Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

ARGILLA VERDE VENTILATA, MASCHERA

A cosa serve l'argilla verde ventilata e come si utilizza per preparare una maschera viso naturale.

I benefici dell'argillla nella cosmesi son ben noti e l'argilla verde ventilata è un prodotto naturale che si utilizza per problematiche della pelle, dolori articolari e molto altro: vediamo a cosa serve l'argilla verde ventilata e come si utilizza per preparare maschere per il viso.

 

A cosa serve l’argilla verde ventilata

L’argilla verde ventilata è un’argilla particolarmente fine che si ottiene per micronizzazione dell’argilla precedentemente essiccata e ridotta in pezzi grossolani. L’argilla ventilata può essere impiegata sia per uso esterno sia per uso interno.

L’argilla verde ventilata viene tradizionalmente utilizzata  per le sue proprietà: assorbente, sembra essere in grado di neutralizzare diverse sostanze tossiche, ha azione rimineralizzante, antiossidante, disinfettante, sfiammante e cicatrizzante.

L’argilla verde ventilata è impiegata esternamente per effettuare maschere, cataplasmi e impiastri, bagni, maniluvi e pediluvi. Per uso topico, l’argilla verde ventilata serve soprattutto per il trattamento di vari disturbi della pelle e per dolori articolari e muscolari o osteo-articolari.

L’argilla verde ventilata è ad esempio molto utilizzata in caso di acne, eccesso di sebo, herpes, psoriasi e micosi, ma anche per lenire il prurito e il gonfiore dati da orticaria e punture di insetti o per lenire irritazioni, infiammazioni e scottature causate dal sole.

Sempre esternamente, l’argilla si applica spesso per migliorare i dolori muscolari, l’artrosi, il mal di schiena e mal di testa. Gargarismi e risciacqui della bocca effettuati con l’argilla verde ventilata, sono invece utili in caso di gengiviti, tosse e mal di gola.

L’uso interno dell’argilla sotto forma di compresse è poi indicato per i disturbi gastrointestinali come il reflusso gastrico, la flatulenza, meteorismo e coliche.

 

Leggi anche L'argilloterapia >>

 

Come utilizzare l’argilla verde ventilata

L’argilla verde ventilata è una polvere molto fine che normalmente viene mescolata con acqua distillata prima dell’utilizzo. Aggiungendo acqua all’argilla verde ventilata si ottiene un composto più o meno denso che può essere utilizzato per cataplasmi, impiastri e maschere ad uso esterno oppure per preparare compresse da assumere per via orale.

Un altro modo per assumere l’argilla verde ventilata è quello di disperdere un cucchiaio di argilla in un bicchiere d’acqua, mescolando bene: si lascia poi sedimentare l’argilla sul fondo del bicchiere per diverse ore, in genere per una notte, dopodiché si beve l’acqua.

I preparati a base d’argilla da utilizzare esternamente possono essere preparati anche con idrolati oltre che con l’acqua; l’acqua può essere sostituita anche con infusi di erbe sia per uso esterno sia per uso interno.

Infine, all’argilla verde ventilata possono essere aggiunti anche oli essenziali da scegliere in base alle proprietà delle singole essenze in base alla problematica da trattare.

 

Argilla verde ventilata, maschera

Vediamo ora come utilizzare l’argilla verde ventilata per preparare maschere fai da te e come applicare l’argilla verde ventilata.

Le maschere a base di argilla verde ventilata sono maschere purificanti, che assorbono il sebo in eccesso e restituiscono alla pelle luminosità e morbidezza.

Generalmente le maschere a base di argilla verde ventilata sono consigliate in caso di pelle grassa e che tende a ungersi, oppure per le persone che soffrono di dermatite seborroica o di altre problematiche che interessano la cute.

Per preparare una maschera viso a base di argilla verde ventilata, è sufficiente aggiungere a un cucchiaio di argilla, acqua sufficiente a ottenere un composto omogeneo e abbastanza denso. In alternativa all’acqua è possibile utilizzare un idrolato o un infuso di erbe: ad esempio l’idrolato di camomilla per un’azione antinfiammatoria o l’infuso di salvia per un’azione purificante.

Alle maschere a base di argilla si può poi aggiungere una goccia di olio essenziale, come quello di tea tree utile a combattere brufoli e micosi, oppure quello di lavanda per lenire il prurito.

Dopo aver preparato la maschera, questa andrà applicata subito su tutto il viso ad esclusione del contorno occhi. La maschera può essere applicata con le mani, con un pennello da trucco o con una piccola spatola.

Dopo l’applicazione, la maschera a base di argilla verde ventilata va lasciata in posa per circa quindici minuti e infine risciacquata con acqua tiepida per eliminare ogni residuo.

Le maschere preparate con argilla verde ventilata possono essere applicate una o più volte a settimana.

 

Leggi anche Maschere a base di frutta >>

 

Foto: Gennadiy Poznyakov /123rf.com 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: