Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

PIANTE OFFICINALI IN VENDITA

La vendita delle piante officinali e i prodotti in commercio

La vendita delle piante officinali

Se siete interessati all'acquisto di piante officinali, avete a portata di mano due soluzioni: le piantine o i semi. Potete rivolgervi a un vivaio locale oppure consultare un vivaio online. Tra i tantissimi siti di vivai online, è possibile scegliere tra i diversi tipi di piantine, sia venendo reindirizzati da un metamotore verso le aziende, sia sfogliando i cataloghi, sia consultando l'area e-commerce. Altri tipi di siti vendono i loro prodotti a peso. C'è poi tutta una serie di prodotti già confezionati, che vanno dalla tisane, alla capsule, alle soluzioni idroalcoliche.

 

E non dimenticate di considerare il tempo balsamico di riferimento. Cos'è? Consiste pressapoco nel periodo dell'anno in cui una data pianta officinale racchiude la più alta concentrazione di principi attivi. Ed è questo il motivo in cui si deve raccogliere o acquistare. I fattori che determinano il tempo balsamico sono diversi, includendo clima, altezza, latitudine e tecniche di coltivazione. Una tabella del tempo balsamico delle piante officinali vi potrebbe aiutare. Oppure consultate un erborista di fiducia. Già, perché nell'ambito della vendita delle piante officinali, il ruolo dell'erborista gioca un ruolo importantissimo.

 

Erboristeria e piante officinali

Chi meglio di un erborista può svolgere il compito di vendita di piante officinali? Se avete dei dubbi su tipologie di piante, quantità, modalità di utilizzo o anche soltanto qualche sintomo che volete allontanare con un decotto o una tisana, rivolgetevi a un professionista certificato. L’erborista è un venditore al dettaglio che ascolta la richiesta del cliente, consiglia il preparato più adatto e dà indicazioni sulle modalità di utilizzo.

 

Prepara inoltre miscele di erbe per tisane, infusi, sciroppi, pastiglie e pomate a scopo salutistico, cosmetico o alimentare. Non terapeutico, sia chiaro. Il mestiere dell'erborista in senso stretto è la capacità di identificare, raccogliere, trasformare e conservare le piante medicinali, nel rispetto delle norme vigenti. Raccogliere piante selvatiche con scopi farmaceutici richiede infatti buone conoscenze botaniche ed ecologiche. 

Se volete poi affrontare l'aspetto terapeutico, meglio consultare un fitoterapeuta.

Immagine | Annabulf

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: