Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LA POSTURA GIUSTA DAVANTI AL COMPUTER

Un articolo pratico che vi fornisce dritte su come stare dritti. Tenendo bene in mente che il computer è uno strumento e non possiamo esser noi a piegarci ad esso

Davanti al vostro pc, i piedi devono essere ben appoggiati a terra. La postura dovrebbe armonizzare il respiro; cercate sempre di ascoltare come sta il vostro diaframma, se il petto è bello aperto e la zona lombare della schiena non impenna troppo verso l'alto.

Ecco qualche consigli per una corretta postura davanti al computer.

 

Consigli per una corretta postura davanti al computer

Non lasciate che lo schermo vi inglobi e la velocità con cui scorre ciò che avete davanti vi tolga la serenità naturale dell'inspirazione e dell'espirazione.

La testa al centro delle spalle, non perdete di vista che noi siamo a metà tra terra e cielo e alle nuvole tende il nostro cuoio capelluto e nel nostro ventre c'è il centro caldo dell'intenzione. Mantenete le spalle rilassate.

Lo schermo va tenuto a una distanza (65-70 cm circa, basatevi sulla lunghezza del vostro braccio) e luminosità adeguata. I gomiti aderenti ai fianchi consentono di lavorare adeguatamente.

Verificate sempre che i polsi siano rilassati. Quando usate il mouse non limitatevi a lavorare solo con una parte ma con tutto il braccio.

postura computer

 

Postura al computer: la sedia 

L'altezza della sedia deve essere tale da fornire un appoggio comodo alle natiche e consentendo ai piedi di poggiare sul pavimento. Lo schienale sorregge la colonna, avambracci e cosce devono lavorare su un piano orizzontale. Il poggiaschiena dovrebbe rispettare le quattro onde della colonna.

Il supporto lombare è importante. La zona dove poggiano le gambe dovrebbe essere due o tre centimetri più larga rispetto alla vita, in modo da consentire un movimento laterale della gambe. Non scegliete sedie in cui si sprofonda, le ginocchia devono sempre esser piegate a 90°. Sì ai braccioli regolabili, evitate di fissarli troppo bassi. 

Un'alternativa è la sedia ergonomica, basata su un modello posturale che scarica il peso sulle ginocchia e rende più facile mantenere la schiena dritta. La colonna mantiene la sua curva naturale perché il piano su cui poggiano le ginocchia è inclinato e consente una flessione delle anche ottimale in funzione della distribuzione del peso. Ne guadagna la respirazione e la circolazione sanguigna, ma il consiglio è quello di sentire un terapeuta del movimento, un osteopata o il proprio fisioterapista di fiducia nel caso di patologie o traumi alle ginocchia.

 

Se stai molte ore seduto, prova la ginnastica da scrivania

 

Immagine | Angelo DeSantis

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: