Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

QUAND'È L’ORA DELLA NANNA PER I BAMBINI?

Stabilire una routine del sonno nei bambini può essere molto complicato. Vediamo, età per età, a che ora dovrebbero andare a nanna la sera e quanto dovrebbero dormire

Ore di sonno, l’ora della nanna

A che ora dovrebbero andare a dormire i bambini? Dipende ovviamente dall’età e, poiché non siamo tutti uguali, anche dalle esigenze di ognuno.

Esistono alcune tabelle sulle ore di sonno necessarie per fascia d'età, che ci aiutano a stabilire l’ora della nanna, in base a quella in cui suona la sveglia. Vediamole.

Da 1 a 3 anni

I bambini dovrebbero dormire 12-14 ore nelle 24 ore.

Per stabilire l’ora di andare a nanna la sera a quest’età occorre quindi calcolare quante ore di sonnellino pomeridiano fanno i bambini. È una cosa molto soggettiva, perché ci sono bimbi che fanno un unico sonnellino lungo, che può durare anche 3 ore, e altri che fanno più riposini brevi.

Poiché spesso i bambini di quest’età stanno a casa, occorre considerare anche l’ora in cui si svegliano ed eventuali sonnellini a metà mattinata.

Da 3 a 5 anni

11-13 ore di sonno nelle 24 ore

Questa fascia d’età è quella della scuola dell’infanzia, si tratta quindi di bambini che devono cominciare a svegliarsi sempre alla stessa ora; stabilire una routine del sonno diventa ancora più importante per garantire il giusto tempo di riposo.

Anche in questo caso, per stabilire l’ora di andare a nanna occorre considerare l’eventuale sonnellino pomeridiano.

5-12 anni

10-11 ore di sonno a notte.

A partire da 5 anni, la maggior parte dei bambini non fa più il sonnellino pomeridiano. Inoltre, tra i 5 e i 6 anni, comincia la scuola primaria e quindi l’ora della sveglia è ancora più rigida e gli impegni del pomeriggio non lasciano molto spazio al riposo. In questo caso diventa veramente fondamentale stabilire un’ora per la nanna e rispettarla. Se, per esempio, la sveglia suona alle 7.00, il bambino dovrà andare a letto non più tardi delle 21.00.

Dai 12 anni

A partire dai 12 anni, i bambini hanno bisogno di circa 9 ore di sonno per notte. Da quest’età in poi, quindi, l’ora di andare a letto si può spostare leggermente in avanti e, quindi, un bambino che deve alzarsi alle 7.00 potrà coricarsi verso le 22.00

 

Ma come favorire il sonno nei bambini?

 

Siamo pratici: a che età si può stabilire una routine del sonno?

Nei neonati può essere molto complicato stabilire un’ora precisa per andare a fare la nanna e, in generale, una routine del sonno.

I più piccoli tendono a fare vari sonnellini distribuiti nelle 24 ore in modo irregolare. Sul sonno dei bambini sono state scritte molte pagine ed esistono diverse teorie. In generale, comunque, quasi tutte concordano sul fatto che prima dei 6 mesi sia praticamente impossibile stabilire una reale routine del sonno.

A partire dai 6 mesi i bambini non hanno più necessità di mangiare durante la notte; a quell’età, quindi, possono dormire 9-12 ore per notte, anche ininterrottamente. Non tutti i bambini, però, lo fanno; alcuni cominciano a dormire in maniera più regolare intorno ai 9 mesi, altri ancora più avanti.

Intorno ai 6 mesi, comunque, si può cominciare a fare qualche tentativo serio per stabilire una routine del sonno che preveda un’ora precisa per la nanna.

Intorno ai 3 anni, stabilire una routine del sonno e, di conseguenza, un’ora per andare a fare la nanna diventa imprescindibile.

Secondo uno studio condotto su circa 10.000 bambini di 3, 5 e 7 anni, da Yvonne Kelly della University College di Londra, a tutte queste età l’abitudine di andare a dormire a orari irregolari si associa a disturbi comportamentali. Tale effetto negativo si somma durante l’infanzia e cioè i bambini che vanno a nanna a orari irregolari a 3, 5 e 7 anni hanno disturbi del comportamento peggiori rispetto a quelli che hanno ritmi irregolari solo a 3 anni, o a 3 e 5 anni.

Sempre secondo i risultati dello studio, gli effetti negativi del comportamento sono reversibili e cioè la situazione migliora quando il bambino comincia ad avere una routine del sonno regolare.

Andare a letto presto e alzarsi presto fanno l’uomo sano, ricco e saggio, diceva Benjamin Franklin. Questo è vero per tutti, ma soprattutto per i bambini. Dormire il giusto tempo aiuta lo sviluppo e il benessere psico-fisico del bambino.

 

Sull'argomento leggi anche la recensione del libro Tutti i bambini fanno la nanna

 

Immagine | Paul


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: