Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

RIFLESSOLOGIA DEL PIEDE PER L'EQUILIBRIO DI TUTTO IL CORPO

Quando si parla di riflessi, si pensa agli specchi. Il piede è lo specchio del corpo e in esso si trovano i riflessi, intesi come punti riflessi, dei vari organi che ci abitano

Il piede è il microcosmo su cui è proiettato l'intero organismo. Questo vuol dire che, secondo la riflessologia del piede, sulla pianta si possono localizzare gli organi: se unite i vostri due piedi, i due alluci rappresentano la testa e scendendo lungo il piede via via si scende lungo il corpo. Ad esempio, la parte centrale che unisce i due piedi, ossia la parte ossea interna dei piedi rappresenta la nostra spina dorsale e massaggiando un punto in quella zona si massaggia un punto della schiena.

 

Origini della riflessologia del piede 

Da millenni ci si guarisce massaggiando il piede e ancora oggi la riflessologia del piede può essere un valido aiuto per ritrovare uno stato di equilibrio delle funzioni vitali e di armonia psicofisica. A riprendere la millenaria tradizione di massaggio plantare è stato William Fitzgerald (1872-1942), medico e fisioterapista statunitense che nel secolo scorso esplorò e perfezionò la tecnica di riflessologia del piede.

Fitzgerald pubblicò nel 1916 un libro intitolato "Terapia zonale", dopo anni di studio e osservazione degli stimoli cutanei ottenuti tramite massaggio riflessologico del piede o applicando appositi strumenti con azione compressiva sui polpastrelli. In particolare, il testo di Fitzgerald muove da considerazioni inerenti alla terapia del dolore e ne esplora le applicazioni nel campo dell'analgesia e del dolore post operatorio. 

 

Una seduta di riflessologia del piede 

Una seduta di riflessologia del piede dura circa 45 minuti. Nella fase iniziale e finale il riflessologo esegue qualche manovra volta al rilassamento di colui che si appresta a ricevere o ha appena ricevuto il trattamento.

 Il paziente può stare seduto su una poltrona o su una sedia reclinabile, in modo che i piedi di trovino più o meno al livello del torace del terapista. Usando dita e pollici, il riflessologo localizza le zone doloranti che rivelano un problema nella parte del corpo associata.

 

Benefici della riflessologia del piede 

Il trattamento di riflessologia del piede tende al miglioramento in tre ambiti principali: congestione, infiammazione e tensione. L'obiettivo è di eliminare gradualmente queste condizioni spesso interconnesse, arrivando a ripristinare l'equilibrio del corpo. L'operatore esperto avrà una notevole sensibilità nel percepire la reazione del paziente quando si raggiunge un'eventuale zona critica. Il numero di sedute necessario per stare meglio dipende ovviamente dallo stato di salute generale. 

La riflessologia del piede è indicata per i dolori più comuni: dal mal di schiena, al mal di testa, al fastidio alle cavità degli zigomi (seni nasali), fino ai problemi alle ginocchia. Il massaggio riflessologico del piede è anche un ottimo strumento per smettere di fumare o per aiutarsi durante un episodio d'insonnia: se si conoscono i punti giusti si puo agevolare la ripresa del sonno e tuffarsi di nuovo con la spinta dei piedi tra le braccia di Morfeo. 

 

La riflessologia podalica olistica, tecnica e benefici

 

Immagine | Andrey Lekars - Pied Apollon, Wikimedia Commons

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: