Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

CICLO FEMMINILE... CHE TORTURA!

I ciclo mestruale segna la vita di ogni donna con gioie e dolori a seconda del caso. Nelle giovani donne è un vero e proprio tormento, nelle donne più mature invece...

Il ciclo rappresenta in tutte le sue sfumature un aspetto importante per le donne; chi non lo vorrebbe e chi in menopausa invece vorrebbe tornare indietro e dargli valore e apprezzamento. Emotivamente, ci rende instabili, lunatiche e in taluni casi anche irritabili fino ad essere anche "aggressive".

Spesso i famigliari, in specie quelli del sesso maschile sottovalutano lo sconvolgimento che gli ormoni hanno sulla sfera emotiva e fisica femminile. Di sicuro se da una parte siamo realmente in preda a vere " crisi di identità incontrollabili", dall'altra in quei giorni ci sentiamo autorizzate e giustificate a tutto.  In realtà l'emotività deve essere seguita e rassicurata soprattutto per il nostro meglio vivere e quello di chi ci circonda e che loro malgrado hanno a che vedere con noi quotidianamente.

La natura però, ancora una volta offre meravigliosamente il meglio di sé stessa.  Ma soprattutto è dentro di noi che dobbiamo (visto che possediamo questa qualità) trovare la capacità e la forza di aiutarci.

In che modo?
Intanto l'erboristeria offre una vasta bibliografia in merito. Sono numerose e tutte molto valide le erbe ad effetto sedativo e rilassante come la ben nota camomilla o al suo seguito la passiflora ecc.

Ancora una volta i minerali come il magnesio ci viene in soccorso insieme al calcio e ad oligoelementi atti a ripristinare la funzionalità organica. Il magnesio in particolare si rivela prezioso proprio per la sua duplicità d'azione. Le caratteristiche che spiccano in vetta fra le sue qualità sono le capacità tonico rilassanti.

Per questo si rivela nel distendere l'utero che contratto produce fastidiosi crampi e tensioni addominali.  M il suo aiuto non finisce qui, si estende anche all'aspetto emotivo riducendo irritabilità, nervosismo e i tanto temuti cambiamenti d'umore. Il magnifico oriente con la sua infinita saggezza popolare, ci viene incontro con antiche tecniche energetiche conosciute e praticate da millenni dalle donne orientali che risaputamente non soffrono affatto di questi problemi sia per l'ineccepibile alimentazione che per la costante pratica sin da bambine di queste "arti".

Sono dunque utili e a volte risolutive le discipline come lo yoga e la meditazione e gli altri esercizi energetici che possono aiutarci a riprendere il controllo di noi stesse e della nostra vita che in questo periodo (non proprio benedetto) ci scombussola l'esistenza.

La respirazione yogica è altresì importante per la capacità di creare un massaggio interno profondo accarezzando e distendendo le viscere oltre alla capacità di produrre rilassamento psico fisico generale.

Scaricare le tensioni nervose che la menopausa attiva con delle attività più fisiche è possibile e doveroso. Ecco che la corsa come lo zumba e tutte le attività ad azione sudorifera sono una manna dal cielo. Infatti la mancanza del ciclo mestruale deve trovare valvola di sfogo e di purificazione attraverso il movimento e la sudorazione.

La fitoterapia trova ampio margine nell'applicazione nella terapia nella menopausa con l'utilizzo di erbe come la maca e il trifoglio più ancora che con la soia. Si può in questo modo insieme alla salvia, tenere sotto controllo le vampate con l'eccessiva sudorazione e gli sbalzi d'umore e più ancora controllando l'azione ormonale anche il grasso che tende a concentrarsi nella fascia addominale. La cellulite è un'altra incognita che sorge o si accentua con l'avviarsi della menopausa. Anche qui occorre non disperare ma agire sulla circolazione e modificare alcune regole alimentari.

 

Scopri anche tutte le proprietà e i benefici del trifoglio

 

L'utilizzo di massaggi, di alghe e piante e erbe come l' ananas ,l'ippocastano e la pilosella ci salvano da una situazione che potrebbe diventare gravosa. La menopausa è un evento quanto mai inaspettato soprattutto se si parla di menopausa anticipata e di difficile accettazione. Qui intervengono i fiori di Bach o altre terapie floreali come i fiori francesi o quelli australiani ecc. Il vantaggio nel loro utilizzo, vince su ogni linea.

L'assenza totale di controindicazioni li rende davvero adatti a tutti. Non interferiscono con alcuna terapia farmacologica o naturale e la somministrazione sub linguale li rende pratici e comodi all'utilizzo in ogni situazione. Nel premettere che la menopausa è un evento naturale anche se scomodo e ingombrante, le soluzioni per viverla bene esistono.

Che esse siano naturali o meno abbiamo la possibilità di scegliere. In alternativa alla classica TOS, per chi ancora non lo sapesse, esiste la possibilità di modulare gli effetti della menopausa o di posticiparla se precoce con la terapia di ormoni naturali. Il vantaggio è l'assenza di sintomi fastidiosi come la tensione mammaria e addominale o mal di testa e nervosismi. Mentre la TOS non protegge il cuore qui invece si agisce esattamente all'opposto.

L'unica nota di demerito è una lieve sensazione di stanchezza o sonnolenza percepita. Per concludere dobbiamo avere il buon senso e la consapevolezza che quello che attraversiamo è perfettamente normale.

E' sbagliato il condizionamento negativo che la società odierna rivestita di apparenza e competizione offre nei confronti della menopausa. Con essa non finisce la nostra vita. Semmai si apre un nuovo mondo e modo di vivere. Spetta a noi saperci rinnovare senza temere di perdere il nostro posto nel mondo.

Non dobbiamo temere la rivalità femminile né lavorativa. Impariamo invece a contare sulle nostre capacità ed esperienza di vita.

Essere in menopausa non significa che è arrivato il momento di rinunciare alla vita, anzi è il momento di goderla a piena mani.

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: