Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LE PIANTE DISINFETTANTI E BATTERICIDE

Per proteggerci dagli agenti patogeni la natura ci offre una vasta gamma di rimedi che possiamo introdurre nella nostra profilassi quotidiana e fornire così maggiore benessere al nostro organismo

In natura esiste un gran numero di piante dalle proprietà antisettiche, disinfettanti e battericide.

Possono essere scelte in base alle indicazioni e alla loro specificità d’azione: ci sono estratti di piante indicati per problematiche della pelle, altri per disturbi delle vie aeree, delle vie urinarie, dell’apparato gastro-intestinale.

Le piante disinfettanti e battericide possono essere utilizzate sotto varie formulazioni: in olio essenziale, in estratto idroalcolico, in estratto secco o in tisana. Vediamone alcune nello specifico.

 

Chiodi di garofano tra le piante disinfettanti

Sono bocciolini essiccati di Eugenia Caryophillata, ricchi di eugenolo, principio dalle virtù antisettiche e analgesiche. Il profumo balsamico è molto intenso.

Anche i chiodi di garofano sia in infuso sia sotto forma di olio essenziale possono essere impiegati per la disinfezione del cavo orale dagli attacchi di gengiviti, afte, infiammazioni della gola; viene utilizzato anche in molti dentifrici per proteggere le gengive.

I chiodi di garofano in infusione sono indicati anche per le micosi della pelle e delle unghie: il loro effetto può essere potenziato anche con l’aggiunta di Cumino o di Timo.

Una chicca in più: tagliamo un limone a metà e infiliamo 4 chiodi di garofano sulla superficie di ognuna delle due parti dell’agrume e posizioniamoli sulla nostra tavola, magari durante un pranzo all’aperto... le mosche si terranno a debita distanza dalle nostre vivande!

piante disinfettanti e battericide chiodi garofano

 

Bergamotto tra le piante disinfettanti

Il Citrus Bergamia è una pianta dalle mille sfaccettature, dal profumo fresco e suadente; è utilizzato in molti rimedi per le sue proprietà ipocolesterolemizzanti, antinfiammatorie e disinfettanti.

Il bergamotto è infatti un efficace antibatterico del cavo orale, e può essere impiegato per contrastare problemi di alitosi; il suo sapore inoltre si sposa perfettamente con alcune bevande nervine come il tè e può essere impiegato in sostituzione del limone.

L’olio essenziale di Bergamotto è indicato per contrastare infezioni della pelle e cicatrizzare piccoli tagli; ottimo da miscelare ad un olio vettore per curare forme micotiche delle unghie.

Può essere aggiunto allo shampoo per la detersione profonda del cuoio capelluto, ad un detergente neutro per proteggere le mani da agenti batterici.

piante disinfettanti e battericide bergamotto

 

Gli oli essenziali battericidi sono rimedi per il cattivo odore dei piedi: scopri gli altri


Uva Ursina tra le piante disinfettanti

L’Uva Ursina è un ottimo rimedio disinfettante delle vie urinarie, grazie alla presenza di arbutina che a contatto con l’urina alcalina libera l’idrochinone, principio attivo in grado di contrastare i batteri responsabili di importanti infezioni come l’Escherichia Coli, lo Stafilococco Aureo.

Per alcalinizzare l’urina è necessario assumere dell’acido citrico che troviamo nei più comuni agrumi, come limone, pompelmo, bergamotto.

È bene non prolungare per periodi troppo estesi l’assunzione di Uva Ursina perché la sua potente azione disinfettante potrebbe irritare le mucose gastriche e provocare nausea o vomito. Se ne sconsiglia l’assunzione durante il periodo della gravidanza, poiché l’Uva Ursina può provocare contrazioni uterine.

piante disinfettanti e battericide uva ursina

 

Melaleuca Alternifolia tra le piante battericide

L’olio essenziale di Melaleuca, più comunemente conosciuto come Tea Tree Oil, è un battericida molto efficace, soprattutto in caso di presenze micotiche, herpes labiale, afte, gengiviti, cistite, candidosi, ma anche mal di gola!

L'azione antiparassitaria della pianta si esplica anche contro i pidocchi sia su bambini e adulti sia su animali.

La Melaleuca è un rimedio molto ben declinabile nella sua formulazione in olio essenziale e può essere miscelato al bagnoschiuma, allo shampoo, ad un olio per il corpo, ad una crema neutra, allo sciroppo per la gola: due o tre gocce sono un potente strumento per proteggerci e difenderci da batteri, funghi sia per uso esterno sia per uso interno.

piante disinfettanti e battericide melaleuca

Immagine | By Eug

 

Timo tra le piante battericide

Il Timo è un antibatterico ed un antibiotico naturale. Agisce anche come potente antiparassitario. Vediamo come utilizzarlo al meglio per evitare facili irritazioni che questo potente rimedio può causare.

Il Timo può essere assunto in infuso per disinfettare le prime vie aeree e contrastare infezioni bronchiali importanti; è infatti efficace contro Streptococchi, Staffilococchi e Pneumococchi ed Enterococchi.

L’Olio essenziale di timo è di gestione più difficile e deve essere sempre ben veicolato e mai usato puro, soprattutto se il chemitipo è il linolo, dalle potenti proprietà antibatteriche.

Per uso esterno è ben utilizzare un olio vettore ricco, come l’olio di mandorle dolci o di germe di grano in cui sciogliere una o due gocce di olio essenziale di timo; la miscela può essere utilizzata per disinfettare i piedi, le unghie qualora si soffra di presenze fungine, può essere spalmata sui bronchi e sulla gola per sciogliere catarri.

Per uso interno è meglio preferire un olio essenziale di Timo con chemiotipo più leggero come il tujanolo o il geraniolo: una goccia in un cucchiaio di miele per dinfettare la gola.

piante disinfettanti e battericide timo

 

Spezie e piante aromatiche: gli antibiotici naturali

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: