Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

A OGNI CAPELLO LA SUA MASCHERA

Capelli grassi, capelli secchi, capelli con forfora, o capelli crespi? Ecco come preparare in casa una maschera adatta al proprio tipo di capelli

Quando i capelli sono spenti, secchi, disidratati è necessario un trattamento d'urto per ritrovare capelli morbidi e sani: quando abbiamo bisogno di nutrire e fortificare i capelli, ci vengono in aiuto le maschere fai da te.

Anche i capelli grassi, così come i capelli con forfora, possono trovare beneficio in una maschera fai da te purificante per la salute del cuoio capelluto.

Vediamo 4 maschere fai da te per risolvere i problemi più comuni, una per ogni tipo di capello.

 

Maschera per capelli grassi

I capelli grassi risultano appesantiti e spenti, tendono a sporcarsi più rapidamente rispetto ai capelli normali e tengono meno la piega.

L'aspetto dei capelli grassi è dovuto a un eccesso di sebo prodotto dalle ghiandole: per risolvere questo problema è utile scegliere shampoo adeguati e una o due volte alla settimana si può ricorrere a una maschera con proprietà seboregolatrici e azione astringente.

Ingredienti
> 2 cucchiai di polvere di rhassoul
> un cucchiaio di ortica in polvere
> 2 gocce di olio essenziale di basilico
> 2 gocce di olio essenziale di salvia
> idrolato di lavanda

Procedimento
In una ciotola unite la polvere di rhassoul e l'ortica in polvere; mescolate e aggiungete gli oli essenziali. Aggiungete infine l'idrolato fino ad ottenere una pasta senza grumi e non troppo liquida.

Distribuite sui capelli bagnati dopo lo shampoo, lasciate agire per circa dieci minuti e risciacquate con acqua tiepida.

 

Maschera per capelli secchi e spenti

I capelli secchi sono causati da un deficit della produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee: questo fa sì che i capelli secchi siano disidratati e sfibrati, tendano a spezzarsi e presentino spesso doppie punte.

Per trattare i capelli secchi e far ritrovare loro morbidezza e luminosità, due volte alla settimana si può applicare sulla capigliatura questa maschera nutriente.

Ingredienti
> 20 grammi di burro di karité
> 10 grammi di olio di cocco
> 5 grammi di olio di ricino
> 4 gocce di olio essenziale di geranio

Ammorbidite il burro di karité e l'olio di cocco con una spatola. Aggiungete l'olio di ricino e mescolate per amalgamare il tutto. Unite l'olio essenziale e applicate sui capelli prima dello shampoo.

 

I rimedi per la forfora

 

Maschera anti forfora

La forfora è rappresentata da scaglie bianche di pelle che si distaccano dal cuoio capelluto a causa di un ricambio cellulare troppo rapido. La ragione principale per cui il ricambio cellulare avviene più velocemente del normale è da ricercare nella proliferazione anomala del Malassezia furfur, un fungo che si nutre del sebo.

Per combattere la forfora può essere utile ricorrere a prodotti specifici e, una volta alla settimana, applicare sul cuoio capelluto una maschera dalle proprietà disinfettanti e seboassorbenti.

Ingredienti
> 2 cucchiai di argilla verde ventilata
> un cucchiaino di olio di mandorle dolci
> 5 gocce di olio essenziale di pompelmo
> 3 gocce di olio essenziale di tea tree
> idrolato di patchouli

Unite l'olio vegetale e gli oli essenziali all'argilla verde e per ultimo aggiungete l'idrolato finché il composto non apparirà liscio e omogeneo.
Applicate sui capelli dopo lo shampoo, lasciando agire per almeno dieci minuti prima di risciacquare con acqua tiepida.

 

Maschera per capelli crespi

A causa dei trattamenti troppo aggressivi o degli agenti climatici, i capelli possono incresparsi e risultare gonfi e indomabili.

Sono soprattutto i capelli ricci e mossi ad avere questo problema, ma anche i capelli lisci possono diventare crespi e indisciplinati. Questa maschera, da effettuare due o tre volte a settimana prima dello shampoo, vi aiuterà a ritrovare capelli soffici e lucidi.

Ingredienti
> 30 grammi di olio di cocco
> 20 grammi di burro di mango
> 15 grammi di burro di karité

Sciogliere a bagnomaria l'olio di cocco, il burro di mango e il burro di karité. Togliete dal bagnomaria appena il composto apparirà liquido e travasate in un barattolo. Lasciate intiepidire a temperatura ambiente mescolando, dopodiché utilizzate la maschera da applicare sui capelli dopo lo shampoo. Lasciate in posa per una decina di minuti, poi procedete con la normale detersione.

Se desiderate potete aumentare le dosi mantenendo le proporzioni per poter conservare il prodotto e utilizzarlo più di una volta: in questo caso, dopo aver tolto dal bagnomaria aggiungere lo 0,2 % di Vitamina E per evitare che i grassi irrancidiscano e conservate in un barattolo pulito, disinfettato e munito di coperchio.

 

Lavare i capelli con i metodi "no poo"

 

Per approfondire:
> Cappelli, cure e rimedi naturali

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: