Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

RIFLESSOLOGIA PLANTARE PER L'ANSIA

Intervenendo sulle zone riflesse del piede, la riflessologia plantare risolve il sintomo agendo sull'intero sistema corpo-mente. Usata contro l'ansia, apporta benefici immediati e duraturi.

Come funziona la riflessologia plantare

La riflessologia plantare agisce sul piede per riequilibrare sia il corpo che la mente. Il suo principio fondamentale sta nel fatto che il corpo si riflette, specularmente, sulla pianta e sul dorso dei piedi: organi, ossa, muscoli, ogni parte (grande o piccola) ha il suo corrispettivo nei piedi.

Agendo sulle zone riflesse del piede si stimola indirettamente la zona corporea corrispondente e, in particolare nella riflessologia podalica olistica, anche la sua funzione energetica emotiva e mentale, secondo quando indicato dalla medicina tradizionale cinese e dalla medicina analogica.

 

Ansia e riflessologia plantare: perchè funziona

L'ansia è uno stato emotivo che provoca paura, disagio, rimuginio mentale, preoccupazione. Può avere ripercussioni anche sul piano fisico, con tachicardia, eccessiva sudorazione, disturbi dell'appetito e del ciclo sonno-veglia, fino a disturbi ormonali. Protratta nel tempo, l'ansia può portare alla depressione e contribuire all'insorgenza di molte malattie.

Essa è caratterizzata da una tensione a livello del plesso solare, zona in cui si concentrano stress e irrequietezza. Il plesso solare, a sua volta, per funzione e localizzazione, coinvolge il sistema respiratorio, il cuore e la circolazione.

Il respiro è il centro focale dell'ansia e di stati di ansia acuti, sia passeggeri che cronici. Il primo beneficio di un trattamento centrato sul plesso solare e sul diaframma è quello di ristabilire un buon ritmo respiratorio e una buona ossigenazione. Questo permette di chiarire le idee, calmando gli stati d'animo estremi e incontrollati. Già respirare meglio e sbloccare il muscolo diaframmatico allevia quindi l'ansia.

In generale, qualsiasi massaggio al piede, se eseguito con rispetto, provoca un senso di benessere e rilassamento complessivo, grazie alle numerose terminazioni nervose che dal piede si diramano a muscoli e organi distali.

 

Come eseguire l'automassaggio ai piedi

Per chi sceglie di eseguire l'automassaggio ai piedi, localizzare la zona del plesso solare è semplice. Mettendosi in piedi, si osservano i propri piedi e ci si immagina riflessi sulla pianta e sul dorso come su uno specchio.

Per chi soffre di ansia, la zona specifica da trattare si trova sulla pianta del piede, sull'articolazione metatarso falangea del secondo dito. Per trovarla basta spingere delicatamente il secondo dito verso il dorso del piede: la parte di carne sporgente localizza l'epicentro del diaframma.

Per l'apparato respiratorio si tratta invece il dorso del piede, nelle fosse che si formano tra un metatarso e l'altro. Le pressioni devono essere graduali, nel rispetto della risposta del piede.

L'autotrattamento può essere utile come pronto soccorso o anche come prevenzione, se stanno per insorgere situazioni stressanti.

 

Leggi anche Il tesoro è il benessere secondo la mappa della riflessologia plantare >>

 

Riflessologia plantare per l'ansia: operatori, costi e opinioni

Se invece si intende approfondire il lavoro su di sé e risolvere l'ansia alla radice, è necessario rivolgersi a operatori che abbiamo conseguito una adeguata formazione

Un trattamento di riflessologia che comprenda sia una prima parte di ascolto dei messaggi del piede, e quindi un'indagine delle cause reali che hanno portato allo squilibrio, sia una parte conclusiva di trattamento del piede (dorso e pianta) ha una durata non inferiore ai 45 minuti.

La raccolta dei dati a partire dalla palpazione delle zone riflesse è importante tanto quanto il trattamento vero e proprio. Infatti soltanto facendo conoscenza con quanto il corpo manifesta spontaneamente si può arrivare a comprendere l'origine dello squilibrio che genera ansia.

Solitamente, il costo di un trattamento completo di 60 minuti si aggira sui 50-80 euro.

Le opinioni riguardo la riflessologia plantare sono sempre positive, qualora ci si approcci a questa tecnica nell'intento di conoscere qualcosa di più di se stessi, del funzionamento del proprio corpo e del legame corpo-mente-emozioni.

La riflessologia tratta l'essere umano nel suo insieme, pertanto permette alla persona di prendere responsabilità rispetto a se stessa e ai proprio comportamenti. Al centro dell'attenzione non viene mai posto il singolo sintomo, ma la persona che ha manifestato il disagio.

 

Leggi anche La riflessologia plantare contro l'insonnia >>

 

Credit foto: Wavebreak Media Ltd 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: