Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

INFEZIONI URINARIE, ECCO I RIMEDI

Cambi di stagione, sistema immunitario depresso, acqua contaminata possono essere alcune delle cause che favoriscono l’insorgenza di infezioni a carico del sistema urinario. L’erboristeria ci mette a disposizione alcuni rimedi utili per prevenire e per contrastare questi fastidiosi disturbi

Le infezioni urinarie sono generalmente dovute a batteri con i quali entriamo in contatto nei modi più svariati.

È bene rispettare alcune norme igieniche di prassi, bere acqua da fonti controllate, favorire sempre la diuresi, seguire un’alimentazione corretta e bilanciata.

A volte però malgrado tutto questo alcuni batteri trovano il modo per raggiungere le vie urinarie e dare vita a spiacevoli complicazioni. Vediamo come possiamo contrastarli con alcuni rimedi naturali.

 

Mirtillo rosso – Cranberry

Il mirtillo rosso ricco di proantocianidine è in grado di contrastare batteri come l’Escherichia Coli che si annida lungo il tessuto epiteliale del tratto urinario.

Questo rimedio infatti è in grado di inibire la capacità del batterio di ancorarsi lungo l’epitelio con i suoi tentacoli, le fimbrie, e così ne facilita l’eliminazione attraverso il flusso urinario.

 

Modo d'uso

Può essere assunto In estratto secco: compresse da 60 mg, due volte al giorno.

mirtillo rosso capsule

 

Uva ursina

Le foglie dell’uva ursina contengono principi attivi come l’arbutina, che una volta arrivati intatti nell’intestino si trasformano per un processo di idrolisi in idrochinone, un composto che viene eliminato con l’urina e che esercita un’azione disinfettante e antibatterica molto efficace.

A seguito dell’assunzione di uva ursina l’urina risulterà molto scura. 

 

Modo d'uso

Può essere assunta in taglio tisana miscelata con menta piperita: 3 grammi in 100 ml di acqua, 4 volte al giorno. Se ne sconsiglia l’uso per tempi prolungati perché può irritare le mucose gastriche.

uva ursina

 

Viola tricolor

La viola tricolor, o viola del pensiero, possiede innumerevoli proprietà depurative e detossinanti. È un fiore dalla grande forza femminile, utile per drenare, disinfettare, disinfiammare, in grado di contrastare molte problematiche anche a livello epidermico causate da costipazioni interne.

Grazie alle sue componenti in flavonoidi, mucillaggini, tannini e in particolare grazie alla rutina possiede virtù antiflogistiche, che si esplicano anche a livello del tratto uro-genitale, contrastando infezioni e infiammazioni di varia natura.

 

Modo d'uso

Si può assumere in infuso: 2 grammi per una tazza d’acqua al giorno, o anche sottoforma di estratto secco in dose di 200 mg al giorno.

viola del pensiero

 

I consigli della medicina cinese per la salute della vescica

 

Per approfondire:

> Cistite, sintomi e rimedi naturali

> Curare la cistite con la fitoterpia

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: