Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

MIELE DI MANUKA E REFLUSSO

Vi sono "superfoods" inaspettati e ancora poco noti. Il Miele di Manuka è tra questi: ottimo alimento e integratore prezioso per i suoi effetti benefici. Vale la pena conoscerlo meglio.

In presenza di reflusso gastroesofageo spesso può essere difficile trovare varietà e alimenti che non peggiorano i fastidiosi sintomi.

Vi sono in natura dei rimedi ancora poco noti che però possono giovare notevolmente al reflusso.

Tra questi il miele di Manuka, forse una risorsa sconosciuta ma che val la pena imparare ad apprezzare sotto parecchi punti di vista e per molteplici occasioni di benessere.

Quale nesso esiste tra il miele di Manuka e il reflusso gastroesofageo?

 

Miele di Manuka e reflusso: perché?

Se la valvola che separa l’esofago dallo stomaco (sfintere esofageo inferiore) non funziona correttamente, il contenuto dello stomaco - che si trova nell’addome (dove la pressione è positiva) - può risalire, venendo "aspirato" dalla pressione negativa, nel torace percorrendo l’esofago lungo.

Si parla in questo caso di reflusso gastroesofageo ovvero il rigurgito del contenuto gastrico all’interno del lume esofageo. Il sintomo più comune è il bruciore allo stomaco o retrosternale.

La malattia da reflusso gastroesofageo può comportare delle complicanze quali esofagite, ulcera esofagea e metaplasia di Barrett; pertanto è importante rivolgersi tempestivamente al proprio medico per effettuare una diagnosi, indagare le cause e valutare la necessità una terapia.

Alcuni comportamenti e alimenti possono predisporre o aggravare la sintomatologia da reflusso, altri invece possono alleviare i sintomi del reflusso o alcune complicanze quali per esempio l'esofagite.

Tra questi "super" alimenti troviamo il miele di Manuka.

Infatti il miele di Manuka è un prodotto estremamente efficace anche per un trattamento topico in quanto può aiutare ad accelerare il processo cicatriziale ed antinfiammatorio della mucosa esofagea che in caso di reflusso risulta fortemente infiammata e dolente e potrebbe addirittura degenerare con la formazione di vere e proprie ulcere.

Pertanto in caso di gastriti e reflusso il miele di Manuka assunto regolarmente e senza esagerare può apportare benefici.

Quanto al dosaggio, si consiglia di assumere 1 cucchiaino di miele puro circa mezz’ora prima del pasto, fino ad un massimo di 3 volte al giorno.

 

> Acquista il Miele di Manuka sul nostro shop!

 

Miele di Manuka: cos'è?

Il miele di Manuka è il miele ottenuto dai fiori del Leptospermum scoparium, meglio noto come “Manuka”, originario della Nuova Zelanda. I primi a scoprire gli effetti benefici del miele di Manuka furono le popolazioni Māori che lo utilizzavano sia come alimento sia come rimedio naturale per la cura di ferite e come toccasana contro bruciature e ulcere.

Negli ultimi anni diversi studiosi hanno avvalorato queste caratteristiche, riconoscendo al Miele di Manuka notevoli qualità antibatteriche. Una delle caratteristiche più significative che lo distingue dalle diverse tipologie di mieli presenti sul mercato è la presenza di un agente antibatterico con un’elevato contenuto in Metilgliossale (o  MGO MethylGlyOxal), un principio attivo naturale che sta alla base dell’attività antibiotica.

Il miele di Manuka viene distribuito mediante tipologie differenti determinate dalla concentrazione di MGO presenti nel prodotto: in commercio si possono trovare versioni che vanno dai 100 ai 550 MGO ovvero milligrammi di Metilgliossale alimentare per kilogrammo di miele.

Quali sono i valori nutrizionali del miele di Manuka?

Il miele di Manuka è composto per il 75% da zuccheri semplici, soprattutto fruttosio; 100 gr di miele forniscono  circa 300 kcal; è ricco di sali minerali come rame, ferro, manganese e iodio, vitamine del gruppo B, vitamine A, C, E e K e altre sostanze battericide ed antibatteriche, come germicidina ed acido formico. 

 

Leggi anche Miele di melata, proprietà e benefici >>

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: