Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

SCIATALGIA IN GRAVIDANZA, COSA FARE

La sciatalgia o sciatica è un problema piuttosto comune in gravidanza. Come prevenire e affrontare questo fastidioso dolore?

La sciatalgia è l’infiammazione del nervo sciatico; il dolore è localizzato alla parte posteriore della coscia ma può irradiarsi verso l’alto, colpendo gluteo e anca, e verso il basso, interessando il polpaccio e talvolta anche il piede. Si avverte come una fitta molta intensa che rende difficoltosa la deambulazione e può essere molto limitante.

In gravidanza la sciatalgia è molto diffusa e si presenta più comunemente nel terzo trimestre quando l’utero, ormai molto voluminoso, comprime il nervo sciatico e il peso del bambino si fa sentire.

 

La sciatalgia in gravidanza va soprattutto prevenuta

È possibile prevenire la sciatalgia, così come altri problemi comunemente associati alla gravidanza, con un corretto stile di vita. La prevenzione è sempre la prima delle cure.

> Evitare un eccessivo aumento di peso. Il sovrappeso favorisce la comparsa della sciatalgia e di altri fastidiosi problemi tipici della gravidanza. L’aumento ponderale non dovrebbe superare i 9-12 chili.

> Attenzione alla postura. Per esempio, se la futura mamma sta spesso seduta, perché magari svolge un lavoro d’ufficio, è importante che si alzi di frequente per fare qualche passo è, inoltre, indicato tenere uno sgabello basso sotto i piedi per stare con le gambe leggermente sollevate da terra; se, invece, sta spesso in piedi, dovrebbe mantenere una postura corretta, evitando, cioè, di spingere in avanti il bacino, accentuando la naturale curvatura della parte inferiore della colonna vertebrale; dovrebbe, inoltre, concedersi regolari pause per sedersi e/o sdraiarsi.

> Evitare le scarpe con il tacco molto alto, ma anche quelle completamente piatte, per esempio le ballerine. Il tacco perfetto è 3-4 cm.

> Evitare di sollevare pesi e di compiere movimenti bruschi.

> Se l’andamento della gravidanza lo consente, svolgere una regolare e lieve attività fisica: per esempio passeggiate, nuoto, ginnastica dolce e yoga.

 

Leggi anche Gravidanza, miti da sfatare >>

 

Come affrontare la sciatalgia

Se non è più soltanto una questione di prevenzione, perché la sciatica è già presente, che cosa si può fare? Il primo consiglio è naturalmente quello di parlarne con il proprio medico, che saprà dare tutte le indicazioni del caso. In generale, comunque, per alleviare la sciatalgia in gravidanza, è utile:

> Dosare riposo e attività fisica. La sciatalgia è un dolore molto intenso e fastidioso e dunque spinge a stare ferme e riposarsi; va benissimo, soprattutto nei momenti in cui il dolore è acuto, perché occorre far rilassare la muscolatura; quando, però, il dolore dà un po’ di tregua è importante fare un po’ di movimento, in maniera leggera ma costante, per esempio sono indicati il nuoto e le passeggiate.

> Per favorire il riposo, dormire sdraiate su un fianco tenendo un cuscino tra le gambe. La posizione supina va evitata in quanto può comportare una pressione eccessiva sulla colonna vertebrale, aumentando i fastidi della sciatalgia.

> Gli impacchi caldi e un bel bagno caldo possono aiutare a rilassare la muscolatura e dunque alleviare il dolore.

In alcuni casi, il dolore è talmente invalidante che può essere necessario il ricorso a farmaci. L’impiego di medicinali in gravidanza è sempre una faccenda delicata che va discussa con il proprio ginecologo. 

 

Leggi anche Ernia ietale in gravidanza, cause e rimedi >>

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: