Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

DITO A MARTELLO: ESERCIZI E RIMEDI

Il dito a martello non andrebbe lasciato irrigidire: ecco qualche consiglio pratico, tra esercizi e rimedi naturali, per prevenire il chirurgo e cercare di riportare ogni articolazione al suo posto!

Cause del dito a martello

Se dopo un'accurata visita da un medico o uno specialista vi siete resi conto di rientrare anche voi tra le innumerevoli persone che presentano la caratteristica del "dito a martello", ecco qui a seguire qualche pratico consiglio, tra esercizi di ginnastica e semplici rimedi che possono alleviare questo disturbo. 

Il dito a martello è una trasformazione articolare che coinvolge principalmente le dita dei piedi, dal secondo al quarto dito. Si tratta di una patologia che riguarda la punta del dito, simile, ma al tempo stesso lievemente diversa, rispetto al "dito ad artiglio" o al "dito a maglio". 

Si presenta spesso tra le donne, causato da calzature troppo strette o da tacchi alti indossati a lungo, poichè la pressione esercitata sul piede da questo tipo di scarpe porta a posture innaturali che costringono il piede a deformarsi.

Ma anche gli sportivi possono soffrirne: il dito a martello nelle mani è tipico per esempio dei giocatori di pallanuoto. Oppure ancora può essere provocato da traumi o lesioni, malattie come artrite o diabete o predisposizione congenita.

Spesso la patologia del dito a martello è accompagnata da dolore, arrossamento localizzato e infiammazione delle articolazioni. Calli e andatura zoppicante possono essere altresì fattori correlati.

Prima di optare per la soluzione più invasiva, quindi prima che il dito a martello diventi rigido, si può cercare di rimediare attraverso esercizi e stretching, ecco come. 

 

Leggi anche Il massaggio ai piedi >>

 

Esercizi a piedi nudi per dito a martello

Fisioterapisti, podologi e osteopati vi potranno indicare sicuramente gli esercizi più indicati per ogni singolo caso. Indicativamete e in linee generali possono risultare utili gli esercizi che permettono di mobilitare le dita in modo dolce, come raccogliere una biglia con le dita dei piedi oppure fare stretching, cercando di allargare le dita stesse.

Anche gli allungamenti della pratica yogica delle punte dei piedi, seduti, prima in avanti poi indietro, molto lentamente, possono risultare utili.

Consigli buoni per gli esercizi specifici per le dita dei piedi a martello, ma non solo, li trovate sul sito del dottor Davide Mambrin, podologo e osteopata.

La salute dei piedi, non va mai dimenticato, passa attraverso le scarpe: evitate, anche da giovani, i tacchi alti quotidiani e date spazio alle vostre dita con calzature comode, medio basse, morbide e ben allacciate o con un buon sostegno.

 

Rimedi naturali per dita a martello: il distanziatore, i pediluvi e i cerotti

Esistono dei cerotti - anelli, barrette o cuscinetti - salvapelle da applicare alle dita, spesso realizzati con morbido gel in silicone, per alleviare il dolore ed evitare frizioni. 

Anche i pediluvi con acqua calda possono risultare benefici, in particolare quelli con i sali di Epsom, che servono per ammorbidire la cute e aiutare ad eliminare eventuali callosità in modo più efficace e delicato. Ancora meglio se poi fate seguire il tutto da un bel massaggio plantare.

In farmacie, parafarmacie e anche online esistono molte varietà di raddrizzatori, separatori delle dita, distanziatori e tutori: la cosa più utile è investire il proprio tempo e denaro in una efficace consulenza prima dell'acquisto.

Leggere: "Piedi sani, corpo sano", ecco la recensione del libro di Carsten Stark.

 

Leggi anche Automassaggio ai piedi, come farlo >>

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: