Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

A TUTTO SPRINT, CON I RIMEDI NATURALI CONTRO LA STANCHEZZA IN GRAVIDANZA

Durante la gravidanza può accadere di sentirsi più stanche e affaticate, perché tutti gli organi sono costretti a lavorare in modo più intenso, per consentire il regolare sviluppo del bimbo. Alcuni rimedi sono in grado di contrastare la stanchezza e il complessivo indebolimento dell’organismo della futura mamma

I rimedi per la stanchezza in gravidanza sono principalmente integratori naturali specifici, che apportano sali minerali soprattutto calcio, ferro e acido folico.

 

Cosa provoca la stanchezza in gravidanza?

Il sintomo più comune riferito dalle future mamme è la stanchezza, soprattutto sotto sforzo. L’origine di questo disturbo è identificabile con cause diverse, ma la principale è un complessivo indebolimento dell’organismo della futura mamma.

Durante i nove mesi, infatti, nel corpo della gestante tutti gli organi sono costretti a lavorare in modo nuovo e più intenso, questo per consentire il regolare sviluppo del nascituro. Ed è proprio a causa di questo sovraccarico di lavoro che possono insorgere affaticamento e spossatezza.

Inoltre a causa dell’azione degli ormoni si manifesta un abbassamento della pressione. In particolare il progesterone stimola un meccanismo di vasodilatazione (processo di allargamento delle vene e delle arterie) allo scopo di far pervenire al feto un maggior afflusso di sangue e quindi di sostanze nutritive e ossigeno, producendo degli effetti anche sui valori della pressione arteriosa, appunto riducendola leggermente, ma senza associarsi quasi mai a particolari problemi per la futura mamma o per il bimbo.

Altra causa è la mancanza di ferro che può provocare l’anemia: alla cute arriva meno ossigeno e per questo la donna apparirà pallida. Altri sintomi sono la mancanza di colore del palmo della mano e delle congiuntive palpebrali, mentre i capelli appaiono opachi e fragili come anche le unghie. Si parla di anemia quando l'emoglobina è diminuita e i valori sono inferiori agli 11g/dl nella donna incinta.

L'emoglobina è contenuta nei globuli rossi ed è deputata al trasporto di ossigeno. Alcune delle anemie più frequenti che possono essere combattute con l'alimentazione sono l’anemia da carenza di ferro (sideropenica); e l’anemia da carenza di vitamina B12 e di acido folico (anemia megaloblastica).

 

Scopri quali sono gli integratori naturali contro la stanchezza

 

I rimedi naturali per la stanchezza in gravidanza

I rimedi naturali per la stanchezza in gravidanza consistono in integratori, specifici per questo delicato momento, che apportano principalmente ferro, calcio e acido folico. Tuttavia non dobbiamo scordare che per contrastare il senso di affaticamento, la prima cura è un’alimentazione sana ed equilibrata.

  • Dieta: I sali minerali e le vitamine sono naturalmente contenuti in molti alimenti come frutta e verdura di stagione. Mangiare colorato deve essere il vostro motto, in questo modo sarete sicure di assumere il giusto quantitativo di nutrienti fondamentali per la vostra salute e quella del nascituro. Anche la frutta oleosa è ricchissima di sali minerali, come i semi di sesamo. Questi semi oleosi sono un'ottima fonte di vitamine del gruppo B, magnesio, ferro, selenio, potassio, fosforo, ma soprattutto un contenuto record di calcio.
  • Il tè Rooibos chiamato anche tè dei Masai, è una bevanda altamente remineralizzante e priva di teina che può essere tranquillamente somministrata ai bambini, agli anziani e ovviamente alle donne incinte. Il tè rooibos contiene proteine, sali minerali e molta vitamina C. Nello specifico, bevendone una tazza, si assumono 0,07 mg di ferro, 1.09 mg di calcio, 0.04 mg di zinco, 7,12 mg di potassio, 0,07 mg di rame, 1,57 mg di magnesio, 0,04 mg di manganese, 6,16 mg di sodio. Il tè rooibos è praticamente un ricchissimo antiossidante! Come il tè, esistono anche alcune tisane che rientrano tra i prodotti naturali adatti alla donna in gravidanza: tisana alla malva, al tiglio, alla camomilla e alla melissa.

 

Prova questi rimedi erboristici contro la stanchezza in gravidanza

 

  • Integratori naturali: in erboristeria si trovano integratori formulati per l’assunzione in gravidanza, privi di tossicità per il feto.  La carenza di acido folico nelle prime fasi della gravidanza può incrementare considerevolmente il rischio di malformazioni del feto; inoltre può causare un ritardo di crescita intrauterina, un parto prematuro o lesioni nella placenta. I primi sintomi della sua carenza sono sensazione di affaticamento, depressione, diminuzione delle difese immunitarie. L’acido folico è essenziale per la sintesi del DNA e delle proteine e per la formazione dell’emoglobina, ed è importante per la corretta crescita dell’embrione. La presenza di acido folico è indispensabile per equilibrare i livelli di omocisteina, amminoacido associato a malattie cardiovascolari e infarti.

Per la sua azione di protezione dei tessuti che andranno a formare il feto, risulta importante per la prevenzione di difetti congeniti (diabete, malformazioni, anemie).  L’acido folico si trova in abbondanza in alcuni alimenti come le verdure a foglia verde, quali spinaci, broccoli, cavolini di bruxelles, asparagi, insalata; è contenuto anche nei legumi, nei cereali integrali, nella frutta come limoni, melone, kiwi, fragola, nelle arance e nel lievito di birra.

Anche il ferro svolge l’importante funzione, quella di trasportare l'ossigeno attraverso l'emoglobina contenuta nei globuli rossi, ai vari organi. É molto importante sia per il feto che per la madre. In gravidanza è molto frequente l'anemia da carenza di ferro. Spesso gli alimenti introdotti quotidianamente non riescono a sopperire alle carenze di questo minerale, per cui si consigliano integratori di ferro. Questi ultimi vanno assunti prima dei pasti con una spremuta di agrumi, in quanto la vitamina C facilita la sua assimilazione.

Stessa cosa vale per il calcio: se si assume contemporaneamente ad alimenti che contengono la vitamina C si assorbe meglio. È indicato durante la gravidanza e l’allattamento quando l’organismo materno lo perde in funzione della produzione del latte.
 Fondamentale per l’equilibrio del sistema nervoso, è necessario per mantenere normale il battito cardiaco, la contrazione muscolare e la conduzione nervosa.

 

Scopri come vivere la gravidanza in maniera naturale

 


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: