Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

AMLA, IL FRUTTO DELLA LOGEVITÀ

L'amla è un frutto che cresce nelle terre dell'India e che viene utilizzato sin dai tempi antichi come rimedio curativo ed elisir di lunga vita. Scopriamone le proprietà e quando assumerla.

L’amla è una pianta che produce frutti utilizzati come rimedio naturale nella medicina ayurvedica da oltre 5000 anni in India. Il nome tradizionale indiano è Amalaki mentre il suo nome scientifico botanico è Emblica officinalis.

In India viene considerata una pianta essenziale per avere benessere nella propria vita tanto che è contenuta nel 50% delle ricette curative della medicina ayurvedica ed è uno degli ingrediente essenziali per gli elisir di lunga vita.

Secondo la medicina ayurvedica questo frutto di amla è un equilibratore del corpo e serve proprio per dare benessere a tutti e 3 i dosha. Questi dosha sono le tre costituzioni che un corpo umano può avere, tre diverse tipologie di persone che hanno quindi ciascuna rimedi e consigli differenti per ottenere il benessere.

L’amla però riesce ad essere un rimedio eccellente per riequilibrare tutte e tre le tipologie di dosha. Infatti l’amla è una panacea di tutti i malesseri ed è considerato il migliore rasayana in India. Questo significa che è il prodotto più eccellente per dare benessere e salute al nostro corpo.

Cosa usiamo del amla

Viene utilizzato principalmente il frutto dell' amla che è una bacca di colore giallo trasparente con venature verdi. Le dimensioni sono abbastanza piccole tanto che viene chiamata “uva spina indiana” ma possiamo anche dire che è abbastanza simile all’antica susina selvatica che in Italia conosciamo come  mirabolano.

Dell' amla vengono utilizzate comunque tutte le parti della pianta come rimedi naturali infatti possiamo raccogliere le sue foglie, le sue radici, i sui semi, la sua corteccia, i suoi frutti e ovviamente i suoi frutti che sono utilizzati sia freschi che secchi.

Inoltre queste parti possono essere trasformate tagliandole in pezzi più piccoli sino alla forma in polvere che verrà utilizzata come integratore naturale.

Dall'amla otteniamo anche un olio vegetale che viene usato sopratutto per rendere i capelli e la pelle morbidi e brillanti.


Leggi anche 5 alimenti ricchi di vitamina C >>

 

Composizione dell' amla

L’amla è composta da oltre un 80% di acqua come molti frutti ed inoltre contiene carboidrati, proteine e fibre.
A livello di vitamine l’amla contiene 20 volte la quantità di vitamina C rispetto alle classiche arance.

Anche se poco conosciuta in Europa questo frutto è la fonte più ricca di vitamina C che esista al mondo. Inoltre un buon vantaggio per l’amla è che quando il suo frutto viene essiccato non perde la presenza di vitamina C perché nel suo fitocomplesso contiene anche altri principi attivi chiamati tannini che riescono a preservare la vitamina C anche durante un eventuale cottura del frutto.

L’amla è anche ricca di sali minerali come potassio, sodio, manganese e di ferro. La presenza di questo ultimo minerale associata alla vitamina C rende l’amla eccellente per un’ottima sinergia che si crea tra questi due elementi che rendono il loro assorbimento e la loro metabolizzazione più veloce e qualitativamente migliore da parte del corpo.

Proprietà dell' amla

La principale proprietà dell' amla è legata alla sua ricchezza di vitamina C e di antiossidanti che le danno l’effetto di essere uno straordinario rimedio antiinvecchiamento per tutto il corpo.

In particolare è stato scoperto che all’interno del amla vi è una sostanza chiamata "superossido dismutase" con capacità antiossidante veramente eccellenti che riesce quindi ad eliminare e spazzare via i radicali liberi dal nostro corpo.

Questa azione antiossidante porta ad avere un pH del corpo meno acido e questo riesce a fermare l’insorgenza di varie malattie originate da un terreno corporeo troppo infiammato ed acidificato.

Per capire quanto è importante fermare e ridurre la presenza di radicali liberi nel corpo dobbiamo sapere che malattie degenerative come l’Alzheimer, la demenza senile e il morbo di Parkinson sono tutte malattie che si originano proprio dal eccesso di radicali liberi. Per questo l’amla diventa così preziosa ed è considerata il frutto della longevità.

Inoltre la presenza combinata dei suoi principi attivi e nutrizionali ed in particolare la vitamina C insieme con i bioflavonoidi, rendono pertanto l’amla una delle migliori fonti di antiossidanti che esiste sul nostro pianeta.

La sua efficacia come abbiamo descritto agisce contrastando i radicali liberi nel corpo e questo crea un abbassamento del ossidamento del organismo e un’azione antiage veramente importante sia sui tessuti che a livello cellulare.

La presenza di saponine dà inoltre proprietà anticolesterolizzanti grazie ad un effetto di abbassamento dei livelli di colesterolo in circolo ed inoltre è un ottimo antibiotico naturale che ha efficacia nel trattamento di attacchi fungini o infezioni di altra origine.

L’amla è anche capace di fortificare e sostenere le difese immunitarie grazie sempre alla cospicua presenza di vitamina C e altri principi attivi presenti nel suo fitocomplesso.
Infine l’amla è un antitumorale sia perché è un potente antiossidante sia perché sopratutto ha un effetto diretto sulle cellule tumorali che vengono inibite od uccise senza però danneggiare le cellule sane del corpo.

Quando usare l’amla:

In caso di malattie da raffreddamento come influenza, raffreddore e tosse, l'amla è essenziale per la ricchezza di vitamina C.

Ottima anche nei casi di anemia ma anche per problemi alla milza, al fegato e ai polmoni. Utile per la pressione alta, per i problemi di cuore e per tenere sotto controllo il colesterolo.  Ottimo antibiotico naturale con azione contro batteri, funghi e virus di varia origine.

Inoltre è un antinfiammatorio generale grazie ad un azione diretta che stimola la produzione di ormoni delle ghiandole surrenali che servono per contrastare i processi infiammatori e i processi degenerativi del corpo. Anche questo si aggiunge al suo uso alle altri effetti antinvecchiamento.

L'amla quindi viene usata quotidianamente come elisir per mantenersi giovani e in ottima salute grazie alla presenza di vitamina C che in questo frutto è la più alta al mondo e grazie anche al suo alto valore di antiossidante indispensabili per il benessere del corpo.

 

Leggi anche Vitamina C, dove trovarla naturalmente >>

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: