Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

COS'È LA LISCIVIA

Cos'è la liscivia, come si prepara in casa e come si usa per detergere superfici lavabili e pavimenti.

La liscivia è una soluzione alcalina che può essere ottenuta dalla bollitura della cenere di legna e usata come detergente multiuso per le pulizie di casa: scopriamo insieme cos’è la liscivia, come si prepara e come si utilizza.

 

Cos’è la liscivia

La liscivia è una soluzione basica di idrossido di sodio o di potassio che può essere ottenuta anche attraverso la bollitura della cenere di legno e che si utilizzava prima dell’avvento delle lavatrici per lavare il bucato a mano.

La liscivia veniva impiegata anche per produrre i saponi in casa: trattandosi di una sostanza basica, questa veniva fatta reagire con gli scarti dell’olio utilizzato in cucina o con grassi animali, dando come risultato il sapone, cioè il sale ottenuto dall’idrolisi basica degli acidi grassi.

Ancora oggi, chi si dedica all’autoproduzione di saponi e detersivi per la casa e ha la fortuna di avere un camino, si cimenta nella produzione della liscivia a partire dalla cenere.

La liscivia viene poi utilizzata come detergente multiuso ecologico e risulta essere efficace allo scopo grazie alla sua natura alcalina.

 

Leggi anche Prodotti naturali per pulire la casa >>

 

Come fare la liscivia in casa

Per preparare la liscivia dalla cenere del camino, occorre innanzitutto filtrare la cenere, che dovrà essere cenere ottenuta da legno naturale.

Si indossano quindi i guanti e una mascherina per evitare di respirare le polveri fini che si disperdono nell'ambiente, si preleva la cenere e la si setaccia con un setaccio dalle maglie molto fini, per eliminare residui indesiderati.

La cenere andrà poi pesata per calcolare la quantità di acqua, tenendo conto che per ogni parte di cenere ne occorrono cinque di acqua. 

Dopodiché si riscalda l’acqua in una pentola d’acciaio di dimensioni adeguate e, raggiunta l’ebollizione,si versa a pioggia la cenere, mescolando di continuo con un cucchiaio di legno.

La cenere andrà lasciata a fuoco basso per almeno due ore e fatta poi raffreddare.

Per utilizzare la liscivia ottenuta, si può prelevare con un mestolo l’acqua prestando attenzione a non smuovere la cenere sul fondo della pentola; in alternativa, la liscivia può essere filtrata usando un telo in cotone con una trama molto fitta.

La liscivia può essere trasferita in bottiglie di vetro e conservata per diverso tempo; si utilizza per la pulizia di superfici lavabili e pavimenti evitando materiali particolarmente delicati.

Si raccomanda si indossare sempre i guanti durante la preparazione e l’uso della liscivia poiché trattandosi di una soluzione basica, risulta essere irritante per la pelle.


Leggi anche Come organizzare le pulizie di autunno >>

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: