Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

VITAMINE PER IL SOLE D'INVERNO!

In inverno tendiamo ad occuparci meno del nostro corpo, vuoi perché ne viene meno l'esposizine, nascosto da un abbigliamanto più comodo ed accogliente, vuoi perché il rischio bikini è ormai passato! Ma con disappunto, sparita la magia dell'abbronzatura, noteremo un cambiamento nel colorito della pelle e della sua consistenza che appare infatti spenta e lassa. Le imperfezioni poi sembrano moltiplicate con conseguente abbassamento del tono dell' umore. Come porre rimedio a tutto questo? E soprattutto come prepararci ad affrontare il sole in montagna o, se ne abbiamo la fortuna, quello di paesi tropicali?

La pelle stanca e stressata dai raggi del sole ne risulta sempre provata e invecchiata: il sole, che ci fa sembrare più belle, è in realtà un nemico temibile se preso nei tempi e nelle dosi non conformi alle nostre necessità.

Basti pensare che venti minuti di esposizione solare sono sufficienti per accumulare vitamina D e tutti i benefici ad essa legati, dopo di ché apriamo la via ai più pericolosi radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento cutaneo e della formazione di rughe, macchie ed eritemi.

Nel concorrere al primo premio di super abbronzato, rischiamo di vincere anche quello per il miglior numero di radicali liberi acquisiti!

La melanina infatti ricopre la nostra pelle per difendersi dagli eccessi solari, l'abbronzatura non è quindi un'atteggiamento normale ma indotto dalle mode e dai tempi moderni costituendo un elemento stressogeno ad alto rischio specie per le pelli più sensibili, nei cosìdetti soggetti nordici.

 

Come proteggersi dal sole d'inverno

Anche il sole invernale preso ad alte quote non è esente dall'avere una cattiva reputazione: sappiamo infatti che il rischio di scottature è maggiore, anche se si cela innocente dietro il suo pallido aspetto e l'aria fresca e tagliante dell'inverno!

Per evitarlo, possiamo iniziare qualche settimana prima dalla data prevista del nostro soggiorno montano con una supplementazione vitaminica: la vitamina C è tra quelle più adatte, è preferibile assumerla in forma naturale in quanto ha una resa maggiore, stimola il collagene e protegge la pelle insieme a licopene e olio di enothera (capsule molli) e zinco.

Tutti questi elementi generalmente si possono reperire con facilità in un unico prodotto.

Esistono in commercio concentrati di frutta e verdura da aggiungere alla nostra alimentazione per potenziarne eventuali carenze nutritive.
Il mercato offre molteplici posssibilità sotto questo punto di vista, i più completi sono quelli che inglobano in esso anche una buona quota di vitamina E ed anche la Q 10 (azione anti age).

È doveroso sottolineare che essi non si sostituiscono nel modo più assoluto a frutta e verdura fresca o quella secca a guscio (ricca di acidi grassi essenziali) nel rispetto della stagionalità in corso.

Completano il quadro pesce e legumi e cereali integrali ad alta concentrazione energetica a beneficio della nostra salute.

Inoltre creme naturali bio a base di oli (avocado, argan, mandorla, ecc) sono l'ideale per nutrire la pelle nella stagione fredda, prediligendo quelle a considenza densa.

Se assumiamo farmaci, è importante sapere che alcune sostanze in esse contenuti, così come nei profumi ed integratori, possono svolgere un'azione fotosensibilizzante, ed interferire con l'attività solare lasciando sulla pelle macchie difficili da eliminare.

Infine tisane agrumate e ai fiori di lavanda e zenzero distendono, scaldano e ci rinforzano ricordandoci le prossime vacanze ancora lontane!

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: