Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

COME CURARE LA FEBBRE CON I RIMEDI NATURALI

Febbre, spossatezza, malessere diffuso: ecco qualche consiglio naurale per farvi fronte attraverso semplici rimedi, dall'achillea millefoglie, al sambuco, passando per il tea tree oil, scopriamoli insieme

Prima di capire come fare ad abbassare la febbre attraverso rimedi naturali, è importantissimo capire quale è l'origine della febbre stessa.

Si dice che si ha la febbre quando i valori normali della temperatura subiscono un incremento che supera i 37°C, in una persona adulta e di sana costituzione.

Quando questi valori inziano a salire, il corpo ci sta segnalando qualcosa, mettendoci in guardia: molto probabilmente è in corso un'infiammazione, un'infezione o una malattia, questo è il su modo per esprimere la sua reazione difensiva.

Quindi la febbre non va abbassata a priori, ma bisogna cercare di arrivare all'origine del problema prima di agire in qualsiasi modo.

La febbre si misura attraverso la cute o le mucose, come si sa usando appositi termometri. Spesso si manifesta accompagnata da brividi e da intensa sudorazione.

Per parlare di ciò che di più naturale si può fare per abbassare la febbre, come per esempio quella connessa alle classiche sintomatologie da raffreddamento, quindi aiutare l'organismo nel suo processo di difesa, iniziamo dai semplici consigli delle nonne, per poi consultare discipline quali la fitoterapia, naturopatia e altro. Ecco a seguire i consigli.

 

Rimedi naturali anti-febbre

  • Coprirsi bene e riposare. Stare a letto con la febbre è anzitutto la cosa più saggia che si possa fare, contrariamente a quanto si tende a fare oggi, ovvero prendere un paio di pastiglie e andare a lavoro come niente fosse. Assicurarsi di stare ben coperti, chiaramente senza esagerare: pigiama pesante e una buona coperta di lana. L'ambiente deve essere caldo, ma non troppo, inoltre deve essere ben arieggiato, cambiando l'aria di tanto in tanto, e umidificato utilizzando oli essenziali fondamentali.
  • Idratarsi. Quando si ha la febbre bere è molto importante, in quanto l'acqua che si elimina attraverso il sudore evapora e raffredda il corpo, eliminando a sua volta tossine e regolando la temperatura corporea. Tanta acqua quindi, fino a due litri al giorno, ma anche tè, brodi caldi, tisane. A tal proposito, contro la febbre si consigliano tisane a base di sambuco, che fa sudare, ma anche camomilla, eucalipto, salice, tiglio, zenzero, timo e lavanda. Anche succo di arancia e limone, diluito in un bel bicchierone di acqua tiepida, aiutano l'organismo a idratarsi e innalzare le difese, grazie alla vitamina C naturale.
  • Fare spugnature di acqua fredda su fronte, polsi, polpacci e caviglie: come insegnava Sebastian Kneipp, via libera a bagni freschi e frizioni rinfrescanti, strofinando la parte della superficie corporea indicata con una pezza umida.

 

Febbre alta, ecco cosa fare

 

Oli essenziali per curare la febbre

Oli essenziali da impiegare in caso di febbre nell'umidificatore o diffusore sono:

  • olio di cajeput,
  • olio essenziale di bergamotto,
  • olio di timo,
  • olio essenziale di tea tree o malaleuca,
  • olio essenziale di eucalipto.

 

L'alimentazione come rimedio per curare la febbre

Alimentarsi in modo sano: liquidi, come brodi vegetali e consommè di verdure, ma anche tanta frutta e verdura fresche e di stagione, biologiche e possibilmente consumate a crudo, così da regalare all'organismo vitamine e minerali immediatamente disponibili.

Vi sono poi alimenti speciali per la febbre, che funzionano come degli antibiotici naturali, e sono: la curcuma, il peperoncino, i chiodi di garofano (che hanno anche una lieve azione anestetizzante), la cipolla e l'aglio.

Usate questi ingredienti in caso di febbre e, per i più coraggiosi, provate anche la tisana a base di aglio e limone: in un pentolino si mettono un limone intero lavato accuratamente e uno spicchio di aglio non sbucciato, coperti d’acqua e fatti bollire per sette minuti.

Se ne beve una tisana ogni 4 ore nella sintomatologia acuta e una tisana ogni 2/3 giorni come prevenzione.

 

Rimedi di fitoterapia per curare la febbre

  • Echinacea o ribes nero: gocce di tintura madre, macerato glicerico o estratti. La prima è un'ottima alleata del sistema immunitario, il secondo invece possiede una notevole azione antinfiammatoria.
  • Sono anche note le proprietà antisettiche ed antinfiammatorie dell’achillea millefoglie, tali grazie alla presenza di azulene, acido salicilico, mentolo, terpeniolo, tannini e cineolo. Normalmente la si trova sotto forma di succo di pianta fresca oppure essiccata, per farne tisane, infusi e decotti.

N.B. Attenzione perché questi rimedi non sono universalmente validi: è sempre bene sentire il parere di un esperto, soprattutto in caso di gravidanza, malattie e disturbi specifici, neonati, bambini e persone anziane.

 

Curare la febbre con la naturopatia

 

Per approfondire:

> L'alimentazione per la febbre

 


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: