Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

OLII ESSENZIALI

OLII ESSENZIALI

Olio essenziale di Monarda fistulosa, proprietà e benefici

A cura di Maria Rita Insolera, Naturopata


L’olio essenziale di Monarda fistulosa è ricavato dalla distillazione delle sommità fiorite della Monarda, una pianta della famiglia delle Labiate. Conosciuto per le sue numerose proprietà, svolge un'azione antimicotica e antinfiammatoria, ed è utile contro le infezioni della pelle e per le ferite. Scopriamolo meglio.

>  1. Proprietà dell'olio essenziale di Monarda fistulosa

>  2. Descrizione della pianta

>  3. Modalità d'utilizzo dell'olio essenziale di Monarda fistulosa

>  4. Controindicazioni dell'olio essenziale di Monarda fistulosa

>  5. Cenni storici

Monarca fistulosa

 

Proprietà dell’olio essenziale di Monarda fistulosa

L’olio essenziale di Monarda fistulosa viene ottenuto dalla distillazione delle sommità fiorite. La monarda è una pianta officinale che contiene antocianine (monardina), olio essenziale, fenoli (carvacrolo, timolo), sostanze amare e tannini.

L’olio essenziale di Monarda fistulosa agisce come antisettico, battericida, antimicotico, antinfiammatorio. Grazie a queste sue proprietà viene impiegato come antimicotico per curare le infezioni alla pelle, le eruzioni cutanee e le ferite.

La fragranza dell’olio essenziale di monarda, inalato attraverso il diffusore per ambienti, ha effetti benefici sull’organismo, essa infatti agisce come neurotonico e rivitalizzante.

 

Descrizione della pianta

Le piante del genere Monarda, appartenenti alla famiglia delle Labiate, includono oltre 20 specie diverse, tutte con foglie aromatiche e originarie degli Stati Uniti e del Canada.

La monarda fistulosa è una pianta erbacea, perenne, rizomatosa e cespicosa che in Italia si trova soltanto coltivata per scopi officinali od ornamentali.

I fusti, quadrangolari, raggiungono un’altezza massima di 150 cm. Le foglie sono opposte, larghe e dentellate, contengono un’alta percentuale di oli aromatici. I fiori sono piccoli e di colore rosso scarlatto.

 

Modalità d’utilizzo della Monarda fistulosa

Della Monarda fistulosa, per scopi officinali, si utilizzano i fiori tubulosi e bilabiati e le foglie. Quest’ultime sono ricche di olio essenziale ed hanno un aroma simile al bergamotto.

Della monarda si utilizzano le foglie per la produzione di bibite e del tè Oswego (dalla tribù degli Oswego), e i fiori per estrarre una essenza profumata, la monardina, usata nella cosmesi e nella medicina naturale. 

La monarda fistulosa è usata per diversi scopi. L’uso alimentare prevede l’utilizzo delle foglie per aromatizzare tè e bevande, e per colorare le tisane.

L’uso fitoterapico, invece, è dedicato alla cura di febbre e cattiva digestione.

 

Controindicazioni dell’olio essenziale di Monarda fistulosa

L’olio essenziale di Monarda fistulosa non ha controindicazioni ma, in soggetti predisposti, può causare allergia al contatto. Inoltre non deve essere utilizzata nel primo trimestre della gravidanza.

 

Cenni storici

La monarda è nota anche come menta selvatica, menta dei cavalli o tè di Oswego.

Il suo nome scientifico invece deriva dal medico botanico Nicholas Monardes, che nel Cinquecento descrissw la specie in un libro sulla flora spontanea del Nord America. 

 

L'olio essenziale di Monarda fistulosa tra i rimedi naturali contro i funghi della pelle

 

Immagine | Wikipedia

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy