Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

EVITARE LA CARENZA DI SALI MINERALI

Come evitare la carenza di sali minerali? Nel modo più semplice e intuitivo, cioè seguendo una dieta varia ed equilibrata, adeguata alle proprie condizioni di salute e al proprio stile di vita

I sali minerali, costituenti importanti delle cellule e dei vari tessuti dell’organismo, si assumono soprattutto bevendo acqua oltre che mangiando frutta e verdura, preferibilmente fresche e di stagione.

Per evitare la carenza di sali minerali è dunque fondamentale nutrirsi in maniera adeguata, bevendo almeno due litri di acqua e consumando cinque porzioni di frutta e verdura ogni giorno.

 

Dove si trovano i sali minerali

I sali minerali sono una categoria molto ampia e quindi la loro presenza in questo o in quell’altro alimento dipende dalla tipologia specifica; oltre ai vegetali, anche tanti altri cibi ne contengono un certo quantitativo; per esempio i cereali integrali sono una buona fonte di ferro, rame e manganese; latte e latticini provvedono al fabbisogno di calcio, fosforo, potassio, zinco, zolfo e molibdeno; il tè contiene una buona quota di fluoro, il sale è ricco di sodio.

In generale, quindi, in assenza di condizioni che favoriscano condizioni di carenza, una dieta varia ed equilibrata basta a garantire tutti i nutrienti necessari, compresi i sali minerali.

Le persone che svolgono un’intensa attività fisica, soprattutto a livello agonistico, sono più soggette ad andare incontro a una carenza di sali minerali, la loro dieta deve quindi essere seguita attentamente da uno specialista.

L’utilizzo di integratori di sali minerali può essere consigliato solo in seguito a un’accurata analisi da parte di un medico. Se, infatti, la carenza di sali minerali è pericolosa per l’organismo, lo è altrettanto l’eccesso.

 

Condizioni che favoriscono la carenza di sali minerali

Gli atleti, come dicevamo, sono più esposti al rischio di una carenza di sali minerali, ma esistono altri fattori predisponenti nei soggetti sani:

  • gravidanza;
  • stress;
  • esposizione a condizioni atmosferiche estreme: troppo caldo o troppo freddo;
  • assunzione di alcuni farmaci;
  • fumo di sigarette;
  • assunzione eccessiva di caffé o alcool;
  • esposizione a inquinamento atmosferico;
  • presenza negli alimenti di pesticidi, metalli pesanti, nitriti;
  • alimentazione scorretta e poco equilibrata.

 

Scopri le guide scritte dai nostri professionisti sulle proprietà dei minerali

 

Immagine | Joshua Rappeneker

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: