Rhinovirus!

 

Leggi anche Raffreddore in gravidanza, come curarlo >>

 

Prevenire il raffreddore coi rimedi naturali: il cibo

Il primo "pericolo esterno" da cui difendersi è un elemento insospettabile: il cibo, portatore non solo di nutrienti ma anche di molecole e microorganismi potenzialmente dannosi per il nostro organismo.

Per questo la quota maggiore del nostro sistema immunitario - deputato proprio alla difesa - risiede lungo l'apparato gastrointestinale.

Lavorando sul supporto all'intestino e sulla corretta alimentazione si riuscirà a scongiurare una gran parte dei piccoli malesseri invernali.

Alimentazione corretta e benessere intestinale saranno i nostri capisaldi per prevenire il raffreddore coi rimedi naturali, nel dettaglio:

> Gli alimenti da preferire: verdure crude, frutta fresca di stagione, per il loro elevato contenuto in vitamine e sali minerali. Alimenti specifici conto le infezioni quali aglio e cipolla. Alimenti ricchi in Vitamina C quali peperoni, peperoncino, rucola, fragole e agrumi.

> Gli alimenti da evitare: alimenti conservati, in scatola, precotti, aromatizzati, già conditi. Sono ormai privi delle vitamine minerali salutari. Il nostro corpo usa parecchie energie nell'eliminare le "tossine" - ovvero i prodotti di sintesi utilizzati nei cibi confezionati - e questo rallenta la risposta immunitaria. Un'alimentazione naturale a base di cibi freschi, integrali e biologici riduce l'apporto di tossine e lascia al corpo l'energia necessaria per produrre la corretta difesa immunitaria.

> Aiuto per l'intestino: i fermenti lattici probiotici, soprattutto quelli a base di lattobacilli e bifidobatteri. Diversi studi scientifici ormai sottolineano come i probiotici possano diminuire l’incidenza delle infezioni respiratorie e comunque di diminuire durata e severità dei disturbi in caso di malattia.

 

Prevenire il raffreddore coi rimedi naturali: quali rimedi?

Quali sono i più efficaci rimedi naturali per prevenire il raffreddore? Quelli che saranno in grado di stimolare il corpo a "sapersi difendere da solo". Eccone alcuni, forse i meno noti:

> Fungo reishi (Ganoderma lucidum), sulle cui proprietà sta indagando con successo la ricerca scientifica, poiché contiene molecole in grado di stimolare (o meglio modulare) attività e numero delle cellule immunitarie deputate a contrastare le infezioni, ovvero macrofagi e linfociti T.

> Vitamine: ormai si sa che la vitamina C (contenuta soprattutto nella Rosa canina e nell'Acerola) può avere anche effetti di stimolazione sul sistema immunitario, ma spesso si trascura l'importanza della vitamina D, ora oggetto di studio anche per questa funzione, oltre alla già nota attività nel metabolismo del calcio.

Minerali: lo zinco e il selenio, che rinforzano le difese individuali e diminuisce il rischio di infezioni, non solo respiratorie. Manganese-rame, associati come oligoelementi, sostengono la funzionalità del sistema immunitario.

Fitoterapici: uncaria tomentosa, che ha dimostrato avere effetti immunostimolanti grazie agli alcaloidi ossindolici. Inoltre alla ben nota Echinacea, e la radice di Astragalo.

> Prodotti delle api: miele e propoli

> Oli essenziali, ottimi se diffusi nell'ambiente o nei valori di un bagno caldo. Soprattutto quelli di: benzoino, eucalipto, cannella.


Leggi anche Raffreddore nei bambini, come curarlo >>

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: