Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

L’ALLATTAMENTO NATURALE FA BENE ANCHE ALLA MAMMA

La donna che allatta al seno ha lo sguardo rivolto al futuro. L’allattamento naturale è l’alimentazione ideale per il neonato ma è un'enorme fonte di benefici anche per la mamma. Vediamo perché fa bene a entrambi

Secondo le linee guida della Società italiana di neonatologia, il latte materno è l’alimento ideale nei primi 6 mesi di vita e può essere offerto al bambino anche dopo l’introduzione dei cibi solidi, fino a due anni di età, o anche oltre, se la mamma e il piccolo lo desiderano. 

 

L’allattamento naturale fa bene al bambino

I neonati nutriti tramite allattamento naturale non hanno bisogno di altro, neanche di acqua, né di tisane. Il latte materno offre, infatti, tutto ciò di cui hanno bisogno e si adatta alle diverse necessità nutrizionali sia durante la giornata, sia nei mesi; la sua formulazione è infatti sempre diversa perché segue i bisogni del bambino.

I benefici sono tanti, soprattutto nei casi in cui l’allattamento naturale venga prolungato:

  • il latte materno è facilmente digeribile;
  • protegge contro le infezioni: i lattanti nutriti al seno sono, infatti, meno esposti al rischio di sviluppare infezioni respiratorie, urinarie o gastrointestinali;
  • si associa a un rischio minore di morbilità per obesità;
  • rafforza il sistema immunitario;
  • grazie al rapporto fisico ed emotivo che comporta, rafforza il legame affettivo tra mamma e bambino.

 

Le posizioni per favorire l'allattamento

 

L’allattamento naturale fa bene alla mamma

L’allattamento naturale presenta numerosi vantaggi anche per la salute della donna:

  • È un fattore protettivo nei confronti del cancro al seno e all’ovaio; più a lungo si protrae l’allattamento minore è il rischio di sviluppare queste malattie. Il beneficio si accumula nelle varie maternità.
  • Aiuta la mamma a tornare in forma più rapidamente. Allattare richiede, infatti, un dispendio energetico aggiuntivo compreso tra le 350 e le 500 calorie al giorno. Con l’allattamento naturale e un alimentazione bilanciata la donna ritorna più facilmente al proprio peso forma dopo la gravidanza.
  • Riduce il rischio cardiovascolare nelle donne dopo la menopausa. In uno studio pubblicato a maggio 2009 sulla rivista Obstetrics & Gynecology sono stati riportati i risultati di una ricerca condotta presso l’Università di Pittsburgh, dall’equipe della Dottoressa Schwarz, su un campione di circa 140.000 donne in menopausa, dell’età media di 63 anni, che avevano partorito almeno un figlio. Nelle mamme che avevano allattato al seno per oltre un anno, il rischio di sviluppare fattori di rischio cardiovascolari quali diabete, colesterolo e ipertensione è risultato ridotto del 10-15% e anche le donne che avevano allattato da 7 a 12 mesi presentavano un rischio ridotto, seppure in percentuale minore, rispetto a coloro che non avevano allattato o lo avevano fatto per meno di 6 mesi. Come ha sottolineato la Dottoressa Schwarz in un’intervista pubblicata su theheart.org, il confronto, in questo casso, non è tra donne che hanno allattato al seno e donne che non hanno avuto una gravidanza, ma tra quelle che, pur avendola avuta, hanno rinunciato all’allattamento. 

 

I falsi miti e le verità sull'allattamento materno

 

Immagine | Public Domain Image

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: