Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA MEDICINA OMEOPATICA: 10 APRILE 2013

Un mercoledì da leoni, nel senso di una salute invidiabile. Il 10 aprile, check up gratuiti, approfondimenti sulla disciplina omeopatica, sui rimedi, sulla situazione legislativa. Si festeggia la Giornata Internazionale della Medicina Omeopatica

Il 10 aprile si festeggia la Giornata Internazionale della Medicina Omeopatica e noi siamo felici perché l'integrazione è possibile, va ricercata e giornate come questa aiutano il paese a progredire verso orizzonti per cui la cura non è unidirezionalmente allopatica. 

 

L'omeopatia e la sua evoluzione

Nel sito dedicato alla Giornata, trovate un utile contributo sulla storia dell'omeopatia.

Sarà un'occasione per capire l'intuizione di base di Samuel Hahnemann e come l'omeopatia è andata avanti nel tempo, con i progressi, i risultati delle applicazioni cliniche e le evoluzioni. Come Hans H. Reckeweg tornò sui passi di Hahnemann e ne rivisitò le teorie alla luce del progresso biochimico e immunologico raggiunto in campo scientifico. Reckeweg infatti sviluppò i suoi studi identificando nelle omotossine la causa principale della malattia. Il primo saggio di Reckeweg contiene tutte le nozioni fondamentali dell’omeopatia omotossicologica e comparve nel 1952 con il titolo: Effetto di vicariazione, omotossine e fasi delle malattie nei tessuti dei tre foglietti blastodermici. Fine ultimo dell’omeopatia omotossicologica è liberare l’organismo dai fattori tossici attraverso la detossificazione e il drenaggio, in modo da stimolare gli organi emuntori (reni, fegato, intestino, polmoni, pelle). 

Di certo si tratta ancora per molti di una disciplina conosciuta solo parzialmente. Nel nostro portale abbiamo dato spazio al Dr. Francesco Candeloro, che ha pubblicato un utile pezzo incentrato sulle più frequenti domande sull'omeopatia. Vi proponiamo anche un'intervista sull'omeopatia fatta a Claudia de Rosa, fondatrice di Vis Vitalis Education Intl e Vice-Presidente dell'AIMP (Associazione Internazionale Omeopati e Medici Professionisti) con sede a Lisbona.

E' stata lei a ricordarci che Samuel Hahnemann, colui che ha sistemizzato la Filosofia Omeopatica, nell’aforisma 1 dell”Organon dell’Arte di Guarire” ha scritto: “Scopo principale ed unico del medico è rendere sani i malati ossia, come si dice di guarirli” e prosegue nell’aforisma 2 affermando che “La guarigione ideale è la restaurazione rapida, dolce, duratura della salute ossia la rimozione del male nella sua totalità nel modo più rapido, più sicuro ed innocuo, e per ragioni evidenti”. 

 

LEGGI ANCHE LA SCIENZA E L'EFFICACIA DELL'OMEOPATIA

 

L'AIOT, GUNA e "Stiamo bene...naturalmente!"

Segnaliamo che, in occasione di questa giornata, l'AIOT (Associazione Medica Italiana di Omotossicologia) grazie al sostegno di GUNA S.p.A, leader italiano della medicina complementare, promuove l’iniziativa “Stiamo bene… naturalmente!”. Trovate anche un'intervista della Dr.ssa Moroni (medico AIOT) sul progetto "Stiamo bene...naturalmente!".

Mercoledì 10 aprile 2013 gli studi medici convenzionati apriranno le loro porte per una visita medica gratuita.

I medici iscritti all’Albo ed esperti in Medicine Non Convenzionali aprono i propri studi al pubblico per sensibilizzare i pazienti sull’importanza di una corretta prevenzione e di salutari stili di vita. Per sapere quali studi medici partecipano all'iniziativa potete contattare il numero verde gratuito 800-385014 o utilizzate il motore di ricerca attivato sul sito. 

Immagine | Flickr


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: