Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

L'IMPORTANZA DEI FERMENTI LATTICI PER I NEONATI

Il latte materno è composto da acqua, proteine, vitamine, grassi, zuccheri, ma soprattutto è la fonte primaria di fermenti lattici, i batteri utili che formano la flora batterica intestinale, che proteggerà il bambino e rinforzerà il suo sistema immunitario in costruzione

La prima fonte di fermenti lattici per i neonati è il latte materno, un alimento facile da digerire e da assorbire, che presenta moltissimi vantaggi per il piccolo, come il suo accrescimento ottimale, la protezione dalle malattie. L'allattamento inoltre favorisce lo sviluppo del sistema immunitario e facilita l’innestarsi della relazione affettiva tra madre e figlio.

Il latte materno contiene una serie di sostanze con proprietà anti-infettive come immunoglobuline, globuli bianchi, componenti antinfiammatori, enzimi e fattori non-anticorpi come la lattoferrina e il Lactobacillus bifidus, cioè i fermenti lattici vivi probiotici, in grado di svolgere funzioni fondamentali per il corpo umano.

 

L’importanza dell’allattamento al seno per il bimbo

L’allattamento al seno continua a dimostrarsi il modo migliore per nutrire i neonati nei primi mesi di vita. Il latte materno è l’alimento ideale ed inimitabile per la sua facile tollerabilità e digeribilità. Come abbiamo visto, grazie alla presenza di anticorpi, aiuta a prevenire le infezioni e le allergie, favorisce la corretta crescita corporea (meno tendenza ad ingrassare), tanto che alcuni studi hanno dimostrato che i bambini allattati al seno hanno meno probabilità di ammalarsi per alcune malattie anche in età adulta. 

La composizione del latte materno varia a seconda dei bisogni del bambino e delle sue fasi di crescita e per tale motivo è diversa non solo da settimana a settimana, ma anche nell’arco della stessa giornata. Questo meccanismo provoca nel neonato un senso di sazietà, permette un buon riposo ed una migliore regolazione dell’appetito, per cui durante il periodo dell’allattamento si riscontrano diversi tipi di latte:

- Il colostro: è un liquido giallino, sieroso, ricchissimo di anticorpi per garantire una protezione antinfettiva al neonato. Viene prodotto nei primi 4-5 giorni dopo il parto, prima della montata lattea. Avendo caratteristiche lassative, aiuta il bambino ad eliminare le prime feci. Ha inoltre un alto contenuto di proteine e zinco, importanti per una crescita regolare.

- Il latte di transizione: è quel latte, la cui composizione inizia a variare per trasformarsi da colostro a latte maturo, contiene acqua nella quantità giusta per soddisfare la sete del bambino

- Il latte maturo: più ricco di proteine e grassi (altamente digeribili e assimilabili dall’intestino del neonato), contiene vitamine, calcio, zuccheri sotto forma di lattosio.

 

Il ruolo dei fermenti lattici per i neonati

Come abbiamo visto, la fonte primaria di fermenti lattici per i neonati è il latte materno. Attraverso l’allattamento questi entrano nel sistema gastroenterico, con la funzione di "colonizzare" l'intestino del neonato, in cui danno origine alla flora batterica, che qui rimarrà per tutto il resto della vita dell'individuo. 

Il tratto finale dell’intestino, chiamato colon, è popolato da miliardi di batteri buoni (gli eubiotici) che hanno il principale compito di sintetizzare i residui della digestione (fibre, carboidrati e proteine), mediante processi fermentativi e putrefattivi dei resti di cibo. Inoltre i batteri della nostra flora costituiscono il 70% delle nostre difese immunitarie e con la loro presenza ostacolano lo sviluppo di molti microrganismi dannosi, inclusi i batteri nocivi e putrefattivi, microbi, virus e funghi, prevenendo così le infezioni. 

Tuttavia, quando, per qualche motivo, vi è l’impossibilità di allattare al seno, l’integrazione del latte artificiale con fermenti lattici per i neonati assicura una buona digestione, facilita la motilità gastrica, scongiurando la stitichezza. La scienza ha poi corroborato l'ipotesi per cui i bambini che assumono i fermenti lattici risultano sviluppare un sistema immunitario rinforzato.

Infine nei primi 30-45 giorni di vita i neonati sono afflitti da coliche gassose e rigurgiti. Il dopo pasto, soprattutto quando il latte è artificiale, risulta, per sette bambini su dieci, doloroso. Questo disturbo può essere trattato con un supplemento di fermenti lattici sotto forma di integratori formulati per i neonati. 

 

Libri consigliati 

I fermenti lattici, Bruno Brigo 


Immagine | PFly

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: