Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

CURARE IL COLON IRRITABILE CON I FERMENTI LATTICI

La sindrome del colon irritabile, è considerata una forma di colite particolarmente diffusa, non grave, ma estremamente fastidiosa, che può essere alleviata con l’uso di fermenti lattici

Si utilizzano i fermenti lattici per il colon irritabile, in virtù della capacità di questi microrganismi di ristabilire la funzionalità intestinale, agendo beneficamente sulla flora batterica.

La sindrome dell'intestino irritabile è conosciuta anche come colite nervosa, o spastica, poiché il più delle volte è causata da un forte stress psichico e si manifesta con forti crampi addominali.

 

La sindrome del colon irritabile: cause e sintomi

Il termine sindrome del colon irritabile perciò viene utilizzato per descrivere un ampio gruppo di sintomi come spasmi, dolori al basso ventre, meteorismo, gonfiore addominale, che possono manifestarsi anche con diarrea o con stitichezza.

Tuttavia pur essendo estremamente fastidiosa, per quanto riguarda la qualità di vita di chi ne è affetto, questo disturbo è una condizione assolutamente reversibile e non è responsabile di complicazioni gravi come il cancro al colon.

Tende a verificarsi, infatti, quando cerchiamo di nascondere agli altri le nostre contrarietà, per evitare conflitti e discussioni; quando non riusciamo a farci valere per paura di rimanere soli e non essere accettati: in poche parole è un disturbo psicosomatico.

Il tormento interiore mascherato con una facciata d’allegria, essere sempre accomodante per evitare di mostrare contrarietà o dissenso nei confronti di persone o situazioni, scendendo a compromessi anche sfavorevoli, sono tutte situazione emotive che si manifestano fisicamente con la sindrome del colon irritabile, secondo l'approccio olistico. 

L'intestino è un secondo cervello. Possiamo usare questo paragone per spiegare una realtà di fatto importante: quest'organo deriva da una specie di estensione del sistema nervoso. Durante lo sviluppo embrionale entrambe queste strutture sono sensibili all'azione comune di alcune cellule che producono peptidi (sostanze ad azione ormonale di origine proteica). Tale affinità tra cervello e intestino viene mantenuta anche dopo la vita fetale e, dal punto di vista dell'organizzazione neuroendocrina, queste due strutture rimangono ampiamente collegate per tutta la vita.

Alcune sostanze ormonali prodotte sotto stimolo nervoso vanno quindi ad agire sia sul cervello sia, inconsciamente, sul nostro intestino. Di conseguenza tutto ciò che succede a livello cerebrale tende a ripercuotersi sulla funzionalità intestinale. Se le terminazioni sensitive che innervano l'intestino sono particolarmente sensibili a questo tipo di stimoli, il soggetto ha un'elevata probabilità di soffrire di colite.

In particolare, come abbiamo visto, stress, collera trattenuta o mascherata, ansia ecc. possono influire sull'equilibrio della flora batterica, andare a contrarre, anche con violenza, le pareti del colon e causare spasmi e crampi o aggravare i sintomi classici della colite.

 

Scopri anche quando prendere i fermenti lattici vivi

 

L’azione dei fermenti lattici sulla sindrome del colon irritabile

L’assunzione di fermenti lattici per la sindrome del colon irritabile porta numerosi vantaggi, nonostante non sia la cura definitiva, in quanto, come abbiamo detto la causa è di natura psicosomatica. Tuttavia l’impiego dei probiotici, aiuta a ripristinare la funzionalità intestinale e l’equilibrio della nostra flora batterica.

Questi microrganismi, infatti, sono in grado di colonizzare l'intestino e dopo squilibri gastroenterici sono indicati per rinforzare i nostri batteri buoni. In condizioni di pH fisiologico adatto, eliminano la putrefazione intestinale, migliorandone la motilità e hanno un ruolo fondamentale, nella sintesi e nell'assimilazione di alcuni principi vitaminici importanti per il nostro organismo (complesso B, vitamine PP, K, acido pantotenico, acido folico, ferro, Vitamina C e A). 

 

Scopri 3 rimedi fitoterapici per il colon irritabile

 

Per approfondire:

> L'omeopatia per il colon irritabile

 

Immagine | Lel4nd


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: