Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20681
Omotossicologia

L’obiettivo dell’omeopatia omotossicologica è liberare l’organismo dai fattori tossici attraverso la detossificazione e il drenaggio, in modo da stimolare gli organi emuntori (reni, fegato, intestino, polmoni, pelle). L’omotossicologia nasce grazie al medico omeopata Hans H. Reckeweg che i suoi studi identificando nelle omotossine la causa principale della malattia. Il primo saggio di Reckeweg contiene tutte le nozioni fondamentali dell’omeopatia omotossicologica e comparve nel 1952 con il titolo: Effetto di vicariazione, omotossine e fasi delle malattie nei tessuti dei tre foglietti blastodermici.

GUIDE Consigliate di Omotossicologia

Chi sono i co-operatori?

Chi sono i co-operatori?

CO-OPERATORI | Omotossicologia

Articoli più recenti

Intervista al Dottor Paolo Mosconi a cura di Romina Alessandri della redazione di Scienza e Conoscenza Leggiamo il parere del Dott. Paolo Mosconi, medico omeopata sulla questione che riguarda la possibilità che i rimedi omeopatici scompaiano dalle farmacie italiane.   Durante l'ultimo convegno dell'associazione COMILVA a Rimini (28 marzo 2015) ha focalizzato l'attenzione del pubblico su un grave problema: l'obbligo di registrazione dei Farmaci Omeopatici che potrebbe portare alla ... »

Intervista a Paolo Mosconi

Il 10 aprile si festeggia la Giornata Internazionale della Medicina Omeopatica e noi siamo felici perché l'integrazione è possibile, va ricercata e giornate come questa aiutano il paese a progredire verso orizzonti per cui la cura non è unidirezionalmente allopatica.    L'omeopatia e la sua evoluzione Nel sito dedicato alla Giornata, trovate un utile contributo sulla storia dell'omeopatia. Sarà un'occasione per capire l'intuizione di base di Samuel H... »

Di Elisa Cappelli

"Divenire omeopata ha significato ottenere quel senso di completamento che inconsapevolmente avevo sempre cercato. Avevo trovato la mia passione. Avevo trovato casa." Sono parole bellissime e sono di Claudia De Rosa. Vorremmo poter sempre confrontarci con operatori per cui la cura è una vocazione. E le vocazioni si abbracciano con entusiasmo, sentimento che permea il suo vissuto: docente e ricercatrice dal 2003, dopo gli studi in Farmacia, si trasferisce a Cork, Repubblica d'Irlanda, "... »

Intervista a Claudia De Rosa

Principio fondante della terapia omeopatica è la legge di similitudine (similia similibus curentur): in realtà già intuita da Ippocrate agli albori della medicina, essa trova in Hahnemann, finalmente, la sua corretta applicazione, che la pone alla base di un nuovo e più efficace sistema di cura delle malattie umane, chiamato, appunto, omeopatia. In sintesi, attraverso le sue attente osservazioni, e le se sue profonde deduzioni, il medico sassone arriverà a r... »

di Dott. Francesco Candeloro Omeopatia

Introduzione: Un’adeguata dieta alimentare, connessa dunque proprio alle caratteristiche costituzionali del soggetto in esame, rappresenta in tal senso il miglior modo per un serio intervento di prevenzione sanitaria. Per costituzione di un essere umano deve intendersi l’ insieme dei caratteri morfologici e metabolici-funzionali (fisiologici), legati prevalentemente all’ereditarietà, che differenziano tra loro, principalmente nell’aspetto esteriore, i singoli in... »

di Dott. Francesco Candeloro Omeopatia

L'omeopatia è un metodo terapeutico alternativo, tanto criticato da alcuni, quanto amato e seguito da altri, che vede la sua origine a cavallo tra la fine del XVIII secolo e l'inizio del XIX, con il medico tedesco Samuel Hahnemann. Alla base dell'omeopatia vi è il principio "similia similibus curantur" (trad: i simili si curano con i simili) noto come "principio di similitudine del farmaco". Sintetizzando al massimo il senso di questo principio si può dire che le sostanze... »

di Dott. Francesco Candeloro Omeopatia

  Il rimedio omeopatico L’omeopatia (da homòios, simile, e pàthos, malattia) si propone di curare sintomi o malattie con dosi infinitesimali delle sostanze che in dosi maggiori provocherebbero gli stessi disturbi o malattie nei soggetti sani (“Similia similibus curantur”). I rimedi omeopatici tendo a rispettare il corpo, non eliminando il sintomo, ma bensì stimolando l’individuo a vincere la malattia, rafforzando la costituzione. Le sosta... »

Di Francesco Marchionna

Cos'è l'omeopatia? L’omeopatia (da homòios, simile, e pàthos, malattia) rappresenta un indirizzo di cura per sintomi o malattie che si serve di dosi infinitesimali delle sostanze che in dosi maggiori provocherebbero gli stessi disturbi o malattie nei soggetti sani, secondo il principio riassumibile nella frase “Similia similibus curantur”. I rimedi omeopatici tendono dunque a rispettare il corpo, non eliminando il sintomo, ma stimolando il paziente ... »

Di Francesco Marchionna

  Cosa vuol dire 'omotossicologico'? La parola “omotossicologia” racchiude lo studio degli effetti che alcune tossine, definite “omotossine”, hanno sull'essere umano e contempla l'idoneo trattamento omeopatico. Lo stato di salute e di malattia, da un punto di vista omotossicologico, dipende dalla lotta che il nostro organismo ingaggia per eliminare le omotossine in eccesso. In caso queste si rivelino troppo aggressive, la terapia omotossicologica tender&agrav... »

Di Francesco Marchionna

  Omotossicologico La parola “omotossicologia” racchiude lo studio degli effetti che alcune tossine, definite “omotossine”, hanno sull'essere umano e contempla l'idoneo trattamento omeopatico. Lo stato di salute e di malattia, da un punto di vista omotossicologico, dipende dalla lotta che il nostro organismo ingaggia per eliminare le omotossine in eccesso. In caso queste si rivelino troppo aggressive, la terapia omotossicologica tenderà a stimolare il natu... »

Di Francesco Marchionna

Similia similibus curantur L’omeopatia (da homòios, simile, e pàthos, malattia) è una filosofia che si propone di curare sintomi e malattie servendosi di dosi infinitesimali delle sostanze che in dosi maggiori provocherebbero gli stessi disturbi o malattie nei soggetti sani, secondo il principio del Similia similibus curantur. I rimedi omeopatici tendono dunque a rispettare il corpo, non eliminando il sintomo, bensì stimolando il soggetto a combattere e ... »

Di Francesco Marchionna

Alcuni la contestano, tacciandola di essere priva di qualsiasi fondamento scientifico. Altri mirano a dimostrarne l'efficacia muovendo da risultati inconfutabili. Cerchiamo di far luce sull'efficacia dell'omeopatia e guardare con trasparenza le due facce di una stessa medaglia che è la cura ideata dal Professor Samuel Hahnemann.    Il dibattito sull'efficacia dell'omeopatia  Perché l'efficacia dell'omeopatia è un dibattito che solleva dietro a sé par... »

Scarica flash player