Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

PREVENIRE I MALANNI DEI BAMBINI NEL CAMBIO DI STAGIONE

Con il cambio di stagione i bambini cominciano ad ammalarsi più spesso: raffreddore, tosse, infezioni influenzali e parainfluenzali sono comunissimi. Come fare per prevenire i malanni del cambio di stagione?

I lavaggi nasali per prevenire i malanni di stagione

I lavaggi nasali sono un modo semplice quanto efficace di prevenire i malanni del cambio di stagione. I bambini, soprattutto quelli più piccoli, hanno cavità nasali molto minute; il naso chiuso, quindi, è un problema frequentissimo, che spesso si complica in disturbi più fastidiosi quali brochite, bronchiolite e otite.

Se il bambino è già raffreddato sarebbe opportuno fare i lavaggi nasali un paio di volte al giorno, per esempio mattina e sera. A scopo preventivo, invece, può essere sufficiente a sere alterne.

Per fare i lavaggi nasali occorrono una siringa e 3 o 4 ml di soluzione fisiologica: prelevare la soluzione fisiologica con la siringa, togliere l’ago e spruzzare il liquido nel naso del bambino, prima in una narice, poi nell’altra; il bambino deve stare con la testa inclinata, prima da un lato poi dall’altro.

In commercio esistono anche flaconcini di fisiologica monoporzione, da spruzzare direttamente nel naso. In alternativa, si può usare uno specifico prodotto a base di acqua di mare.

 

Conosci lo Jala neti, lavaggi nasali dell'Hatha yoga?

 

L’igiene come prevenzione

Un altro metodo tanto semplice quanto efficace per prevenire i malanni di stagione nei bambini è abituarli a seguire alcune semplici abitudini:

  • Lavarsi spesso e correttamente le mani, specie quando si rientra a casa da scuola, palestre o altri ambienti affollati, e prima di ogni pasto. Le mani vanno lavate con acqua e sapone, in maniera accurata.
  • Ai primi cenni di raffreddore, se si usano fazzoletti di carta, buttarli subito dopo l’uso e non farli quindi stazionare in zaini, cartelle, camerette. Se si utilizzano i fazzoletti di stoffa, evitare l’uso ripetuto; lavarli subito e a temperature molto alte.
  • Ai primi sintomi dei malanni di stagione, restare a casa. Pensiamo anche agli altri: non mandiamo i bambini a scuola o in altre comunità se manifestano i sintomi di un’infezione influenzale o parainfluenzale.

 

Tosse nei neonati: consigli e rimedi naturali

 

Altri accorgimenti per prevenire i malanni del cambio di nei bambini

Per prevenire i malanni al cambio di stagione nei bambini sono importanti anche le abitudini e l’alimentazione.

  • Abbigliamento: il momento migliore per raffreddarsi è quello in cui il clima è imprevedibile e infatti al cambio di stagione soffriamo tutti di raffreddore, tosse eccetera; se vestiamo troppo i bambini sudano e si ammalano, se li vestiamo troppo poco si raffreddano e si ammalano comunque.

L’ideale è vestirli a cipolla, per esempio: canottiera, maglietta in fresco cotone a maniche lunghe o corte secondo il clima, giubbottino garzato o felpato secondo il clima; è, inoltre, opportuno che abbiano sempre con sé un giubbotto o una mantellina impermeabili per evitare che si bagnino in caso di pioggia, e una sciarpetta leggera per proteggere la gola in caso di vento.

  • Alimentazione: un’alimentazione sana ed equilibrata, ricca di frutta e verdure di stagione, aiuta a prevenire i malanni del cambio di stagione nei bambini come negli adulti. Facciamo quindi il carico di vitamine insieme ai nostri figli e saremo tutti più forti e sani.

 

Prova questi rimedi naturali per combattere la tosse nei bambini

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: