Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

L’IMPORTANZA DELLA VITAMINA D PER LA SALUTE

Un fattore molto importante per la salute è rappresentato dalla vitamina D. Per anni considerata solamente in funzione antirachitica nell'ambito del metabolismo del calcio, negli ultimi anni se ne è scoperto il grande potenziale di riequilibrio immunitario.

La carenza di vitamina D è molto più diffusa di quanto si possa pensare dal momento che, ormai, la nostra vita si svolge al chiuso di stanze, uffici, fabbriche che hanno, come sorgente luminosa, solo la luce elettrica e non quella solare, unico importante fattore di produzione e attivazione di tale vitamina.

Ma anche durante la primavera-estate la situazione non migliora di molto in quanto, oltre a passare la vita in luoghi chiusi, quando ci esponiamo al sole, ci cospargiamo di creme solari che inibiscono l'assorbimento della quasi totalità dei raggi UV credendo, immotivatamente, che il sole sia nocivo e rappresenti la causa del melanoma, fatto che non ha supporti scientifici validi se non in soggetti particolarmente predisposti.

Per ovviare, comunque, a questa remota possibilità esiste una ragionevole via di mezzo: esporsi al sole senza protezione per almeno 20-30 minuti e poi cospargersi tranquillamente con le creme e i filtri solari. In questo modo abbiamo la certezza di aver fatto un adeguato approvvigionamento quotidiano di vitamina D ma non ci esporremo ad altri, pur ipotetici, fattori di rischio.

Alcuni ricercatori affermano che la stagione autunno-invernale, con la sua carenza di raggi solari, sia la causa più importante di malattie stagionali, legate a una minore esposizione solare, soprattutto nelle regioni e paesi del Nord.

In conclusione salvaguardare il sistema immunitario è facile e difficile allo stesso tempo: facile perché la natura ci ha sempre indicato le vie più semplici e le condizioni idonee per raggiungere e mantenere la salute. Il difficile è che noi le ignoriamo sistematicamente.

 

La vitamina D nella prevenzione delle malattie

 

Come integrare la vitamina D

La primaria fonte di vitamina D è la luce solare e dovrebbe essere la prima scelta quando possibile (anche se ultimamente stanno emergendo casi di pazienti con difficoltà di sintesi di vitamina D anche se esposti alla luce solare).

Fra i cibi il più ricco è sicuramente l’olio di fegato di merluzzo, seguito da altri oli di pesce, funghi e latticini. Ma nessuno di questi cibi consente di raggiungere un livello adeguato di vitamina D nel sangue mediante la semplice dieta, per cui è quasi sempre necessaria una integrazione fatta con supplementi di vitamina D3 (colecalciferolo).

 

Come rinforzare il sistema immunitario

Per dare forza al sistema immunitario è necessario un buon equilibrio ormonale in particolare tiroideo, una adeguata quantità di micronutrienti (vitamina D, A, C, magnesio, selenio, ecc.), una dieta variata e sana (evitando zuccheri raffinati, grassi idrogenati, olii di semi), un po’ di movimento e un buon equilibrio emozionale (provare piacere in quello che si fa e avere una vita affettiva serena). Purtroppo non sempre questi obiettivi sono facili da raggiungere.

 

Scopri anche quali sono gli integratori naturali di Vitamina D

 

Leggi anche Vitamina D e le altre vitamine per la primavera >>

 

Articolo tratto da Scienza e Conoscenza n. 50 – Lunga vita al sistema immunitario

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: