Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LE PIANTE AMICHE DELLA PELLE

La nostra pelle è l’espressione del nostro organismo, mostra in superficie le nostre condizioni più profonde. Tra le piante officinali ve ne sono molte che si prendono cura anche della pelle con un’azione bidirezionale: dall’interno e dall’esterno

Sulla nostra pelle si può leggere il nostro stato di benessere o malessere. Il colore, la consistenza, l’elasticità, la tonicità sono tutti indicatori che parlano delle nostre condizioni dentro e fuori. 

Per una pelle sana, idratata, nutrita, rimpolpata, pulita e fresca non è sufficiente operare solo a livello topico, perché ci limiteremmo al sintomo.

È necessario agire anche dall’interno per curare la causa. Ci sono molte piante amiche della pelle con proprietà eudermiche di comprovata efficacia.

 

Bardana, per purificare la pelle

In caso di pelli miste, tendenzialmente grasse, che presentano impurità, con manifestazioni acneiche e dilatazione dei pori, la bardana è un rimedio da pronto intervento purificante.

Questa pianta dall’interno esplica un’attività detossinante, drenante e purificatrice delle vie epatobiliari e del sangue. Ha proprietà ipoglicemizzanti ed ipocolesterolemizzanti. Dall’esterno a livello topico svolge un’azione sebo-regolatrice, purificante, astringente.

  • Tintura madre: 30 gocce 3 volte al giorno lontano dai pasti
  • Decotto: 1 o 2 tazze al giorno da bere lontano dai pasti
  • Un rimedio dalla naturopatia - Maschera d’argilla: stemperare l’argilla in poca acqua, 20 gocce di T.M. di bardana, 2 gocce olio essenziale di lavanda, 5 gocce di olio di germe di grano.
  • Miscelare bene e stendere sulla pelle del viso, evitando la zona oculare. Lasciare agire 15/20 minuti. Risciacquare con acqua tiepida e tonificare la pelle con il decotto di Bardana.

bardana

Immagine | «Arctium lappa02»

 

Calendula, per lenire la pelle

In caso di pelli delicate, spesso arrossate per cambiamenti climatici, aria fredda, o eccessi di calore, couperose, scottature, dermatiti secche, lacerazioni, la Calendula svolge un’efficace azione emolliente, riequilibrante e vulneraria.

A livello topico infatti idrata, ammorbidisce e nutre la pelle. Disinfiamma i tessuti e ne riequilibra l’elasticità, cicatrizza le ferite. Dall’interno esplica un’azione regolatrice della produzione di colesterolo e trigliceridi. Stimola la secrezione biliare, protegge la mucosa gastrica grazie alla sua componente saponosidica, regola la pressione arteriosa e rinforza le pareti venose. Esplica la sua azione lenitiva ad ampio spettro.

  • Tintura madre: 30 gocce 3 volte al giorno
  • Infuso: 2 o 3 tazze al giorno
  • Un rimedio dalla naturopatia - Tonico riequilibrante: conservare l’infuso in un flaconcino, aggiungervi 5 gocce di olio d’argan, 2 gocce di olio essenziale di carota, miscelare bene. Dopo la pulizia della pelle picchiettare questo tonico emolliente e riepitelizzante sul viso.

calendula

Immagine | «Calendula officinalis 0.0 R» de Rob Hille

 

Aloe Vera, per rimineralizzare la pelle

In caso di pelli asfittiche, demineralizzate, atone, intossicate da una cattiva alimentazione, da fumo e alcol, dal colorito pallido tendente al grigiastro bisogna ricorrere ad un rimedio dalla grande forza rigeneratrice come quella dell’Aloe Vera.

Questa pianta dall’interno esplica un’azione depurativa, antiflogistica, nutriente e remineralizzante. Depura e regola infatti l’intestino, ripristinando il corretto habitat della flora batterica.

Agisce sul sistema immunitario rafforzandolo, protegge le mucose gastriche grazie al suo gel ricco di mucopolisaccaridi. Stimola la produzione di collagene, aiutando così i tessuti a riacquisire tono e vitalità, non solo per il benessere della pelle ma anche delle cartilagini.

Dall’esterno l’Aloe Vera svolge un’azione rinfrescante, tonificante, disinfiammante. Stimola la microcircolazione, idrata, nutre, stimola la rigenerazione cellulare: una sferzata di vita per la nostra pelle.

  • Succo di Aloe Vera: 2 cucchiai 2 volte al giorno. Alla mattina a digiuno e nell’arco della giornata lontano dai pasti
  • Gel di Aloe Vera: uso topico. Ottimo anche sulle mucose (labbra, narici)

Consiglio di utilizzare i preparati di Aloe in commercio, poiché sono già trattati senza l’aloina, principio costituente di natura tossica.

aloe vera

 

Per mantenere la pelle giovane, ecco gli alimenti giusti

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: