Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

L'OMEOPATIA PER I BAMBINI

Cosa sono i rimedi omeopatici e le cure più efficaci in grado di agire sui disturbi che comunemente colpiscono i bambini

Il rimedio omeopatico

L’omeopatia (da homòios, simile, e pàthos, malattia) si propone di curare sintomi o malattie con dosi infinitesimali delle sostanze che in dosi maggiori provocherebbero gli stessi disturbi o malattie nei soggetti sani (“Similia similibus curantur”). I rimedi omeopatici tendo a rispettare il corpo, non eliminando il sintomo, ma bensì stimolando l’individuo a vincere la malattia, rafforzando la costituzione. Le sostanze omeopatiche a scopo terapeutico sono al 70% di origine vegetale, ma vi sono anche sostanze di provenienza animale e minerale. Sono tutte sottoposte a diluizione e scuotimento, per eliminare le proprietà tossicologiche, esaltandone invece quelle terapeutiche. 

L’omeopata prescrive il rimedio in base alle caratteristiche psicofisiche differenti per ogni paziente. Ciò implica un ascolto e un approccio umano verso la persona, e non unicamente verso la malattia, come spesso accade per la medicina tradizionale.

Questo è il beneficio più importante dell’approccio omeopatico. La disputa tra omeopatia e medicina tradizionale si risolve nella non scientificità dei rimedi omeopatici, riconducibili all’effetto placebo e spesso viene chiamata in causa la questione dell’interesse delle case farmaceutiche. Ciononostante, l’efficacia dell’omeopatia conduce a sé molte persone deluse dai trattamenti medici convenzionali. Questo discorso vale per gli adulti. Cresce oggi l'interesse di mamme e papà per l'omeopatia per bambini. Capiamo meglio cos'è.

 

Leggi anche Come funziona l'omeopatia >>

 

L'omeopatia per bambini

L'omeopatia per bambini rappresenta un argomento molto dibattuto. Se è vero che il rimedio naturale sia controllato e che, come dicono gli oppositori, sia riconducibile solo all'effetto placebo, rimane il rischio, per il bambino, relativo alla sospensione di una terapia medica tradizionale. Secondo alcuni studi, bambini che hanno optato per l'omeopatia hanno avuto poi seri problemi. Secondo altri studi, e altri punti di vista, l'omeopatia è innocua e non può essere ricollegata a questi problemi.

Ma perché l'omeopatia per bambini dovrebbe essere così efficace? L'organismo del bambino ha una reattività del sistema immunitario purissima e di conseguenza risulta molto sensibile a ogni stimolo. Non avendo mai usato troppi farmaci allopatici, l'organismo del bambino è puro e reattivo. Ecco che il rimedio omeopatico sembra funzionare, stimolando il naturale processo di auto-guarigione del corpo.

Cosa guarisce? Nel bambino, l'omoepatia si rivolge di frequente a dermatiti, diarrea, febbre, inappetenza, disturbi del sonno, infiammazioni come mal di gola, mal di pancia, raffreddore da fieno e stitichezza.

Come si assumono i farmaci omeopatici? Gocce, sciroppi, compresse e i cosiddetti 'globuli', sferette di zucchero impregate di soluzione omeopatica da sciogliere sotto la lingua. 

 

Libri consigliati 

- Omeopatia pratica per bambini, Gianfranco Trapani

 

Leggi anche Omeopatia unicista, di cosa si tratta >>

 

Immagine | Foxmarvin

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: