Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

OLII ESSENZIALI

OLII ESSENZIALI

Olio essenziale di carota, proprietà e benefici

L'olio essenziale del carota si ricava dai semi e dalle parti verdi della carota selvatica, Daucus Carota Sativa. Si tratta di un olio poco conosciuto, ottimo per la pelle e per i capelli, ricco di vitamine e acidi grassi essenziali, da usare sia internamente che esternamente. Scopriamolo meglio.

>  Proprietà e benefici dell'olio essenziale di carota

>  Descrizione della pianta

>  Uso e consigli pratici

>  Controindicazioni dell'olio essenziale di carota

>  Cenni storici

Carote

 

Proprietà e benefici dell’olio essenziale di carota

L'olio essenziale di carota è un ottimo nutriente (ricco di beta-carotene e vitamine A, C, B1, B2) quindi, ma non solo: si tratta di un prodotto dalle spiccate virtù drenanti, infatti aiuta il sistema linfatico nella rimozione delle tossine e stimola la circolazione. Essendo anche disintossicante, agisce sul fegato e rimuove residui tossici dall'organismo, come metalli pesanti o sostanze di scarto, ma anche residui di medicinali e derivati di un'alimentazione sbagliata.

Funge anche da buon regolatore delle funzioni intestinali, utile contro stitichezza e infiammazioni. Utile per contrastare l'anemia, non si deve confondere con il normale olio di carota.

Si può utilizzare anche nei diffusori per l'ambiente, in piccolissime dosi crea un'atmosfera dolce, morbida e aiuta nel rilassamento.
In campo cosmetico si aggiunge a un olio vegetale di base per la cura della pelle e dei capelli che hanno bisogno di nutrimento profondo, infatti è ideale per il contorno occhi e per la pelle matura, e utile per la pelle secca o danneggiata.

 

Descrizione della pianta

La carota selvatica è la pianta da cui si deriva l'omonimo olio essenziale; nota in botanica come Daucus carota sativa, si è diffusa in Eluropa, in a Africa settentrionale e in Asia.

 

Parte utilizzata

Semi e parti verdi

 

Metodo di estrazione

Distillazione in corrente di vapore

 

Nota dell’olio essenziale di carota

L'aroma è quello tipico della carota, dolciastro, a tratti legnoso, lievemente speziato. Il liquido si presenta incolore o giallo lieve.

 

Uso e consigli pratici sull'olio essenziale di carota

  • Come purificante e drenante si consiglia di assumerne una goccia un paio di volte al giorno per circa un mese.
  • Come aiuto per l'intestino si consigliano un paio di gocce da assumere la mattina a digiuno e la sera prima di coricarsi.
  • Come antianemico si combinano 2 gocce di olio essenziale di carota e 2 gocce di limone un paio di volte al dì.
  • Per l'uso cosmetico basta diluirne una decina di gocce in 20ml di olio di argan, applicando tutte le sere.

Si combina bene con oli essenziali come: limone, bergamotto, arancia o rosmarino.

 

Puoi approfondire le proprietà e l'uso dell'olio di carota

Olio di carote, proprietà e uso

 

Controindicazioni dell'olio essenziale di carota

L’olio essenziale di carota non ha particolari controindicazioni. Non è tossico, né irritante o sensibilizzante. Da evitare durante la gravidanza.

 

Cenni storici

Il termine latino carota significa “bruciato” e si riferisce al colore rosso intenso delle prime varietà coltivate.
La carota veniva coltivata dalle tribù germaniche che la chiamavano “mohra” (radice); gli antichi Romani e Greci conoscevano la carota esclusivamente come pianta medicinale per la sua azione diuretica, non la mangiavano.

Fu Carlo Magno il primo a cominciare con la coltivazione delle carote, che dal Medioevo in avanti iniziarono ad essere coltivate su vasta scala. Oggi esistono 500 differenti varietà di carote, ma solo nel XVII secolo grazie agli olandesi si è riuscita a ottenere la carota arancione così come noi la conosciamo.

 

LEGGI ANCHE
Tutte le proprietà e i benefici delle carote

 

Altri articoli sulle carote:
L'olio di carote per la pelle baciata dal sole

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy