Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

MAGNESIO, DOVE TROVARLO IN FRUTTA E VERDURA

Lo possiamo assumere con il cibo, ma a volte ce ne può servire una dose in più. Ecco frutta, verdura e altri alimenti ricchi di magnesio e quando assumerlo come integratore.

Il magnesio è fondamentale per il buon funzionamento dell'organismo. Coinvolto in oltre 300 reazioni metaboliche, serve per garantire l'attività degli ormoni, la contrazione dei muscoli, il rilascio dei neurotrasmettitori e il funzionamento dei neuroni, del cuore e dei vasi sanguigni; anche l'attività dell'Atp (l'energia utilizzata dalle cellule) dipende dal magnesio.

Un'alimentazione varia, ricca di frutta e verdura, aiuta a soddisfare i fabbisogni quotidiani. In alcuni casi, però, potrebbe essere utile assumerne una dose supplementare.

 

Fare il pieno di magnesio: cosa mangiare

Il principio generale che permette di fornire all'organismo tutti i minerali di cui ha bisogno, magnesio incluso, è, come accennato, garantirsi un'alimentazione il più possibile varia.

La frutta e, soprattutto, la verdura danno un contributo fondamentale. I vegetali che ne sono più ricchi sono le verdure a foglia verde, come gli spinaci; anche i broccoli sono una buona fonte di questo minerale.

Fra la frutta, invece, le fonti migliori di magnesio includono prugne, banane, more, lamponi, fragole e ribes rosso, avocado, fichi d'India, uvetta, datteri e fichi secchi, mango, frutto della passione e ananas.

Ma esistono anche altre ottime fonti di magnesio, che può essere assunto in buone quantità anche attraverso i legumi, i cereali integrali e il pesce.

 

Il magnesio come integratore

I motivi per cui assumere magnesio come integratore possono essere molto diversi fra loro.

Si può per esempio utilizzare il magnesio come lassativo. Come assumerlo? In acqua calda, per farlo sciogliere meglio e facilitarne l'assorbimento.

In altri casi, invece, il magnesio può essere utilizzato come antiacido; c'è anche chi lo propone contro l'emicrania, ma questo tipo di utilizzo è meno diffuso.

Capita invece abbastanza di frequente di sentire parlare dell'integrazione di magnesio in gravidanza.

 

Perché assumere magnesio in gravidanza

Assumere magnesio in gravidanza può essere importante non solo per soddisfare i fabbisogni di mamma e bambino, ma anche per tenere sotto controllo le contrazioni dell'utero.

Proprio per questo motivo viene utilizzato anche quando è necessario cercare di fermare un parto pre-termine.

Inoltre, è utile in caso di eclampsia (un grave disturbo associato alla presenza di convulsioni) e di forme gravi di pre-eclampsia (condizione precedente l'eclampsia caratterizzata da ipertensione e altri sintomi tipici).

 

Leggi anche Carenza di magnesio in gravidanza, come prevenirlo >>

 

Gli altri benefici del magnesio

Oltre che per le ragioni sopra elencate, dosi extra di magnesio potrebbero essere utili in presenza di alcune forme di aritmia e gravi attacchi d'asma.

Tuttavia, sia in questi casi sia durante una gravidanza è bene non affidarsi al fai da te ma ai consigli del proprio medico, che saprà valutare la reale necessità di assumere integratori o di ricorrere ad altre forme di somministrazione del magnesio, la presenza di eventuali controindicazioni (come problemi ai reni o malattie neuromuscolari) e le dosi di assunzione sicure.

 

Leggi anche 10 alimenti ricchi di magnesio >>

 

Foto: lecic / 123rf.com

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: