Logo

Orto giardino

CHI SEMINA A GENNAIO RACCOGLIE TUTTO L'ANNO

Un vecchio adagio recita: "L'orto vuole l'uomo morto". Vero, perché richiede fatica, ma si tratta di una passione che restituisce tutte le energie investite. Il gelo è in agguato, ma questo è il periodo migliore per preparare il terreno, specie se lo avete lasciato un po' a se stesso. Scopriamo cosa ci riserva la semina di gennaio

Chi semina a gennaio raccoglie tutto l'anno

La semina di gennaio: riparare e concimare

Prima di passare in rassegna i dettagli della coltivazione fuori stagione, la semina di gennaio poggia su due imperativi categorici: riparare dal gelo e dal freddo e concimare. Qualsiasi ortaggio, arbusto o fiore decidiate di seminare, ricordate che tutto dovrà essere coperto e tenuto al riparo da eventuali gelate notturne, almeno fino a tutto il mese di marzo.

Una volta compreso il pericolo delle gelate sempre in agguato, vediamo nel dettaglio come procedere alla semina di gennaio, ricordando che il trucco di base per avere un orto di tutto rispetto in primavera è evitare, in questo periodo, di seminare gli ortaggi che mettono le fronde dal basso del busto.

 

La semina di gennaio tra orto, frutteto e giardino

Prima di tutto, evitate di buttare i rifiuti alimentari di umido: è tutto ottimo fertilizzante per il terreno, che andrà a far parte del compost. Che sia compost maturo o stallatico al terreno, mescolatelo e usatelo sul terreno previamente zappettato: preparerete così le messe a dimora dei mesi successivi.

Pianatate pure bulbi di cipolle, aglio e porri. Se sognate già ottime bruschette con pomodori e un filo d'olio d'oliva da consumare al riparo dal sole estivo, iniziate a seminare questi preziosi "gioielli" rossi, piccoli scrigni di vitamine. Che siano da insalata, ciliegini, cuor di bue, tutti i pomodori hanno bisogno di una temperatura minima di 15° per germinare. 20° servono invece a melanzane e peperoni.

 

Seminate pure altri ortaggi da frutto, fiore, foglia e radice, lasciando però da parte spinaci e lattughe, che rischiano di andare prematuramente in seme. Secondo aluni calendari lunari, fagioli, fagiolini, fave e mais vanno seminati in luna calante, per evitare un eccessivo rigoglio di fogliame.

Molti appassionati del peperoncino decidono di seminare in anticipo, in modo da dare un aiuto alle tardive che maturano più lentamente. Questo è un buon periodo anche per effettuare il rinvasamento del prezzemolo e del basilico in contenitori più grandi  per consentire alle piante di raggiungere il loro massimo sviluppo. In giardino, potate e sfrondate gli alberi, gli arbusti e le siepi.

 

Mentre, patendo il freddo, faticherete sul vostro amato orto, provate a ricordare che...chi semina, raccoglie.

 

Immagine | Nicola Batoni