Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
32550

COME MANTENERE L’ABBRONZATURA

Se le vacanze sono finite, l'estate si prolunga grazie all'anticiclone delle Azzorre e possiamo godere ancora di qualche raggio di sole: ecco qualche piccolo accorgimento che permette di mantenere l'abbronzatura e il colore dorato sulla pelle!

Perché non approfittare degli ultimi raggi di sole che ci regala ancora l’estate? Un piacere sulla pelle, energia da conservare per i mesi freddi, calore e colore dorato.

Il sole può essere anche un buon amico: scopriamo come mantenere una la pelle dorata e luminosa ancora per un po’!

 

Abbronzarsi bene

Per mantenere una buona abbronzatura, anzitutto bisogna imparare ad abbronzarsi. Latte con protezione solare adeguata, doposole idratante, attenzione nelle ore più calde. Ciò fa sì che il colorito si sviluppi in modo uniforme, non superficiale.

La melanina sale in protezione della pelle gradualmente, senza che vi siano scottature che poi causerebbero un veloce ricambio cellulare, con conseguente desquamazione.

Anche il sole di settembre aiuta a mantenere l'abbronzatura, bastano venti minuti ogni tanto; approfittate quindi delle ultime belle giornate, passeggiate all’aria aperta nel fine settimana, se potete fate pausa pranzo al parco, usate la bici: sono piccoli accorgimenti che prolungano il colore!

 

Come preparare la pelle al sole?

 

Lavarsi delicatamente

Si alla doccia, no alla vasca da bagno. Il caldo dell’ammollo favorisce la desquamazione, mentre la doccia tiepida rende compatta ed elastica la pelle, soprattutto se si usano saponi delicati e nutrienti, come il sapone di Aleppo, a base di olio di alloro, e se prima della doccia ci si massaggia il corpo con dell’olio di mandorle dolci, dermoprotettivo naturale.

No assoluto a bagno schiuma aggressivi, profumi che contengono alcool, creme pesanti; come vietato è frizionare energicamente la pelle con l'asciugamano, meglio tamponare.

 

Idratare e nutrire

Non dimenticatevi poi l'idratazione costante: il burro di karitè è un validissimo alleato per nutrire profondamente la pelle e mantenere il colorito, così come creme delicate a base di oli essenziali.

La pelle del viso ha bisogno di un trattamento specifico: va detersa delicatamente con detergenti naturali, tamponata con acqua delicata, come l'acqua di rose e nutrita con olio di germe di grano.

Quando l’abbronzatura scompare, molto spesso compaiono antiestetiche macchie; in questo caso basta fare un gommage o uno scrub molto delicato, utile per uniformare e levigare.

 

Mangiare colorato

Sì a tutta quella frutta e verdura che contiene vitamina C, betacarotene, vitamina A. Sono gli ultimi meloni, le albicocche, le carote, i pompelmi, ma anche mirtilli e frutti rossi che aiutano a mantenere il colorito e la pelle sana. Anche radicchio, spinaci, cicoria, lattuga e pomodori, passando per il sedano fino alle fragole, ciliegie e cocomeri.

Lo sostiene anche Coldiretti, insieme con Ona frut  (Oganizzazione nazionale assaggiatori di frutta), che ha stilato la classifica degli ortaggi che aiutano ad aumentare la tintarella difendendo la salute della pelle. Infine bisogna bere anche tanta acqua per mantenerla idratata.

Attenzione: il cloro, il calcare, l'idromassaggio sono tutti nemici della tintarella!

 

Scopri i benefici dell'olio di cocco, il doposole vegetale

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: